Sparatoria in liceo del Tennessee, un morto. Arrestato studente

Mondo

La polizia ha sparato e ucciso il ragazzo dopo che aveva fatto fuoco all'interno del bagno del campus di Knoxville ferendo un ufficiale 

A dare inizio alla sparatoria alla Austin East Magnet High School di Knoxville, in Tennessee, sarebbe stato uno studente. E' questa la ricostruzione fornita dagli agenti a poche ore dall'ennesimo episodio di sangue avvenuto in un campus degli Stati Uniti.  Un ragazzo è stato ucciso e ferito un agente addetto alla sicurezza dell'istituto. 

La ricostruzione dei fatti 

approfondimento

Coronavirus, negli Stati Uniti cresce la vendita delle armi. VIDEO

Il giovane, stando a quanto emerso fino ad ora,  era nascosto in un bagno e, quando gli è stato intimato di uscire, non ha obbedito, anzi ha aperto il fuoco ferendo un agente che è stato trasportato in ospedale e sottoposto ad intervento chirurgico poichè sottoposto ad un intervento all'anca. Lo studente invece è morto a scuola. Non è chiaro perchè avesse portato l'arma con sè, nè perchè abbia sparato agli agenti.

Armi in classe

approfondimento

Usa, Biden chiede al Congresso riforme per limitare le armi

Con la didattica a distanza gli episodi di violenza negli ultimi tempi sembravano ridotti, ma già nei giorni scorsi a Knoxville si era già riacutizzata la polemica sulle armi facili visto che dall'inizio dell'anno sono già morti, tutti uccisi in sparatorie, quattro adolescenti. La loro morte è diventato il vessillo di quanti nella comunità spingono per una legislazione che limiti il porto d'armi.

Mondo: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.