Coronavirus, la Germania prolunga le misure restrittive fino al 19 aprile

Mondo

La decisione del governo tedesco, d’intesa con i Länder: le misure di contenimento non saranno inasprite ma proseguiranno fino a dopo Pasqua. “Non possiamo fare dichiarazioni su come andremo avanti dopo”, spiega Merkel. Nel Paese oltre 76.500 e 858 decessi

Le misure restrittive, decise per cercare di contenere la diffusione del coronavirus, proseguono anche in Germania. Il governo tedesco, d’intesa con i Länder, ha infatti deciso di prolungarle fino al 19 aprile. Le misure di contenimento, comunque, non saranno inasprite. “Una pandemia non conosce giorni festivi”, ha detto la cancelliera Angela Merkel riferendosi alla Pasqua. Poi ha aggiunto che “non possiamo fare dichiarazioni su come andremo avanti dopo” il 19. La crescita del contagio, ha spiegato, è leggermente diminuita ma non abbastanza da giustificare previsioni a lungo termine (GLI AGGIORNAMENTI - LO SPECIALE).

Oltre 76mila casi e 858 decessi

Nel Paese, secondo i dati raccolti dalla Johns Hopkins University, al primo aprile 2020 i casi registrati sono oltre 76.500 e i decessi 858. Il Land che conta il maggior numero di contagi, diversamente da qualche giorno fa, è la Baviera con 17.236 casi confermati. Seguono Nordreno-Westfalia con 16.228 casi e Baden-Wuerttemberg con 14.925. La località che conta il maggior numero di decessi è ancora Heinsberg, dove a febbraio una festa di carnevale ha fatto da detonatore della diffusione nel Land del Nordreno-Westfalia.

“Dinamica della diffusione in Germania ancora troppo alta”

Nel documento del governo tedesco, deciso in una tele-conferenza con i governatori, si legge che “la dinamica della diffusione del coronavirus in Germania è ancora troppo alta”. “Dobbiamo ancora fare di tutto per impedire un'eccessiva velocità del contagio per mantenere l'operatività del nostro sistema sanitario", continua. Per questo, ai cittadini “è richiesto di continuare a ridurre a un minimo assoluto il contatto con le altre persone, in linea con le regole già in vigore”. Martedì dopo Pasqua sarà il prossimo momento in cui le autorità competenti, mediche e politiche, si riuniranno per fare di nuovo il punto della situazione e decidere come procedere (LE TAPPE DELL'EPIDEMIA - LE FOTO SIMBOLO - LA MAPPA GLOBALE DEL CONTAGIO - LE GRAFICHE CON I DATI ITALIANI).

“Consegnate 20 milioni di mascherine”

Intanto, il portavoce del ministero della Salute, Hanno Kautz, ha assicurato che in Germania “sono state consegnate 20 milioni di mascherine protettive ai Länder ". Nel Paese molti medici e sanitari lavorano ancora oggi senza mascherine e devono tentare di procurarsele da soli. Anche per i tedeschi è molto difficile reperirne e si ricorre a soluzioni fai da te. Ieri il ministro delle Finanze Olaf Scholz ha annunciato l'avvio di una produzione di mascherine nelle imprese tedesche (LE NOTIZIE DELLA FARNESINA SULLA SITUAZIONE IN GERMANIA - LE FOTO DI BERLINO DESERTA - IL DISCORSO DI ANGELA MERKEL ALLA NAZIONE).

Mondo: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito.

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.