Covid Lombardia, il bollettino: 664 nuovi casi. Incidenza all'1,6%

Lombardia
©LaPresse

Le persone ricoverate in terapia intensiva sono 35, quelle negli altri reparti sono 248 mentre quelle in isolamento presso il proprio domicilio sono 12.172

Il nuovo LIVE con tutti gli aggiornamenti di oggi in Lombardia

 

Nelle ultime ore in Lombardia si registrano 664 nuovi casi di Covid-19 su 39.651 tamponi processati. Le persone ricoverate in terapia intensiva sono 35, quelle negli altri reparti sono 248 mentre quelle in isolamento presso il proprio domicilio sono 12.172.

Nel rifugio Madonna delle nevi, a Mezzoldo (Bergamo), in alta Valle Brembana, 56 persone sono in quarantena a seguito di 7 casi di Covid-19 riscontrati tra alcuni ospiti. (TUTTI GLI AGGIORNAMENTI - MAPPE E GRAFICI DEI CONTAGI IN ITALIA E NEL MONDO - I DATI DEI VACCINI IN ITALIA)

17:08 – In Lombardia 664 nuovi casi su 39.651 tamponi

Nelle ultime ore in Lombardia si registrano 664 nuovi casi di Covid-19 su 39.651 tamponi processati. Le persone ricoverate in terapia intensiva sono 35, quelle negli altri reparti sono 248 mentre quelle in isolamento presso il proprio domicilio sono 12.172.

15:10 - Hub Mumac a Binasco chiude dopo oltre 34mila dosi

In quattro mesi e mezzo sono state somministrate oltre 34 mila dosi di vaccino anti Covid a tutte le fasce di età e da settembre tornerà ad essere il Museo della Macchina per caffè. Chiude l'hub vaccinale al Mumac di Binasco messo a disposizione dell'Asst di Melegnano dal Gruppo Cimbali che lo ha fondato in occasione dei suoi 100 anni di attività. Le vaccinazioni somministrate nell'hub (34.713), come spiega un comunicato, hanno riguardato per il 51% donne e per il 49% uomini e quasi 1/3 dei vaccinati ha riguardato gli under 50. Il museo avendo ampi spazi a disposizione, chiusi al pubblico, è stato dal 22 marzo una delle sedi per la Asst di Melegnano e della Martesana per la campagna vaccinale diventando hub di riferimento per le vaccinazioni di massa. "Desidero ringraziare di cuore la Famiglia Cimbali per la generosità dimostrata ma anche tutti i nostri infermieri, medici, tecnici e amministrativi per l'impegno e la professionalità quotidiana messe in campo", ha commentato il direttore generale della Asst di Melegnano e della Martesana, Francesca Laurelli.

14:55 – Sette positivi, 56 persone in quarantena in un rifugio

In un rifugio di Mezzoldo, nel Bergamasco, 56 persone sono in quarantena a seguito di 7 casi positivi riscontrati tra alcuni ospiti. Si tratta del rifugio 'Madonna delle nevi', in alta Valle Brembana. Ieri era risultato positivo un ventunenne di Roma, che fa parte di un gruppo di 50 giovani ed educatori, tra i 15 e i 25 anni, giunti da tutta Italia. Stamattina l'Ats di Bergamo ha fatto sapere che si sono registrati, oltre a lui, gli altri 6 casi positivi. Tutti stanno bene e sono controllati da alcuni infermieri di Ats.

12:02 - Green pass, ristoratori milanesi: "Può essere un costo in più"

Favorevoli all'introduzione del green pass, ma perplessi per le modalità di controllo che da oggi dovranno adottare nei confronti dei loro clienti. E' questo un dei sentimenti diffusi tra i ristoratori milanesi che da oggi dovranno controllare il certificato verde dell'avvenuta vaccinazione anti Covid ai clienti che desiderano pranzare o cenare all'interno dei loro ristoranti. "Va bene il green pass, noi ci siamo organizzati con la apposita app per controllarli, certo diventa un problema nel momento in cui dobbiamo chiedere il documento perché non siamo dei pubblici ufficiali e non abbiamo l'autorità per farlo", ha commentato Claudio Sadler, chef stellato che a Milano ha due ristoranti in zona Navigli. Secondo lo chef in questa operazione "c'è una lacuna, noi ce la mettiamo tutta ma non è sufficiente non siamo sereni per fare questa operazione che ci hanno appioppato. La faremo senza nessun problema ma il punto è capire fino a dove ci si può spingere". Dello stesso parere è Francesco, proprietario del ristorante Caffè Italia in centro a Milano: "siamo pronti per il controllo del green pass ma sicuramente questa operazione non ci avvantaggia - ha spiegato - sembriamo noi i poliziotti, ma la gente deve essere responsabile e non si deve presentare se non ha il certificato vaccinale". Per alcuni poi l'introduzione del green pass rappresenta un costo perché serve una persona ad hoc che controlli. "Va bene il green pass ma il fatto che i controllori siamo noi è un altro peso messo sulle nostre spalle - ha detto Michele Berteramo, proprietario del ristorante e cocktail bar sui Navigli, Movida -. Adesso siamo ad agosto e abbiamo poco lavoro ma a settembre quando avremo 70 o 80 persone da controllare ci sarà un casino con code e file. I ristoratori dopo questo periodo di crisi si trovano a dover seguire questa cosa e magari anche ad assumere una persona apposta. Sono costi per noi ma lo facciamo perché siamo sempre stati attenti al prossimo e al nostro personale". 

7:08 - In Lombardia 793 nuovi casi su 35.340 tamponi 

Sono 793 i nuovi positivi al Covid in Lombardia, a fronte di 35.340 tamponi effettuati. Il tasso di positività sale al 2,2%. Sale anche il numero delle persone ricoverate nei reparti ordinari (254, +7), mentre cala il numero dei ricoverati nel reparto di terapia intensiva (31, -1). Una la persona deceduta a causa del virus, per un totale di 33.835 vittime dall'inizio della pandemia. Per quanto riguarda i nuovi casi per provincia, la più colpita è Milano con 222 contagi di cui 85 a Milano città, Brescia 67, Varese 189, Bergamo 68, Monza e Brianza 48, Mantova 56, Como 35, Pavia 21, Lodi 22, Cremona 34, Lecco 16, Sondrio 13.

Milano: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24