Caso Epstein, il principe Andrea a processo negli Usa per le accuse di abusi sessuali

Mondo

Il giudice americano ha respinto la richiesta del duca di York di archiviare la causa. Le violenze risalirebbero al 2001 quando la sua accusatrice, Virginia Giuffré, era ancora minorenne

Guai in vista per il principe Andrea d'Inghilterra, coinvolto nello scandalo sessuale connesso alla frequentazione del defunto miliardario americano Jeffrey Epstein. Il terzogenito della regina Elisabetta, infatti, andrà a processo negli Stati Uniti dopo che il tribunale americano ha respinto la richiesta del duca di York di archiviare la causa civile intentata dalla sua accusatrice Virginia Giuffrè, una delle presunte vittime (all'epoca minorenne) del faccendiere e dei suoi amici vip.

Le accuse: "Costretta a rapporti sessuali con Andrea"

leggi anche

Epstein-Giuffre, principe Andrea chiede archiviazione causa

Giuffrè ha accusato l'Epstein, morto suicida in carcere, e la compagna Ghislaine Maxwell di aver abusato sessualmente di lei quando era minorenne, nel 2001. La donna ha anche raccontato di essere stata costretta a fare sesso col principe Andrea all'età di 17 anni. Ha avviato una causa civile nei confronti del duca di York lo scorso agosto, parlando anche di percosse e di stress emotivo causato intenzionalmente nei suoi confronti. Andrea ha sempre negato le accuse, difendendosi anche dietro ad un accordo raggiunto nel 2009 tra Giuffrè ed Epstein che lo metterebbe al riparo da ogni tipo di causa, Accordo che è stato svelato il gennaio scorso e in base al quale alla donna sarebbero stati versati 500 mila dollari. 

Le presunte violenze nel 2001

leggi anche

Epstein pagò 500.000 dollari ad accusatrice del principe Andrea

Stando alla ricostruzione di Carolyn Andriano, un'altra delle testimoni al processo a New York contro Ghislaine Maxwell, riconosciuta colpevole di traffico di minorenni e complice di Epstein, nel 2001 Giuffre la contattò dicendole che si trovava a Londra e stava uscendo a cena con Maxwell, Epstein e Andrea. Dopo essere tornata negli Usa, Giuffre le avrebbe mostrato una foto con il principe, dichiarando di aver avuto rapporti sessuali con lui. 

Per la testimone Andriano la donna era consenziente

leggi anche

Epstein, condannata Ghislaine Maxwell per traffico sessuale di minori

"Non mi sembrava sconvolta, anzi lo disse come se fosse abbastanza cool", ha spiegato ancora Andriano, secondo cui fu proprio Giuffre a cercare di reclutarla per farla entrare nel giro di Epstein e Maxwell, dove sarebbe stata convinta a fare massaggi sessuali, posare nuda e avere rapporti con uomini più grandi. La donna ha anche affermato di aver rinunciato all'anonimato per "essere la voce di tutti i sopravvissuti ad abusi sessuali". "Voglio che tutte le ragazze sappiano quello che mi è accaduto quando era un'adolescente e come ciò a influenzato la mia vita", ha aggiunto Andriano, sostenendo di non considerare Giuffre una vittima nella vicenda. 

Mondo: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24