Covid Lombardia, Gori: Governo decida su Natale. Oggi 2.730 casi

Lombardia
©Ansa

Così il sindaco di Bergamo: “I dati giustificano la scelta della zona rossa. Ma siamo a una settimana dal Natale e i cittadini e gli operatori economici non sanno cosa fare”

 

Il nuovo LIVE con tutti gli aggiornamenti di oggi in Lombardia

 

"Zona rossa? Se serve si faccia ma che si decida, mancano pochi giorni!". Così il sindaco di Bergamo, Giorgio Gori, intervenendo a Omnibus su La7. "I dati giustificano la scelta della zona rossa. Ma siamo a una settimana dal Natale e i cittadini e gli operatori economici non sanno cosa fare", ha aggiunto.

"Credo che noi abbiamo dei buoni numeri quindi ci possiamo permettere di non restringere ulteriormente". Lo ha detto il presidente della Regione Lombardia Attilio Fontana a margine del Consiglio regionale, escludendo provvedimenti autonomi nel periodo natalizio rispetto a quelli del Governo.

A fronte di 31.587 tamponi effettuati, sono 2.730 i nuovi casi di Coronavirus accertati in Lombardia.

Intanto è stato definito "legittimo" dal Consiglio di Stato l'accordo Ircss San Matteo Pavia-Diasorin per i test sierologici sul Covid (TUTTI GLI AGGIORNAMENTI - MAPPE E GRAFICI DEI CONTAGI).

19:33 - Como, senso unico pedonale in centro storico

Per evitare assembramenti nelle affollate e strette vie del centro storico di Como, il Comune ha deciso di istituire per sabato e domenica prossimi un inedito e curioso senso unico pedonale. La decisione è stata presa dal Comitato provinciale per l'ordine e la sicurezza pubblica e del tavolo tecnico in Questura, dove è emersa la necessità di adottare provvedimenti per evitare assembramenti in alcune vie e piazze del centro storico, in particolare durante il fine settimana. Per questa ragione il sindaco Mario Landriscina ha firmato un'ordinanza che disciplina la circolazione pedonale in città murata nei pomeriggi di sabato 19 e domenica 20 dicembre. Dalle ore 14.30 alle ore 19.30 lungo via Vittorio Emanuele, la strada che parte da piazza del Duomo, si potrà camminare soltanto in senso antiorario lungo un anello che prevede la discesa attraverso la parallela via Luini. In tutte le strade interessate dal provvedimento, che peraltro sono già in zona pedonale, sarà vietata la circolazione dei veicoli a motore, anche quelli autorizzati, ma anche delle biciclette e dei monopattini.

18:37 - Fontana: "Lombardia può permettersi di non stringere"

"Purtroppo per Zaia la situazione del Veneto è un po' peggiore della Lombardia. Credo che noi abbiamo dei buoni numeri quindi ci possiamo permettere di non restringere ulteriormente". Lo ha detto il presidente della Regione Lombardia Attilio Fontana a margine del Consiglio regionale, escludendo provvedimenti autonomi nel periodo natalizio rispetto a quelli del Governo, come invece annunciato dal governatore Luca Zaia in Veneto.

18:34 - Fontana: "Governo non ha ancora chiarito proposta per Natale"

"Abbiamo avuto una riunione che però è stata anche questa interlocutoria. Il Governo non ha ancora chiarito quale sarà la proposta. Lo farà domani tra mezzogiorno e le 3, quindi domani capiremo". Lo ha spiegato il presidente della Regione Lombardia Attilio Fontana in merito al confronto di questo pomeriggio tra Regioni e Governo sulle ulteriori restrizioni anti-Covid nel periodo natalizio. "Quello che come presidenti del centrodestra abbiamo richiesto - ha aggiunto Fontana - è che ci siano certezze, che ci siano i ristori e che siano effettivi per tutte le categorie che subiranno dei danni da questa situazione".

17:10 - In Lombardia 2.730 nuovi casi su 31.587 tamponi

Sono 2.730 i nuovi casi di positività al Coronavirus registrati in Lombardia su 31.587 tamponi effettuati, con un rapporto tra positive e test dell'8,6%. Sono 611 le persone ricoverate in terapia intensiva, 18 in meno di ieri, e 4.793 quelle negli altri reparti, meno 153. I decessi sono stati 68, per un totale complessivo di 24.165. Per quanto riguarda le province, a Milano si sono verificati 817 casi, di cui 355 in città. A Varese sono stati 283, a Como 311, a Monza e Brianza 198, a Mantova 172, a Pavia 156, a Brescia 306, a Bergamo 210, a Lodi 52, a Sondrio 15, a Lecco 70 e a Cremona 52.

17:09 - Brescia, 267 pazienti ricoverati

Agli Spedali civili di Brescia sono 267 i pazienti ricoverati covid positivi, di cui 21 in terapia intensiva. Lo rende noto la direzione del principale ospedale bresciano. "In lieve incremento è la percentuale dei pazienti di provenienza bresciana, ora all'80%" spiegano i vertici del Civile che aggiungono: "Ad oggi i posti letto destinati a pazienti Covid19 sono 334 ed i posti disponibili per i pazienti non-Covid superano i 900".

16:41 - Consiglio di Stato: "Legittimo l'accordo San Matteo-Diasorin"

È legittimo l'accordo Ircss San Matteo Pavia-Diasorin per i test sierologici sul Covid. Lo ha stabilito la terza sezione del Consiglio di Stato. Con una sentenza depositata oggi il massimo organo della giustizia amministrativa ha riformato la decisione del Tar Lombardia.

14:37 - Video lavoratori spettacolo: “Noi soli nel deserto”

Solo il 20% dei lavoratori dello spettacolo ha ottenuto tutti i sostegni emergenziali necessari per affrontare la lunga sospensione degli spettacoli dal vivo. Lo denuncia, con un video dal titolo 'Il deserto', il Coordinamento Spettacolo Lombardia. Nel video, attori, musicisti, attrezzisti, clown, ognuno da casa sua, rispondono al ministro Franceschini che lo scorso primo novembre, in merito al drammatico momento che sta vivendo lo spettacolo dal vivo, aveva detto "nessuno è stato lasciato solo nell'attraversamento di questo deserto". Così non è secondo il coordinamento lombardo, che ha scelto la forma del video artistico per spiegare di essere stato sostanzialmente abbandonato a se stesso.

14:09 - Gallera: "In prima fase vaccini coinvolti in 50mila"

"Regione Lombardia ha inserito nelle liste prioritarie dei beneficiari del vaccino Covid anche i volontari di tutte le organizzazioni emergenza urgenza insieme agli operatori sanitari degli ospedali pubblici e privati accreditati, i dipendenti delle società di servizi (mense, pulizie ecc) che lavorano negli stessi ospedali, i medici e i pediatri di base, gli operatori e gli ospiti delle RSA". Lo conferma l'assessore al Welfare della Regione Lombardia Giulio Gallera a proposito delle categorie alle quali sarà data la precedenza per la somministrazione del vaccino contro il Covid-19. "Stiamo parlando di circa 50.000 persone - aggiunge il presidente della Commissione sanità della Regione Lombardia Emanuele Monti - che quotidianamente operano nei sevizi di emergenza urgenza e nelle iniziative di volontariato sul territorio regionale. Operatori incessantemente in prima linea nella gestione della pandemia, che costituiscono un patrimonio fondamentale per l'intero sistema sanitario lombardo". "A loro - concludono Monti e Gallera - rinnoviamo un sincero ringraziamento e nome dell'intera comunità lombarda". 

13:36 - Gori: “Zona rossa a Natale? Se serve sì, ma governo decida”

"Zona rossa? Se serve si faccia ma che si decida, mancano pochi giorni!". Così il sindaco di Bergamo, Giorgio Gori, intervenendo a Omnibus su La7. "I dati giustificano la scelta della zona rossa. Ma siamo a una settimana dal Natale e i cittadini e gli operatori economici non sanno cosa fare - aggiunge il primo cittadino -: i cittadini si sono resi molto diligenti, in questi mesi, a fare ciò che il governo ha deciso. Vorrei che fosse loro risparmiato il rimprovero, che avevo sentito domenica sera e lunedì, contro cittadini presunti irresponsabili, quando era evidentemente loro diritto fare ciò che il governo aveva deciso fosse concesso fare, in un giorno di sole. Evitiamo il paternalismo”.

13:10- Azienda di Bergamo mette a punto un "portavaccino"

Un'azienda di Bergamo ha sviluppato un sistema per il trasporto sicuro e agevole dei vaccini anti Covid-19, in grado di garantire una temperatura interna compresa tra i -80 e i -70 gradi centigradi e rispettare le regole per la movimentazione dei vaccini definite dalle case farmaceutiche. Si tratta del "Portavaccino" dell'azienda Gio' Style, 70 anni di storia aziendale - sottolinea la società - il porta vaccino ha superato i rigorosi test di laboratorio ed è ora disponibile sul mercato nel canale professionale sanitario, dunque per i produttori di vaccini, strutture ospedaliere, Ats territoriali e Asl. Per quanto riguarda le caratteristiche, riempito di ghiaccio secco, in ambiente di +32 gradi garantisce una performance termica di 26 ore, con una temperatura interna compresa tra i -80 e i -70 gradi. A queste, si possono aggiungere altre 42 ore con una temperatura interna compresa tra i -70 e i +5° gradi centigradi.

7:00 - In Lombardia 2.994 casi su 37.605 tamponi effettuati

A fronte di 37.605 tamponi effettuati, sono 2.994 i nuovi casi di Coronavirus accertati in Lombardia, con una percentuale tra test e positivi al 7,9%. Sono 106 i decessi registrati nelle ultime 24 ore, che portano il totale delle vittime in regione da inizio pandemia a 24.097. Cala il numero dei ricoverati in terapia intensiva, mentre le persone attualmente in cura presso gli altri reparti sono 4.946. I guariti/dimessi sono 9.045. Per quanto riguarda le province, sono 737 i nuovi casi nella città metropolitana di Milano, di cui 293 in città, 545 a Monza e Brianza, 375 a Brescia, 230 a Pavia, 228 a Varese, 187 a Como, 151 a Mantova, 122 a Bergamo, 113 a Lecco, 98 a Lodi, 60 a Cremona e Sondrio.

Milano: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24