Ucraina, Russia: pronti a rappresaglia se attacco con armi occidentali

Mondo

Il Cremlino risponde al vice ministro della Difesa britannico, James Hippie, che aveva affermato che per Londra era leggittimo l'uso da parte di Kiev di armi ricevute dall'Occidente per colpire le linee di rifornimento di Mosca in territorio russo

ascolta articolo

Le forze armate russe sono "pronte ad attacchi di rappresaglia con armi di precisione a lungo raggio se la Russia verrà attaccata con armi occidentali". Questo l'avvertimento lanciato dal ministero della Difesa russo, citato dalla Tass. Mosca ha parlato di eventuale "risposta proporzionata" contro "i centri decisionali ucraini a Kiev dove si trovano i consiglieri occidentali". In un'intervista alla Bbc, il vice ministro della Difesa britannico, James Hippie, ha affermato che Londra ritiene leggittimo l'uso da parte di Kiev di armi ricevute dall'Occidente per colpire le linee di rifornimento di Mosca in territorio russo (GUERRA IN UCRAINA, LO SPECIALE DI SKY TG24 - GLI AGGIORNAMENTI IN TEMPO REALE). 

Gb: legittimo colpire il suolo russo con nostre armi

approfondimento

Russia, quante atomiche possiede Mosca e dove possono colpire. REPORT

Per il governo britannico è "interamente legittimo" l'uso da parte ucraina di armi fornite dalla Gran Bretagna, aveva precisato il viceministro della Difesa britannico. "In primo luogo - aveva detto - è l'Ucraina che decide gli obiettivi non coloro che producono o esportano le armi. In secondo luogo è interamente legittimo perseguire gli obiettivi per distruggere la logistica degli oppositori e le loro forniture, garantendo sempre la salvaguardia dei civili".

 

 

Zacharova: "Con logica Gb Mosca può colpire Paesi che danno armi a Kiev"

leggi anche

Ucraina, vertice tra Usa e alleati nella base di Ramstein in Germania

Maria Zacharova, portavoce del ministero degli Esteri russo, ha fatto sapere che se il governo della Gran Bretagna considera legittimo l'uso da parte di Kiev di armi ricevute dall'Occidente sul territorio russo, Mosca potrebbe ritenere altrettanto legittimo prendere di mira "in profondità le linee di rifornimento" ucraino fin "dentro quei Paesi i quali trasferiscono all'Ucraina armi" che pure producono "morte e distruzione". "La profondità" del viceministro della Difesa Heappey - taglia poi corto Zacharova- "è giusto inferiore all'intelligenza della titolare britannica degli Esteri". Con un riferimento indirizzato evidentemente a Liz Truss, responsabile del Foreign Office e falco del governo Tory di Boris Johnson, già irrisa nel recente passato per alcuni svarioni geografici imputatile da Mosca. 

Mondo: I più letti