Covid, in provincia di Milano 727 nuovi casi, 310 in città

Lombardia
©Fotogramma

In Lombardia sono stati rilevati in totale 2.952 contagi su 28.462 tamponi. Positivi i giocatori del Milan Ante Rebić e Rade Krunić

Il nuovo LIVE con tutti gli aggiornamenti di oggi in a Milano

 

Sono 727 i nuovi casi di coronavirus registrati oggi nella città metropolitana di Milano, di cui 310 in città. In Lombardia in totale sono stati rilevati 2.952 casi su 28.462 tamponi.

Intanto due calciatori del Milan, Ante Rebić e Rade Krunić, sono risultati positivi al covid e sono asintomatici. (TUTTI GLI AGGIORNAMENTI - LA SITUAZIONE IN LOMBARDIA - MAPPE E GRAFICI DEI CONTAGI)

18:00 - A Milano città 310 casi

A fronte di 28.462 tamponi effettuati, sono 2.952 i nuovi casi di coronavirus accertati in Lombardia, con una percentuale tra test e positivi pari al 10,3% (ieri 10,4%). Sono 92 i decessi registrati nelle ultime 24 ore, che portano il totale delle vittime in regione da inizio pandemia a 25.498. Cala di quattro unità, rispetto a ieri, il numero dei ricoverati in terapia intensiva, sceso a 471, mentre i pazienti in cura presso gli altri reparti ospedalieri sono 3.424 (+80). I nuovi guariti/dimessi sono 3.474. Nella città  metropolitana di Milano sono stati registrati 727 nuovi casi, di cui 310 nel capoluogo.

15:23 – Delpini: “Sembra che il virus abbia seminato un male oscuro”

"Sembra che il virus, che stiamo combattendo e che cerchiamo con ogni mezzo di arginare, abbia seminato non solo malattia e morte, ma un male più oscuro", l'arcivescovo di Milano, Mario Delpini, nella messa celebrata in Duomo per l'Epifania l'ha definita "una paralisi dello spirito, una sospensione della vita, una confusione sul suo significato, uno scoraggiamento e un senso di impotenza". La situazione di chi, a differenza dei magi, "non ha visto la stella", non ha speranza e fiducia nel futuro. E questo è in parte anche colpa della Chiesa. "Il disprezzo che circonda la parola della Chiesa, la noia con sui sono sopportate le nostre prediche - ha aggiunto -, l'indifferenza che rende insignificanti le nostre proposte forse ci hanno intimidito, ci hanno indotto a ridurre il messaggio a qualche buona parola consolatoria". Invece "non abbiamo altro da dire che la parola della speranza, la verità di Gesù". "Riconosciamo che abbiamo bisogno non solo della salute, ma della salvezza! E Gesù è il Salvatore. Cerchiamo - è il suo invito - un significato alla vita, all'impegno, alla morte!".

12:59 - Calcio, positivi i giocatori del Milan Ante Rebić e Rade Krunić

Due calciatori del Milan, Ante Rebić e Rade Krunić, sono risultati positivi al covid e sono asintomatici. Lo ha reso noto il club rossonero in un comunicato.

12:09 - Scuola: Cgil Milano, siamo d'accordo con riapertura

"Le difficoltà ci sono, ma bisognava riportare i ragazzi a scuola: di criticità pratiche e tecnico-sindacali ce ne sono a manciate ma ad un certo punto, nella vita, bisogna scegliere la priorità senza nascondersi dietro sterili elencazioni di problemi". Lo afferma Massimo Bonini, segretario generale della CGIL di Milano. "Tutte le difficoltà le abbiamo scritte e dette al Prefetto di Milano e lo dico a chiarezza di parecchi titoli imprecisi di questi giorni: il sindacato confederale milanese è d'accordo con la riapertura!", aggiunge Bonini, secondo il quale "come Cgil Milano, insieme a Cisl e Uil, rimaniamo d'accordo e convinti che il 7 si dovesse iniziare. Coerenti con quanto diciamo da mesi: una delle priorità è la scuola in presenza e in sicurezza dei ragazzi. I protocolli ci sono già tutti". "Ci sono critiche enormi da fare. L'abuso di dpcm che non prevedono il coinvolgimento dei lavoratori, che fanno scricchiolare Costituzione e Democrazia è il primo elemento da tenere in considerazione. Le non scelte di questo Paese, le finte dichiarazioni dei mesi precedenti attorno alla scuola e questo ultimo rinvio fatto alla chetichella sono una delle pagine più tristi alle quale si possa assistere", spiega il segretario generale della CGIL di Milano, secondo il quale questo è "uno spettacolo indecente davanti alla disperazione di ragazze e ragazzi che chiedono da mesi di tornare in sicurezza nelle aule. Un altro schiaffo a loro un altro calcio al futuro del Paese. Noi stiamo dalla parte dei giovani e del futuro. Altri no. Ma i ragazzi lo ricorderanno", conclude Bonini.

7:55 - Nella provincia di Milano 254 nuovi casi

Con 12.790 tamponi effettuati sono 1.338 i nuovi positivi in Lombardia, con il rapporto di positività stabile al 10.4%. Calano i ricoverati in terapia intensiva, mentre aumentano quelli negli altri reparti. I decessi sono 62 per un totale di 25.406 morti in regione dall'inizio della pandemia. I guariti e i dimessi sono 1.646. Per quanto riguarda le province sono 304 i nuovi casi a Varese, 254 nella città metropolitana di Milano di cui 110 a Milano città, 162 a Mantova, 121 a Como, 100 a Brescia, 98 a Pavia.

Milano: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.