Green Pass, attenzione alta a Milano: manifestazioni in città

Lombardia
©Ansa

In città raduni di protesta di fronte al tribunale, in corso di Porta Vittoria, e all'Arco della Pace, in corso Sempione

Attenzione alta da parte delle forze dell'ordine a Milano su nuove manifestazioni di protesta contro il Green Pass. Con l'introduzione dell'obbligo di presentazione della certificazione verde nel mondo del lavoro pubblico e privato (FAQ: COSA C'È DA SAPERE - I SETTORI A RISCHIO CAOS) si sono verificate nuove proteste davanti al tribunale e all'Arco della Pace. 

Nel pomeriggio alcune centinaia di manifestanti no green pass, che erano riuniti in piazza Fontana per un presidio, hanno improvvisato un corteo per le vie cittadine andando in via Larga e in Duomo. Dopo un corteo per le vie del centro si sono fermati in piazza Repubblica, non distante dalla Stazione Centrale. Notevoli le conseguenze sulla circolazione che nelle vie vicine è sostanzialmente bloccata. (COVID: TUTTI GLI AGGIORNAMENTI - MAPPE E GRAFICI DEI CONTAGI IN ITALIA E NEL MONDO - I DATI DEI VACCINI IN ITALIA - L'EMERGENZA IN LOMBARDIA - L'EDITORIALE).

Controlli a Milano - ©Ansa

Presidio al tribunale di Milano

vedi anche

No Green pass, terminato a Roma il sit-in al Circo Massimo

Un mini presidio per protestare contro l'obbligo del Green Pass per andare al lavoro si è tenuto questa mattina davanti al Palazzo di Giustizia di Milano, controllato dalle forze dell'ordine. All'appuntamento, attorno alle 10, c'erano una trentina di persone, alcune con la bandiera italiana, che dopo meno di un'ora si sono spostate davanti all'Università Statale, in via Festa del Perdono.

Manifestazione all'Arco della Pace

Dalla manifestazione di studenti radunatisi di fronte all'Università Statale, in largo Festa del Perdono, è nato un corteo che ha sfilato per le vie del centro e ha attraversato il Castello per poi saldarsi con il presidio all'Arco della Pace. I manifestanti, alcune centinaia in tutto per le forze dell'ordine, sono stati seguiti da un cordone di agenti in tenuta antisommossa ma non risultano tensioni particolari a parte disagi per il traffico. In totale sono circa 500 le persone che si sono radunate all'Arco della Pace, tra cui anche alcuni lavoratori Atm. Quando sono arrivati per loro è scattato un applauso. I manifestanti hanno affisso uno striscione con la scritta "Solidali non con la Cgil ma con i portuali".

La manifestazione all'Arco della Pace - ©Ansa

Gruppi di lavoratori fuori dalle sedi Atm

Stamattina alcuni 'presidi silenziosi' di lavoratori Atm, a cui hanno partecipato svariate decine di persone, si sono tenuti all'esterno di alcune sedi dell'azienda dei trasporti milanesi. Sui mezzi cittadini e sui treni da e per il capoluogo in mattinata la circolazione è stata regolare.

Il piano del viminale

Nella nota diramata al termine della riunione del comitato nazionale per l’ordine e la sicurezza la ministra degli Interni Luciana Lamorgese ha ha raccomandato che si "intensifichino le attività di prevenzione delle possibili cause di turbativa, con il rafforzamento dei dispositivi di osservazione e di vigilanza del territorio e degli obiettivi sensibili nonché dei servizi di monitoraggio dei siti web e dei social network, anche per garantire a tutti la libertà di manifestare pacificamente e nel rispetto delle regole". Le disposizioni inviate ai prefetti prevedono di vietare tutte le manifestazioni che non siano statiche e in ogni caso di tenerle lontane da tutti i luoghi a rischio, prime fra tutte le sedi istituzionali.

Milano: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24