Guerra Ucraina, Zelensky: "Servono aerei e carri armati, all'Occidente manca il coraggio"

Mondo
©IPA/Fotogramma

Il presidente ucraino è tornato a chiedere forniture militari, denunciando una possibile minaccia di Mosca ai Paesi vicini. Intanto Leopoli finisce sotto attacco, in quello che secondo il sindaco della città sarebbe un “messaggio a Biden”. E Kiev annuncia la morte del settimo generale russo sul campo

ascolta articolo

Il presidente ucraino Volodymyr Zelensky accusa l'Occidente di non aver abbastanza "coraggio" quando si tratta di aiutare l'Ucraina, ripetendo la sua richiesta di inviare aerei e carri armati a Kiev. Parlando in un nuovo video sui suoi canali social, Zelensky afferma che l'Occidente "gioca a ping-pong nel decidere chi dovrebbe mandare i jet". "Oggi ho parlato con i difensori di Mariupol - dice - Sono in costante contatto con loro. La loro determinazione, il loro eroismo e la loro fermezza sono straordinarie. Se solo coloro che da 31 giorni stanno pensando come mandarci aerei e tank avessero l'1% del loro coraggio". Intanto Leopoli è stata colpita da un attacco russo, in quello che secondo il sindaco della città nell’ovest del Paese è “un messaggio a Joe Biden”. E Kiev rivendica l’uccisione di un nuovo generale russo sul campo: sarebbe il settimo dall’inizio del conflitto (TUTTI GLI AGGIORNAMENTI IN DIRETTA - LO SPECIALE DI SKY TG24 - I VIDEO E I REPORTAGE DALL'UCRAINA).

Zelensky: “Se non ci danno aerei, rischio Russia minacci vicini”

leggi anche

Guerra in Ucraina: le nuove armi utilizzate dalla Russia

“È impossibile salvare Mariupol senza altri tank e aerei", aveva già detto Zelensky nelle scorse ore. "L'Ucraina non può abbattere i missili russi con fucili e mitra”, ha aggiunto per poi denunciare la lentezza nelle forniture al suo Paese. "Chi guida la comunità Euro-atlantica? È ancora Mosca, attraverso l'intimidazione?", si è chiesto polemicamente. Dopo aver chiesto nuovamente la fornitura di aerei da guerra, Zelensky ha aggiunto che se l'Ucraina non riceverà i mezzi la Russia potrebbe minacciare i Paesi vicini. Il presidente ucraino, durante una videoconferenza con il suo omologo polacco Andrzej Duda, si è anche detto "deluso" che Kiev non abbia ricevuto i MiG-29 dalla Polonia. Lo riporta il Kyiv Independent. In precedenza, il ministro degli Esteri ucraino Dmytro Kuleba aveva dichiarato che gli Usa "non avevano obiezioni" alla fornitura di jet a Kiev da parte della Polonia.

Leopoli sotto attacco: “Un messaggio a Biden”

E mentre Zelensky è tornato a chiedere forniture militari, Leopoli è finita sotto l'attacco dei razzi russi: per il sindaco della città nell’Ovest dell’Ucraina, Andriy Sadovy, si tratterebbe di un messaggio che Mosca ha voluto far arrivare al presidente degli Stati Uniti Joe Biden. "Con questo attacco gli aggressori mandano i loro saluti al presidente Biden che si trova in Polonia", ha detto il primo cittadino. "Leopoli è a soli 70km dalla frontiera polacca e credo che il mondo debba capire che la minaccia è molto molto seria”.

Kiev: “Morto generale russo in raid vicino Kherson”

leggi anche

Ucraina, Biden in Polonia: "Putin un macellaio e un dittatore"

La situazione sul campo per i russi resterebbe comunque difficile: Kiev ha comunicato la morte del generale russo Yakov Rezantsev in un attacco vicino alla città meridionale ucraina di Kherson. A dirlo è il ministero ucraino della Difesa, citato dalla Bbc. Secondo una fonte occidentale si tratterebbe del settimo generale dell'esercito russo rimasto ucciso in Ucraina.

Mondo: I più letti