Covid Lombardia, 278 casi: in provincia di Milano 93 contagi

Lombardia
©IPA/Fotogramma

Così la situazione nelle altre province: 18 casi a Bergamo, 50 a Brescia, 10 a Como, 10 a Cremona, 11 a Lecco, 5 a Lodi, 2 a Mantova, 22 a Monza, 12 a Pavia, 4 a Sondrio e 29 a Varese

Il nuovo LIVE con tutti gli aggiornamenti di oggi in Lombardia

 

Con 56.718 tamponi effettuati è di 278 il numero di nuovi casi di Covid registrati in Lombardia. Per quanto riguarda le province, sono 93 i positivi segnalati a Milano. (TUTTI GLI AGGIORNAMENTI - MAPPE E GRAFICI DEI CONTAGI IN ITALIA E NEL MONDO - I DATI DEI VACCINI IN ITALIA)

17:56 - In Lombardia 278 casi, in provincia di Milano 93

Con 56.718 tamponi effettuati è di 278 il numero di nuovi casi di Covid registrati in Lombardia, con un tasso di positività sostanzialmente allo 0,49% (ieri 0,44%). In calo i ricoveri in terapia intensiva (-3, 54) e nei reparti (-6, 333). Sono 2 i decessi che portano il totale a 34.085 morti da inizio pandemia. Per quanto riguarda le province, sono 93 i positivi segnalati a Milano, 18 a Bergamo, 50 a Brescia, 10 a Como, 10 a Cremona, 11 a Lecco, 5 a Lodi, 2 a Mantova, 22 a Monza, 12 a Pavia, 4 a Sondrio e 29 a Varese.

14:38 - In 500 a ballare in discoteca: chiuso locale nel Comasco

I carabinieri di Menaggio sono intervenuti nella notte nella discoteca "Papaya Club" di San Siro, nel Comasco, dove hanno sorpreso circa cinquecento giovani a ballare in pista, nonostante i divieti tuttora in vigore, senza rispettare il distanziamento e l'obbligo di indossare la mascherina. La serata è stata così bruscamente interrotta ed è stata disposta la chiusura del locale. Inoltre sono scattate anche le verifiche del Nucleo Ispettorato del lavoro dell'Arma, per verificare il rispetto delle normative da parte dei gestori. L'intervento segue di poche ore uno similare effettuato l'altra notte dalla Polizia e dalla Guardia di Finanza alla discoteca Albert Hall di Fino Mornasco, dove erano state circa 300 le persone sorprese a ballare.

11:30 - In Lombardia da domani terza dose 'booster' a sanitari

Inizierà domani in Lombardia la campagna per la somministrazione della terza dose 'booster' del vaccino anti-Covid agli operatori sanitari e sociosanitari. Lo conferma la direzione generale Welfare d'intesa con l'Unità di Crisi - a seguito della circolare del Ministero della Salute dell'8 ottobre di aggiornamento delle indicazioni sulla somministrazione della dose di richiamo. A ricevere il 'booster', con vaccino Comirnaty (Pfizer/Biontech), da domani 11 ottobre saranno tutti gli operatori all'interno delle strutture di ricovero e di cura e per i quali sono trascorsi almeno 180 giorni dal completamento del ciclo vaccinale di base (prima e seconda somministrazione o dose unica). "Si procederà - si informa in una nota - a dare avvio nelle Rsa alla somministrazione della dose 'booster' agli ospiti e agli operatori con vaccino Comirnaty (Pfizer/Biontech) e ad ampliare la platea degli eligibili alla dose di richiamo booster agli over 60 e ai fragili, come indicato nella circolare Ministeriale”.

7:59 - In Lombardia 284 casi su oltre 65mila tamponi

Con 65.113 tamponi effettuati è di 284 il numero di nuovi casi di Covid registrati in Lombardia, con un tasso di positività in calo allo 0,44%. In calo i ricoveri in terapia intensiva (-3, 57) e in aumento nei reparti (+5, 339). Sono cinque i decessi che portano il totale a 34.083 morti da inizio pandemia. Per quanto riguarda le province, sono 94 i positivi segnalati a Milano, 27 a Bergamo, 39 a Brescia, cinque a Como, 10 a Cremona, cinque a Lecco, sei a Lodi, sei a Mantova, 17 a Monza, 17 a Pavia, quattro a Sondrio e 34 a Varese.

Milano: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24