Covid, in Lombardia 2.990 contagi: 1.016 in provincia di Milano

Lombardia
©Getty

Il tasso di positività è al 2,1%. Le persone ricoverate in terapia intensiva sono 121, quelle negli altri reparti sono 924

ascolta articolo

Il nuovo live con tutti gli aggiornamenti di oggi in Lombardia

 

Sono 2.990 i nuovi casi di Covid-19 registrati in Lombardia nelle ultime ore a fronte di 137.002 tamponi, con un tasso di positività del 2,1%. In terapia intensiva i ricoverati sono 121 (+7) mentre negli altri reparti sono 924 (+12). Sono 19 i morti per un totale di 34.447 dall'inizio della pandemia.

Circa quindici persone sono state identificate dalla polizia che sta presidiando piazza Duomo dove, nel ventesimo sabato consecutivo di protesta dei no Green pass a Milano, si sono radunate alcune decine di persone, un numero molto inferiore a quello delle precedenti occasioni.

A differenza di quanto farà il Veneto, come annunciato dal suo presidente Luca Zaia, la Lombardia "proseguirà a fare i tamponi" anche ai no-vax, perché sono necessari per poter sequenziare il virus. A riferirlo in un'intervista a La Stampa è l'assessore lombardo al Welfare Letizia Moratti (TUTTI GLI AGGIORNAMENTI - MAPPE E GRAFICI DEI CONTAGI IN ITALIA E NEL MONDO - I DATI DEI VACCINI IN ITALIA).

19:06 - In Lombardia 2.990 contagi

Sono 2.990 i nuovi casi di Covid-19 registrati in Lombardia nelle ultime ore a fronte di 137.002 tamponi, con un tasso di positività del 2,1%. In terapia intensiva i ricoverati sono 121 (+7) mentre negli altri reparti sono 924 (+12). Sono 19 i morti per un totale di 34.447 dall'inizio della pandemia. I nuovi casi per provincia: a Milano sono 1016, a Bergamo 132, a Brescia 317; a Como 205, a Cremona 115, a Lecco 77, a Lodi 53, a Mantova 119, a Monza e Brianza 307, a Pavia 165, a Sondrio 39 e a Varese, infine, 331.

18:10 – No Green pass, tensione in piazza Duomo a Milano

Circa quindici persone sono state identificate dalla polizia che sta presidiando piazza Duomo dove, nel ventesimo sabato consecutivo di protesta dei no Green pass a Milano, si sono radunate alcune decine di persone, un numero molto inferiore a quello delle precedenti occasioni. Ci sono stati alcuni momenti di tensione tra le forze dell'ordine e i manifestanti, quando alcuni di questi si sono messi a gridare e a insultare la polizia al grido di 'fascisti' e 'delinquenti'. Circa 15 di loro sono stati quindi prelevati per essere identificati. La situazione al momento è sotto controllo anche se molti manifestanti si confondono con i passanti che affollano il centro di Milano anche per gli acquisti di natale.

17:43 - No Green pass, protesta di pochi all'Arco della pace a Milano

Sono poche decine i manifestanti no Green pass che stanno manifestando contro l'obbligo del certificato verde nella piazza dell'Arco della Pace a Milano, nell'ambito della manifestazione che è stata preavvisata alla questura. Una delle organizzatrici della protesta, Marina Assandri presidente della associazione La Genesi, che ha un Daspo che le vieta di andare in piazza Duomo, ha spiegato dal palco che sabato prossimo ci sarà una manifestazione a cui parteciperà anche il portuale triestino Stefano Puzzer e la deputata no vax Sara Cunial. "Non ce ne frega nulla di andare nei ristoranti e di non prendere i mezzi pubblici - ha detto -, prima o poi questa dittatura finirà".

13:55 - Natale: Fontana, sono ottimista ma ancora attenzione 

"Io sono ottimista sarà un Natale pieno di voglia di fare e di iniziative. Vedo che la campagna vaccinale sta proseguendo in maniera spedita, per cui mi auguro che non ci siano limitazioni alla nostra libertà". Lo ha detto il governatore lombardo, Attilio Fontana, rispondendo ai giornalisti che gli hanno chiesto che tipo di Natale con l'aumento dei contagi. "Un pochettino di attenzione e di impegno dobbiamo mettercela tutti e per questo lancio un appello ai lombardi a vaccinarsi e a rispettare le regole", ha aggiunto a margine della sua visita a L'Artigiano in Fiera. Il 6 dicembre entrerà in vigore il super Green pass. "Io confido soprattutto nelle vaccinazioni, ho questa idea fissa da sempre sono convinto che quella sia la strada giusta - ha commentato Fontana -. Il super Green pass può essere un altro mezzo attraverso il quale da un lato controllare contagi e dall'altro spingere qualcuno in più a vaccinarsi".

13:50 - Fontana, spero non ci siamo ulteriori restrizioni 

"Io spero di no, spero proprio che con la campagna vaccinale in corso magari con una spinta ulteriore" non servano ulteriori restrizioni. Così il governatore lombardo, Attilio Fontana, ha risposto ai giornalisti che gli hanno chiesto, a margine della sua visita a L'Artigiano in Fiera, se serviranno ulteriori provvedimenti a causa della crescita dei contagi. "Partite dal presupposto che già un milione e trecentomila lombardi sono stati vaccinati con la terza dose e che più di 3 milioni e mezzo si sono prenotati. E che il numero di vaccinazioni quotidiane stanno aumentando in maniera sostanziale - ha aggiunto - . Quindi credo che questa sia la strada giusta, ieri abbiamo vaccinato circa 80mila persone, stiamo tornando ai livelli della scorsa primavera".

13:08 - In 700 senza mascherine, chiusa discoteca nel Bresciano

Senza distanze e senza mascherine. Erano in 700 sulla pista dell'Art, storica discoteca di Desenzano del Garda nel Bresciano, quando gli uomini della Questura di Brescia sono entrati la notte scorsa per un controllo sul rispetto delle norme anti covid. "Il locale pubblico ha consentito l'ingresso e la permanenza di diverse centinaia di avventori, in numero eccedente rispetto alla capienza consentita dalla normativa anti covid" spiga la Polizia di Stato. I verbali delle contestazioni saranno trasmessi alla Prefettura di Brescia, che potrà valutare se estendere la chiusura fino a 30 giorni. Nel novembre del 2020 Carlo Tessari, in arte Madame Sisi, proprietaria della discoteca Art di Desenzano del Garda, aveva inviato una richiesta danni da un milione e 988mila euro a Regione Lombardia per la chiusura forzata del locale più in della provincia bresciana "con capienza da 804 persone e 396mila euro di tasse pagate nel 2019" spiegò Tessari.

9:07 - Moratti: "Tamponi anche ai no vax, sono necessari"

A differenza di quanto farà il Veneto, come annunciato dal suo presidente Luca Zaia, la Lombardia "proseguirà a fare i tamponi" anche ai no-vax, perché sono necessari per poter sequenziare il virus. A riferirlo in un'intervista a La Stampa è l'assessore lombardo al Welfare Letizia Moratti che precisa: "Noi sequenziamo tutti quelli positivi alla ricerca di varianti. I numeri del contagio nel resto d'Europa sono "preoccupanti" e anche in Lombardia i contagi sono in aumento. "Per questo ci aspettiamo un peggioramento della situazione", dichiara la vicepresidente della Regione secondo la quale servono "misure più restrittive" a partire dall'"obbligo di mascherina all'aperto, in tutta Italia, a prescindere dagli assembramenti". In ogni caso Moratti si aspetta che il Natale "sarà sicuramente più sereno rispetto all'anno scorso", e questo "grazie ai vaccini". L’assessore Moratti non è per l'obbligo vaccinale. "Preferisco convincere piuttosto che obbligare - afferma - e, come detto, i numeri ci danno ragione".

7:56 - Lavoratori in nero e con Green pass scaduto nel Comasco

Cinque lavoratori in nero sono stati scoperti dai militari della guardia di dinanza di Como durante controlli in attività commerciali. Due sono stati trovati dai finanzieri di Olgiate comasco: uno albanese e l'altro venezuelano, quest'ultimo privo di documenti ed è stato accompagnato alla questura di Como per la notifica dei provvedimenti amministrativi. I finanzieri di Erba hanno, invece, trovato altri tre lavoratori in "nero", italiani. Il primo lavorava in un bar pasticceria, gli altri due in un ristorante-pizzeria. In entrambi i casi è stata stata chiesta all'Ispettorato Territoriale del Lavoro di Como-Lecco la sospensione dell'attività, in quanto i lavoratori in nero superavano la soglia del 10% della totalità di quelli impiegati. Sono stati inoltre verificati i "green pass" e a Inverigo è stato trovato un lavoratore con il documento scaduto. Sanzionati il lavoratore e il datore di lavoro per omessa vigilanza sulla validità del certificato. Nella zona del Lago di Pusiano, i finanzieri, con personale dell'A.T.S. di Cantù, in un ristorante, hanno trovato una situazione di carenza del rispetto delle norme igieniche e delle norme in materia di sicurezza sui luoghi di lavoro. L'A.T.S. ha disposto la chiusura del locale. 

7:54 - In Lombardia 2.809 casi per 124.960 tamponi

Sono 2.809 a fronte di 124.960 tamponi effettuati i nuovi positivi al coronavirus in Lombardia nelle ultime 24 ore, con un tasso di positività del 2,2%. In terapia intensiva sono ricoverati in 114 (+3) mentre quelli non in terapia intensiva sono 912 (+19). Sono 15 le vittime per un totale di 34.428 dall'inizio della pandemia. I nuovi casi per provincia: a Milano sono 961, di cui 419 a Milano città, a Bergamo 117, a Brescia 348, a Como 135, a Cremona 93, a Lecco 83, a Lodi 53, a Mantova 124, a Monza e Brianza 299, a Pavia 134, a Sondrio 40 e a Varese 327.

Milano: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24