Covid Lombardia, oggi 288 contagi su 105.469 tamponi

Lombardia
©Getty

L'indice di positività è allo 0,2%. Le persone ricoverate in terapia intensiva sono 56, quelle negli altri reparti sono 297

Il nuovo LIVE con tutti gli aggiornamenti di oggi in Lombardia

 

In Lombardia nelle ultime ore si registrano 288 casi di Covid-19 a fronte di 105.469 tamponi effettuati, l'indice di positività è allo 0,2%. Le persone ricoverate in terapia intensiva sono 56, quelle negli altri reparti sono 297.

Da oggi Green Pass obbligatorio sui posti di lavoro (FAQ: COSA C'È DA SAPERE - I SETTORI A RISCHIO CAOS - L'EDITORIALE) anche in Lombardia, dove a Milano l'attenzione delle forze dell'ordine è alta per eventuali proteste in città (TUTTI GLI AGGIORNAMENTI - MAPPE E GRAFICI DEI CONTAGI IN ITALIA E NEL MONDO - I DATI DEI VACCINI IN ITALIA).

17:44 – In Lombardia 288 nuovi positivi e 4 morti

A fronte di 105.469 tamponi effettuati, sono 288 i nuovi positivi (0,2%) in Lombardia nelle ultime 24 ore. Diminuiscono i ricoverati nei reparti (297, -3) mentre salgono lievemente quelli in terapia intensiva (56, +2). I decessi sono 4 per un totale di 34.112 dall'inizio della pandemia. Lo rende noto la Regione. In particolare, i nuovi casi per provincia sono a Milano 92, di cui 31 a Milano città; a Bergamo 33; a Brescia 44; a Como 13; a Cremona 10; a Lecco 4; a Lodi 8; a Mantova 5; a Monza e Brianza 17; a Pavia 24; a Sondrio 13 e a Varese 5.

13:36 - Vaccini, in Lombardia adesioni a campagna salite al 90,4% 

Salgono al 90,4%, con un incremento dello 0,4% da lunedì, le adesioni alla campagna vaccinale contro il Covid della Regione Lombardia. Al momento il 90% dei cittadini sono vaccinati almeno con una dose e quasi l'88% sono vaccinati con ciclo completo. Lo rende noto l'assessorato al Welfare, specificando che nell'ultima settimana ci sono state, in media, poco più di 7mila nuove prenotazioni quotidiane e circa 24 mila somministrazioni giornaliere. In crescita le adesioni dei giovanissimi (12/19 anni) che hanno raggiunto quota 79% (più 1% in una settimana), con il 79% vaccinato almeno con una dose e il 73% completamente vaccinato. La fascia 60/69 anni ha raggiunto il 93% delle adesioni, di cui il 91% che ha terminato il ciclo. I 20/29 che hanno raggiunto un'adesione del 95% (anche in questo caso con un più 1% settimanale). Al 94% di loro è stata somministrata almeno una dose, l'88% ha ricevuto il ciclo completo.

13:34 Green pass, a Milano si è concluso il presidio all'Arco della Pace 

Si è concluso il presidio dei No Green pass all'Arco della Pace di Milano a cui hanno partecipato circa 500 manifestanti nel corso della mattinata. Al momento sono poco meno di 50 le persone presenti nella piazza.

13:33 - Green pass, manifestanti lasciano questura dopo rifiuto revoca dei Daspo 

Si erano recati in questura, a Milano, per concordare il percorso della manifestazione No Green pass di domani ma, a un certo punto, durante la trattativa, hanno preteso la revoca da parte del questore dei Daspo urbani comminati nelle recenti manifestazioni del sabato. E ottenuto un rifiuto hanno abbandonato i colloqui e se ne sono andati ritirando il cosiddetto 'preavviso' per il corteo. È accaduto stamani, secondo quanto riferito dalla Polizia di Stato, quando "dopo ripetute sollecitazioni, si sono presentati in Questura a Milano i promotori della manifestazione No Green pass prevista per domani pomeriggio e preavvisata via email ad inizio settimana - si legge in una nota della Questura -. Dopo aver ridefinito e individuato un percorso plausibile mantenendo i punti di partenza e di arrivo proposti, valutando anche il passaggio attraverso piazza Duomo come da loro richiesto, i promotori hanno inteso revocare il preavviso poiché l'Autorità Provinciale di Pubblica Sicurezza non ha aderito alla loro richiesta, posta come condizione imprescindibile, di revocare i Daspo Urbani recentemente comminati dal Questore in relazione alle ultime manifestazioni non preavvisate tenutesi a Milano". Ora la manifestazione di domani rischia quindi di essere l'ennesima "non autorizzata" e di portarsi dietro uno strascico di denunce.

12:35 - Green Pass, in 500 alla manifestazione all'Arco della Pace

Dalla manifestazione di studenti radunatisi di fronte all'Università Statale, in largo Festa del Perdono, è nato un corteo che ha sfilato per le vie del centro e ha attraversato il Castello con l'intento di saldarsi con il presidio all'Arco della Pace. I manifestanti, alcune centinaia in tutto per le forze dell'ordine, sono stati seguiti da un cordone di agenti in tenuta antisommossa ma non risultano tensioni particolari a parte un po' di disagi per il traffico. All'Arco della Pace sono confluite anche le persone che hanno protestato davanti al tribunale, per un totale di circa 500 manifestanti tra cui anche alcuni lavoratori Atm. Quando sono arrivati per loro è scattato un applauso. I manifestanti hanno affisso uno striscione con la scritta "Solidali non con la Cgil ma con i portuali".

12:03 - Fontana: "Lombardia supera quarto mese in zona bianca" 

"La Lombardia supera il quarto mese consecutivo in zona bianca, con numeri incoraggianti e ancora in discesa, nonostante sia trascorso ormai un mese esatto dall'inizio delle scuole e le restrizioni non siano più quelle rigide dello scorso anno". Lo sottolinea in un post su Facebook il presidente della Regione Lombardia, Attilio Fontana. "Il report del monitoraggio settimanale da parte della Cabina di regia di Iss e Ministero della Salute certificano che il tasso di incidenza per 100 mila abitanti è sceso da 22,2 a 18,3; quello di occupazione dei posti letto in area medica dal 6 al 5%, mentre resta stabile al 4% quello delle terapie intensive. Leggo i dati dello stesso periodo dello scorso anno, quando ricordo si facevano meno tamponi e avevamo in atto più misure restrittive e rafforzo la mia convinzione che i vaccini ci stiano riportando alla vita e alla libertà", osserva Fontana. "Spero che questo conforti e rassicuri anche coloro che nutrono ancora qualche dubbio", conclude il governatore.

11:37 - Green Pass, presidio al tribunale di Milano

Un mini presidio per protestare contro l'obbligo del Green Pass per andare al lavoro si è tenuto questa mattina davanti al Palazzo di Giustizia di Milano, controllato dalle forze dell'ordine. All'appuntamento, attorno alle 10, c'erano una trentina di persone, alcune con la bandiera italiana, che dopo meno di un'ora si sono spostate davanti all'Università Statale, in via Festa del Perdono.

10:49 - Green pass, Comune di Milano: servizi al pubblico regolari 

Nel primo giorno di introduzione del Green pass per i lavoratori del settore privato e pubblico il Comune di Milano non ha al momento registrato nessun disagio e disservizio negli uffici e nemmeno negli sportelli aperti al pubblico. I servizi al pubblico procedono quindi in mondo regolare. Il Comune di Milano controlla il possesso del Green pass a tutti gli oltre 1500 dipendenti in 500 sedi. Le verifiche riguardano il personale dipendente, ausiliario, volontari, visitatori e chiunque svolga attività nelle sedi dell'amministrazione comunale ma sono esclusi i cittadini che vorranno usufruire dei servizi. I controlli avvengono all'ingresso e non negli uffici: dalle 7:30 fino alle 10:30, cioè la fascia oraria in cui avviene l'entrata in servizio della maggior parte dei dipendenti, il controllo viene effettuato all'ingresso di ogni sede su tutti i lavoratori. Nelle sedi dove è già presente personale della Polizia locale i controlli vengono fatti da loro, nelle altre sedi controlla chi è addetto al servizio di portineria o di accoglienza. A partire dalle 10.30 e fino alle 13, se la sede non dispone di un presidio all'ingresso, saranno i direttori-datori di lavoro a verificare con controlli puntuali o a campione, il possesso della certificazione.

10:28 - Green pass: presidio alla Dhl di Settala, bloccati camion

Una trentina di lavoratori aderenti al SI Cobas è in presidio davanti alla Dhl di Settala (Milano) in protesta contro la richiesta del green pass per poter lavorare. Per lo più si tratta di lavoratori che hanno mansioni di facchinaggio. Attualmente vengono bloccati i camion in uscita dall'azienda. I lavoratori in protesta chiedono che i tamponi per entrare a lavorare, per chi non ha il green pass, siano a carico del datore di lavoro.

09:42 - Green Pass: a Milano monitorate 3 piazze, si temono tensioni 

Nel giorno dell'introduzione nel mondo del lavoro pubblico e privato del Green pass anche a Milano si potrebbero registrare nuove manifestazioni di protesta. In città infatti si attendono tre raduni e la Questura non nasconde preoccupazioni per possibili tensioni. Il primo è previsto in tarda mattinata di fronte al Tribunale, in corso di Porta Vittoria, dove all'ingresso sono stati intensificati i controlli per chi deve entrare e all'esterno la vigilanza; sempre in tarda mattinata dovrebbe tenersi un presidio all'Arco della Pace, in corso Sempione, l'unico che è stato preavvisato ufficialmente (gli altri vengono desunti dai social di attivisti No Pass). Nel pomeriggio poi potrebbe esserci un altro raduno in piazza Fontana. Stamani alcuni 'presidi silenziosi' di lavoratori Atm si sono tenuti all'esterno di altrettante sedi dell'azienda dei trasporti milanesi, e hanno riguardato svariate decine di persone. A Milano, sui mezzi cittadini, e sui treni da e per il capoluogo, però, al momento, la circolazione è regolare.

09:41 - Al Tribunale di Milano controlli Green Pass senza intoppi 

Primi ingressi senza intoppi stamani al Palazzo di Giustizia di Milano dove sono scattati i controlli ai varchi di accesso per il Green pass da oggi obbligatorio per tutti i lavoratori pubblici e privati. Una breve coda si è formata verso le 9 solo davanti all'ingresso principale di corso di Porta Vittoria, ma non molto più lunga di quelle che si formavano già prima dell'introduzione dell'obbligo del certificato verde. Nessun intoppo, dunque, complice anche la giornata di venerdì di solito con meno presenze. All'ingresso di via Freguglia un addetto alla vigilanza controlla i tesserini e misura la temperatura e un altro con uno scanner nel telefono verifica i Green pass. Sono obbligati ad averlo per entrare magistrati, personale amministrativo, operatori, polizia giudiziaria e tutti coloro che accedono per svolgere attività lavorativa, giornalisti compresi. Non devono mostrarlo, come prevede la normativa e come indicato nei provvedimenti dei vertici degli uffici giudiziari, avvocati, praticanti, testimoni, imputati, consulenti e periti. Intanto fuori dal Palazzo sono presenti le forze dell'ordine, polizia e carabinieri, con camionette e squadre di pronto intervento, perché i no Green pass e no vax, col solito tam tam sui social, hanno convocato per oggi alle 10 una manifestazione di protesta davanti al Tribunale e pure altre in altri luoghi di Milano. Misure di sicurezza rafforzate quindi all'esterno del Tribunale.

09:18 - Green pass, Trenord: circolazione treni regolare

Nel primo giorno dell'entrata in vigore del Green pass per i lavoratori del settore pubblico e privato Trenord comunica che è regolare la circolazione dei treni regionali in Lombardia. Sono 55 i lavoratori dell'azienda, di cui 37 tra macchinisti e capitreno, che ieri hanno comunicato di non possedere il Green Pass. Un dato che però non ha fatto registrare al momento ripercussioni sulla circolazione dei treni. Non sono stati registrati dall'azienda incrementi di assenze per malattie.

09:11 - Green pass, a Milano mezzi pubblici regolari. Tre presidi 

Nel primo giorno di introduzione del Green pass per i lavoratori del settore pubblico e privato, nell'ora di punta mattutina a Milano non sono segnalate criticità nei trasporti, alle banchine e sulle strade. Lo conferma la Polizia Locale che con le pattuglie attenziona la situazione. Atm, l'azienda che gestisce il trasporto pubblico, non segnala criticità per quanto riguarda la circolazione dei mezzi. Polizia Locale e Questura segnalano tre presidi spontanei di lavoratori all'esterno o in prossimità di sedi dell'Atm: a Milano in viale Sarca e via Novara e a San Donato Milanese in via Impastato. In tutto si tratterebbe di alcune decine di persone, in via di deflusso e senza alcuna tensione. L'Atm ha precisato che la circolazione è regolare sia in metropolitana sia in superficie, per le linee di bus e tram, grazie al lavoro di riorganizzazione dei turni che ha permesso di assorbire l'assenza dei lavoratori che sono contrari al Green pass. Sono infatti 272 i lavoratori che hanno dichiarato di non avere il green pass per la giornata di oggi. Inoltre l'azienda ha registrato un aumento del 15% nell'apertura di giornate di malattia.

7:03 - In Lombardia 273 casi su 66.424 tamponi

A fronte di 66.424 tamponi effettuati, sono 273 i nuovi casi di Coronavirus accertati ieri in Lombardia, con una percentuale tra test e positivi dello 0,41%. Dieci i decessi registrati nelle ultime 24 ore, che portano il totale delle vittime in regione da inizio pandemia a 34.108. I pazienti ricoverati in terapia intensiva sono 54, mentre le persone in cura negli altri reparti sono 300 (-15). Per quanto riguarda le province, sono 100 i nuovi positivi segnalati a Milano, di cui 43 in città, 37 a Bergamo, 37 a Brescia, zero a Como, cinque a Cremona, 10 a Lecco, cinque a Lodi, uno a Mantova, 36 a Monza, 18 a Pavia, due a Sondrio e sette a Varese.

Milano: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24