Coronavirus, in Francia chiuse nuovamente 70 scuole per casi di contagio

Mondo
©Ansa

A una settimana dalla fine del lockdown, decine di istituti (asili, materne e elementari) sono stati chiusi dopo la scoperta di nuovi casi. Ma Parigi va comunque avanti con il programma di riaperture progressive. Nel primo weekend di libertà i francesi si sono riversati in spiagge, boschi e siti turistici. L’effetto riapertura fa risalire il gradimento per il governo nei sondaggi

In Francia, settanta scuole tra asili, materne e elementari sono state chiuse dopo la scoperta di casi di coronavirus (GLI AGGIORNAMENTI IN DIRETTA - LO SPECIALE) a una settimana dalla fine del lockdown. "Sono probabilmente casi contratti prima di tornare a scuola, all'uscita dal confinamento", l'11 maggio scorso, ha detto il ministro dell'Istruzione, Jean-Michel Blanquer, che ha aggiunto: "Queste chiusure sono la dimostrazione del fatto che siamo rigidi". Il ministro ha ribadito che questi casi non rimettono in alcun modo in discussione la volontà del governo di andare avanti con la riapertura progressiva delle scuole promossa dall'attuale amministrazione del presidente Emmanuel Macron. Lunedì tornano in classe alcuni alunni delle superiori nelle regioni verdi. "Le conseguenze del non andare a scuola sono molto più gravi", ha avvertito Blanquer (LE INDICAZIONI DELLA FARNESINA SULLA FRANCIA), che ha evocato, oltre al rischio di abbandono scolastico che già colpisce 500 mila ragazzi della scuola primaria e secondaria, "un danno considerevole di natura psicologica, alimentare e sanitaria". 

 

I dati sulla Francia

Secondo gli ultimi dati forniti dalla Jonhs Hopkins University, i casi di contagio in Francia sono oltre 179mila, che fanno del Paese transalpino il settimo al mondo con più malati. Oltre 28mila le vittime. Solo Usa, Uk e Italia hanno fatto registrare più morti legati al coronavirus (LA MAPPA GLOBALE DEL CONTAGIO - LE TAPPE - GRAFICHE).

Concluso primo weekend dopo lockdown

approfondimento

Coronavirus Francia, prima messa in modalità drive-in. VIDEO

Quello appena passato è stato il primo weekend di libertà per i francesi dopo la fine del lockdown. Ieri i francesi - grazie anche alla giornata di sole - hanno di nuovo riempito le spiagge riaperte, le località di montagna, i boschi e i siti turistici. Nel primo week-end di riapertura, hanno riaperto località come il Mont Saint-Michel o la cattedrale di Chartres, anche se fino ad inizio giugno le regole della fase 2 consentono di avventurarsi ad un massimo di 100 km dal proprio domicilio.

 

Effetto riapertura, il governo risale nei sondaggi 

L’effetto “riapertura” ha giovato sul governo che nei sondaggi di popolarità è rimbalzato di 5 punti nel gradimento rispetto alle cifre registrate durante il lockdown. Un'inchiesta Ifop per Le Journal du Dimanche mostra che il governo francese, fin qui il più penalizzato in Europa dalla crisi sanitaria, ha la fiducia del 44% degli intervistati, convinti che "affronti efficacemente il coronavirus". Si tratta di un aumento di 5 punti nelle ultime 2 settimane. Il 52% dei francesi, secondo lo stesso studio, ha fiducia nel governo per "aiutare le imprese in difficoltà a causa del coronavirus". Anche qui, l'aumento è di 5 punti.

Mondo: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24