Covid, aumentano i contagi negli Usa. Biden: dare 100 dollari a tutti i nuovi vaccinati

Mondo
©Ansa

Il presidente americano chiede ai governi statali e locali di incentivare le somministrazioni. La campagna, infatti, è in una fase di stallo e le infezioni sono in netto rialzo. Annunciato anche l'obbligo vaccinale per i dipendenti federali

Preoccupato dal rallentamento delle somministrazioni e dall'impennata di contagi da coronavirus, il presidente americano Joe Biden chiede ai governi statali e locali degli Usa di incentivare le somministrazioni pagando 100 dollari a tutti i nuovi vaccinati, attingendo le risorse dai 1.900 miliardi dell'American Rescue Plan. Lo rende noto il Tesoro americano. Una misura simile è stata già adottata dalla città di New York su iniziativa del sindaco Bill de Blasio (COVID, GLI AGGIORNAMENTI - SPECIALE).

Obbligo vaccinale per i dipendenti federali

vedi anche

Covid, i 10 Paesi con più contagi nel mondo: Usa e India in testa

L'iniziativa di Biden arriva dopo l'annuncio dell'obbligo di vaccinazione per i dipendenti federali, molti dei quali da oltre un anno sono rimasti a casa per la pandemia. Per continuare a lavorare, chi si rifiuterà di immunizzarsi dovrà sottoporsi regolarmente a un test anti-Covid, rispettando il distanziamento sociale e indossando le protezioni per naso e bocca. Verrà altresì escluso da gran parte dei viaggi e delle missioni di lavoro.

L'aumento dei contagi negli Usa

leggi anche

Covid Usa, raccomandata mascherina al chiuso anche per i vaccinati

Il giro di vite della Casa Bianca è dettato da un quadro sempre più preoccupante: in base agli ultimi dati dell'Organizzazione mondiale della sanità, i contagi negli Stati Uniti sono aumentati in 7 giorni di oltre il 130%, facendo registrare nell'ultima oltre 500mila nuovi casi. Da qualche giorno le autorità sanitarie federali statunitensi (Cdc) hanno raccomandato, con una netta inversione di rotta, l'uso al chiuso della mascherina anche per i vaccinati nelle aree ad alto rischio di contagio.

Campagna vaccinale in fase di stallo

La campagna di vaccinazione invece è a un punto di stallo, con l'Europa che ha ormai superato gli Stati Uniti sia per numero di dosi somministrate ogni 100 persone sia per numero di persone che hanno ricevuto almeno una dose. Nelle parole del virologo Anthony Fauci, super consigliere del presidente Biden, c'è tutta la preoccupazione della comunità scientifica e dell'amministrazione Usa. "La variante Delta può contagiare anche le persone che sono state vaccinate e queste possono a loro volta trasmettere il virus ad altri", afferma il direttore dell'Istituto nazionale per le malattie infettive, sottolineando come la stessa variante abbia "cambiato totalmente lo scenario". I dati "sulla mutazione a disposizione - spiega - mostrano che il livello di infezione nelle mucose in una persona vaccinata è lo stesso di quello in una persona non vaccinata".

Ripristinate restrizioni in diversi Stati

leggi anche

Lula a Sky TG24, appello a Draghi: Paesi ricchi diano vaccini a poveri

Intanto molti Stati Usa, da New York alla California, stanno ripristinando diverse restrizioni, e anche la Silicon Valley è sempre più in prima linea nel contrastare il balzo dei contagi. Facebook e Google richiederanno ai propri dipendenti di essere vaccinati per tornare in ufficio, e lo stesso farà Netflix col suo personale e con gli attori. Twitter ha deciso di chiudere nuovamente i suoi uffici di San Francisco e New York, mentre la Apple ha reintrodotto in tutti i suoi punti vendita l'obbligo di indossare la mascherina anche per i vaccinati. La stessa decisione è stata presa nei parchi di divertimento di Disney in Florida e California.

Mondo: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24