Putin: "Raggiungeremo gli obiettivi in Ucraina. Risposta fulminea contro chi interferirà"

Mondo
©Ansa

Il capo del Cremlino ha detto che "la speciale operazione militare" lanciata contro Kiev è stata necessaria per "garantire la sicurezza" della Federazione russa. Ha poi avvertito: in caso di minaccia verranno utilizzate armi finora inutilizzate e che gli avversari "non hanno ancora". Sulle sanzioni occidentali: "L'impatto sull'economia non è stato così forte". E minaccia di "mostrare al pubblico" i mercenari stranieri catturati che si sono uniti ai militari di Kiev

ascolta articolo

La Russia "porterà a termine tutti gli obiettivi" che si è prefissata di raggiungere in Ucraina. Non solo: "Risponderà a tutte le sfide e le minacce, ora come sempre" e "se qualcuno dall'esterno intende interferire negli eventi ucraini, la nostra risposta sarà fulminea". Lo ha detto il presidente russo Vladimir Putin parlando ai parlamentari a San Pietroburgo, davanti ai quali ha aggiunto che - in caso di minaccia - la Russia utilizzerà strumenti finora inutilizzati che "gli avversari non hanno ancora". Il capo del Cremlino ha poi specificato come alla base del conflitto militare lanciato lo scorso 24 febbraio non ci sia alcuna mira espansionistica: "Noi siamo un grande Paese, non abbiamo bisogno di annettere altri Paesi". L'Ucraina rappresentava una minaccia e così Mosca ha deciso di "garantire la sicurezza del Paese" con "le operazioni militari speciali in Donbass e Ucraina", come già successo in Crimea (GUERRA IN UCRAINA, GLI AGGIORNAMENTI IN DIRETTA - LO SPECIALE DI SKY TG24).

"Mostreremo i mercenari stranieri catturati"

vedi anche

Stop a gas russo in Polonia e Bulgaria, Von der Leyen: "È un ricatto"

Il capo del Cremlino ha poi parlato del numero di combattenti non ucraini che si sono uniti ai militari di Kiev. "Il numero dei mercenari stranieri in Ucraina sta aumentando", ha detto Putin, svelando che tra i piani del ministero della Difesa russo c'è anche quello di mostrare in pubblico "alcuni di quelli che sono stati catturati". 

"Impatto delle sanzioni non è stato così forte"

vedi anche

Ucraina, Zelensky: "Putin vuole smembrare Europa centrale e orientale"

Putin ha poi parlato delle sanzioni che molti Stati hanno messo a punto in risposta alla guerra in Ucraina. "I piani dei Paesi occidentali di strangolare economicamente la Russia sono falliti", ha detto il presidente russo, prima di aggiungere che "l'impatto economico delle sanzioni occidentali non è stato così forte per il momento".

Mondo: I più letti