Covid Lombardia, 2.105 casi su oltre 21mila tamponi

Lombardia
©Fotogramma

I ricoverati con sintomi sono 6.952, quelli in terapia intensiva sono 822. Questo è quanto riporta il bollettino regionale odierno

 

Il nuovo LIVE con tutti gli aggiornamenti di oggi in Lombardia

 

In Lombardia si registrano 2.105 casi su 21.732 tamponi effettuati. I ricoverati con sintomi sono 6.952, quelli in terapia intensiva sono 822.

Aria Spa è finita al centro delle critiche dopo che anche ieri, a causa di un disguido tecnico, non sono partiti gli sms con le convocazioni per le vaccinazioni, creando ritardi e disagi in diverse città. Intanto Matteo Salvini ha fatto sapere che "entro la settimana dovrebbe arrivare Poste" a gestire le prenotazioni dei vaccini.

Al via da questa mattina all’interno del Mumac (il museo d’impresa di Gruppo Cimbali a Binasco) le vaccinazioni anti-covid (TUTTI GLI AGGIORNAMENTI - MAPPE E GRAFICI DEI CONTAGI).

19:36 - Binasco, Mumac diventa hub per vaccini: stamattina somministrate dosi a over 80

Al via da questa mattina all’interno del Mumac (il museo d’impresa di Gruppo Cimbali a Binasco) le vaccinazioni anti-covid: oltre 270 gli over 80 a cui sono state desinate le dosi in questa prima giornata.

19:24 – Vaccini, Bertolaso: “Entro l'11 aprile prima dose a tutti gli over 80”

"Fra Pasqua e la settimana successiva, quella dell'11 e 12 aprile, tutti gli over 80 della Lombardia avranno ricevuto almeno una prima dose di vaccino": l'assicurazione è di Guido Bertolaso, ex capo della protezione civile, dopo i disguidi che si sono creati nella regione dove è consulente per il piano vaccinale. Situazione che ha fatto alzare la voce ai sindaci. "I sindaci - ha osservato Bertolaso a Rainews 24 - fanno parte di un sistema regionale dove siamo tutti coinvolti e nessuno può prendere le distanze o cercare di creare alibi, o fare a scricabarile. Siamo tutti nella stessa situazione il nostro obiettivo è quello di vaccinare tutti con assoluta priorità degli over 80".

19:16 – Bertolaso: “Dai primi di aprile deve andare tutto alla perfezione"

Le vaccinazioni in Lombardia "checché se ne dica sta andando avanti secondo le previsioni": Guido Bertolaso, consulente regionale per il piano, lo ha sottolineato a Rainews 24 ricordando che "sono state realizzate 16% vaccinazioni in Italia e la Lombardia riceve il 16% dei vaccini". Con il passaggio dal sistema di prenotazione di Aria a quello di Poste Italiane "si può correre il rischio che ci sia una fase di transizione complicata, ma - ha aggiunto - abbiamo deciso di fare questo, l'ha scelto Fontana, l'ha scelto la Moratti, con grande coraggio, perché non vogliamo avere ancora quei problemi e creare quei disagi che ci sono stati nei giorni passati. Dai primi di aprile, prima di Pasqua deve andare tutto alla perfezione".

18:02 - In Lombardia agriturismi potranno fare 'servizio mensa'

Gli agriturismi potranno svolgere il 'servizio di mensa' durante il periodo dell'emergenza sanitaria. L'attività potrà essere svolta dalle aziende già titolate alla somministrazione di alimenti e bevande, in seguito a una preventiva comunicazione al comune. "Sono 1.688 - ha dichiarato l'assessore regionale lombardo all'Agricoltura, Fabio Rolfi - gli agriturismi attivi in Lombardia. Si tratta di uno dei comparti più colpiti dagli effetti economici della pandemia. Per effettuare il servizio mensa sarà necessario stipulare contratti o convenzioni di somministrazione con le ditte e i pasti dovranno essere erogati in via esclusiva ai dipendenti delle stesse". Dovranno essere riportati per iscritto, in un apposito elenco, i nominativi dei lavoratori che usufruiscono del servizio. I contratti stipulati con le ditte dovranno essere esibiti alle Forze dell'ordine in caso di controllo, unitamente all'elenco dei nominativi dei dipendenti che usufruiranno del servizio. "Si tratta di luoghi - ha sottolineato l'assessore - con spazi adeguati, che possono offrire il servizio in totale sicurezza. Avevamo chiesto un chiarimento alla Prefettura in merito all'interpretazione della norma ed è arrivata la precisazione definitiva". 

17.45 – In Lombardia 2.105 casi su oltre 21mila tamponi

In Lombardia si registrano 2.105 casi su 21.732 tampono effettuati. I ricoverati con sintomi sono 6.952, quelli in terapia intensiva sono 822.

13:45 - Vaccini: Fontana, chiesto passo indietro a cda Aria

"Ho chiesto ai membri del cda di Aria di fare un passo indietro, in caso contrario azzererò lo stesso affidando all'attuale direttore generale Lorenzo Gubian la guida della società". E' quanto ha detto il presidente della Regione Lombardia Attilio Fontana, aggiungendo che "le situazioni di criticità come quelle che si sono verificate nel fine settimana offrono un'immagine distorta dei risultati che a oggi abbiamo raggiunto" .

13:09 - Da Codacons denunce a pm su 'caos Aria-Lombardia'

Il Codacons ha presentato una serie di denunce alle Procure di Milano, Cremona, Como, Monza e Varese, alla Corte dei Conti della Lombardia e all'Autorità Nazionale Anticorruzione sul "caos delle vaccinazioni in Lombardia" e sul caso "della piattaforma Aria andata in tilt". Lo spiega la stessa associazione in una nota. Negli esposti, il Codacons chiede "di voler predisporre tutti i controlli necessari per accertare" eventuali "illeciti" e "conseguenti responsabilità con particolare riferimento all'ipotesi di reato di interruzione di pubblico servizio", nonché "responsabilità erariali in relazione al malfunzionamento del sistema pubblico di prenotazione predisposto dalla Regione Lombardia anche avuto riguardo all'affidamento della procedura in relazione ai principi di economicità, efficacia, libera concorrenza, parità di trattamento, non discriminazione, trasparenza, proporzionalità". L'impossibilità per gli operatori sanitari di somministrare il vaccino, scrive l'associazione, "lede il diritto alla salute della collettività che subirà le conseguenze negative di un rallentamento nel piano vaccinale ben delineato nelle sue fasi e nelle sue tempistiche".

12:46 - Focolaio in Tribunale a Monza, sospese udienze penali 

Udienze penali sospese oggi e domani in Tribunale a Monza, a causa di un piccolo focolaio Covid negli uffici amministrativi. Lo ha reso noto la Camera Penale di Monza, alla luce di alcuni casi di positività tra il personale delle cancellerie penali. "Tutta la Sezione Dibattimento sarà sottoposta ad accertamenti specifici e, nei prossimi giorni, tutti i locali saranno oggetto di accurata sanificazione", si legge in una nota a firma del presidente Vittorio Sala, "pertanto non verranno celebrate le udienze dei giorni 22 e 23 marzo, sia in Corte d'Assise che in Tribunale, sia in composizione Monocratica che Collegiale". I rinvii, è specificato nella nota, verranno notificati senza la necessità di recarsi presso gli uffici giudiziari, mentre relativamente alle udienze per direttissima, è a disposizione un Cancelliere presso l'Ufficio del Giudice per le Indagini Preliminari. 

11:50 - Vaccini, a Cremona situazione torna alla normalità 

Dopo il caos prenotazioni e le polemiche del fine settimana, questa mattina è tornata regolare la situazione al polo vaccinale in Fiera a Cremona, dove sono 800 gli appuntamenti in agenda per oggi. Le persone questa volta sono regolarmente state avvisate e sono arrivate, con l'hub già gremito dalle 8.30, con la stessa Asst a garantire che siano coperti tutti gli slot disponibili.

11:28 - Vaccini: Fontana cambia vertici società Aria

Il presidente della Lombardia Attilio Fontana sta provvedendo in queste ore a cambiare i vertici di Aria spa, la società della Regione sotto accusa per i disagi che si sono verificati nella campagna vaccinale. Secondo quanto si è appreso, Fontana sta azzerando tutte le cariche principali della società, dopo l'ultimo weekend in cui si sono verificati numerosi problemi nelle prenotazioni per il vaccino soprattutto a Cremona. 

10:43 - Vaccini, Anci Lombardia: “Così non va, ci lascino aiutare”

Bisogna "cambiare passo" sui vaccini in Lombardia e per questo i Comuni sono pronti ad aiutare se sarà loro permesso. "Da settimane Anci e i sindaci - ha sottolineato il presidente di Anci Lombardia Mauro Guerra, dopo i nuovi disguidi - chiedono di avere gli elenchi degli over 80 già registrati e dei non registrati, per contribuire a rendere più efficiente la campagna vaccinale. Elenchi che ci vengono assurdamente negati per presunti e inesistenti problemi di privacy. Da settimane chiediamo di dare un ruolo vero e concreto al tavolo operativo con le nostre rappresentanze a livello regionale". "Da settimane - ha aggiunto Guerra - i Comuni hanno individuato e messo a disposizione possibili spazi e supporti logistici vari per la pianificazione della campagna vaccinale. Da settimane vediamo, apprendendo le cose prima dai media, modificare continuamente strategie e impostazioni delle campagne vaccinali, con hub, punti vaccinali, protagonisti e relativi sistemi di convocazione e di accesso che troppo spesso non funzionano, funzionano male e mutano costantemente. Da settimane poniamo queste questioni, facciamo proposte e mettiamo a disposizione tutta la disponibilità, l'impegno e la piena volontà di leale collaborazione istituzionale dei Comuni". A questo punto, arrivati "alle pubbliche denunce dei problemi aperti da parte del dr. Bertolaso e della Vice Presidente Moratti", bisogna "cambiare rapidamente passo, cambiare approccio e metodo, ascoltare e coinvolgere di più i territori e i Comuni, ridare fiducia, chiarezza e affidabilità alla campagna. Siamo a disposizione, mossi solo dalla volontà piena e leale di dare una mano. Per la nostra gente. Perché solo con le vaccinazioni ci mettiamo in condizioni di ripartire”.

10:09 - Vaccini: Salvini, in settimana in Lombardia sistema Poste

"L'obiettivo è correre. Entro la settimana dovrebbe arrivare Poste" a gestire le prenotazioni dei vaccini in Lombardia. Così Matteo Salvini alla sede Avis di Lambrate, a Milano, per donare il sangue. "Ho sentito Bertolaso, Fontana e la Moratti - ha aggiunto -. Già oggi, senza i vaccini promessi e con i problemi informatici segnalati, la Lombardia è la Regione che ha vaccinato più di tutti in Italia. Non sono più ammesse incertezze. Dobbiamo correre, ma in tutta Italia". "Se qualcuno ha sbagliato, ha rallentato o non ha capito, paga, viene licenziato e cambia mestiere, come accade in qualsiasi impresa privata" ha detto Salvini.

9:30 - Caos vaccini, cosa non ha funzionato

La campagna vaccinale in Lombardia è rallentata da diverse complicazioni e a finire al centro delle critiche è Aria Spa, la società incaricata dalla Regione per gestire le prenotazioni. Negli scorsi giorni, infatti, a causa di un disguido tecnico non sono partiti gli sms di convocazione per le vaccinazioni in diverse città. A Cremona, ieri mattina solo 58 persone sono state contattate e si sono presentate presso l’hub per ricevere il vaccino su circa 600 dosi disponibili, ma grazie alle convocazioni fatte direttamente dall'Atts, entro le ore 17 sono state vaccinate comunque 603 persone. Nei giorni precedenti, situazioni simili si erano verificate a Monza, Varese e Como.

7:01 - In Lombardia 4.003 casi su oltre 46mila tamponi

Con 46.150 tamponi effettuati, sono 4.003 i nuovi positivi in Lombardia con il tasso di positività stabile all'8,6%. Aumentano i ricoverati in terapia intensiva (+15, 806) e negli altri reparti (+35, 6.926). I decessi sono 90 per un totale complessivo di 29.799 morti in regione dall'inizio della pandemia. Per quanto riguarda le province, è sempre la Città metropolitana di Milano la più colpita con 1.094, seguita da Brescia (902), Monza e Brianza (470), Bergamo (314), Pavia (222), Como (197), Mantova (182), Lecco (144), Varese (137), Cremona (117), Sondrio (78) e Lodi (58).

Milano: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.