Covid, in provincia di Milano 737 nuovi contagi, 293 in città

Lombardia
©Ansa

Intanto, il Comitato provinciale per l'Ordine e la Sicurezza pubblica ha stabilito che dal 21 dicembre al 10 gennaio le presenze in Galleria Vittorio Emanuele saranno contingentate

Il nuovo LIVE con tutti gli aggiornamenti di oggi a Milano

 

Sono 737 i nuovi casi di coronavirus registrati oggi nella Città metropolitana di Milano, di cui 293 nel capoluogo.

Per le festività, saranno contingentate le presenze nella Galleria Vittorio Emanuele, con flussi obbligati di uscita. Lo ha stabilito il Comitato Provinciale per l'Ordine e la Sicurezza pubblica, riunito oggi dal prefetto Renato Saccone.

Intanto un locale cittadino ha ideato un cocktail bar virtuale con live streaming su Instagram per consentire alle persone di ordinare i drink, assistere alla loro preparazione in diretta e vederseli recapitare a casa durante l'emergenza Coronavirus (TUTTI GLI AGGIORNAMENTI - MAPPE E GRAFICI DEI CONTAGI).

18:16 - A Milano un Capodanno di arte e musica in streaming

Un'opera d'arte visiva, in musica e in prosa, a cui tutti possono dare il loro contributo, da vedere in streaming da casa propria. Si chiama 'Pensieri Illuminati' il progetto voluto dal Comune di Milano per questo Capodanno segnato dalle limitazioni per contenere il Covid. Tutti potranno partecipare a distanza attraverso un proprio messaggio che durante la serata di Capodanno si trasformerà in un "pensiero illuminato". A partire da oggi sul sito chiunque potrà lasciare un pensiero, breve e semplice come un tweet, ispirato a uno dei tre temi dell'opera: Creato, Umanità e Futuro. I messaggi saranno trasformati dall'artista Felice Limosani in grafica generativa e pixel luminosi, per essere poi proiettati come forme e movimenti. Il risultato finale sarà una narrazione collettiva, un'esperienza resa unica dalla musica diretta da Maestro Beatrice Venezi, eseguita dall'Orchestra 'I Pomeriggi Musicali', e dalla drammaturgia messa in scena dalla Civica Scuola di Teatro 'Paolo Grassi'. La mezzanotte sarà scandita da una video-installazione narrata da Alessandro Preziosi, grazie alla collaborazione con la Veneranda Fabbrica del Duomo. 

17:08 - Milano, gratuità suolo pubblico bar estesa fino a luglio 2021

A Milano bar e ristoranti che hanno deciso o decideranno di mettere tavolini all'aperto per allargare i loro spazi in seguito all'emergenza Covid non pagheranno l'occupazione del suolo pubblico fino al 31 luglio 2021. Il Consiglio comunale di Milano ha infatti deciso di estendere la gratuità delle occupazioni di suolo pubblico temporanee di bar e ristoranti con l'approvazione di un ordine del giorno promosso dal Partito democratico. Il documento impegna il sindaco e la giunta "a proseguire con il regime di gratuità per le occupazioni fino al 31 luglio 2021 valutando una possibile introduzione di tariffe specifiche per questo tipo di occupazioni in relazione allo stato delle limitazioni sanitarie in essere e alle condizioni economiche dei settori coinvolti". Inoltre l'ordine del giorno impegna il sindaco " a chiedere al Governo, come già proposto formalmente dall'Anci, il rifinanziamento per il 2021 del Fondo a copertura degli sgravi per le concessioni di occupazione di spazio pubblico". 

16:23 - Panettone da chef per ospedali da Genny

Per Natale, Genny e il suo direttore creativo Sara Cavazza Facchini hanno collaborato insieme allo chef Renato Bosco per creare un panettone artigianale da donare ai reparti Covid degli ospedali di Milano (Sacco e Policlinico), Roma (Spallanzani), Verona (Borgo Trento) e Napoli (Cardarelli). "Il mio pensiero - dice la stilista - è continuamente rivolto ai medici e a tutti gli operatori sanitari che combattono in prima linea contro questo feroce virus e che durante questa festività non potranno essere vicini ai propri cari. Il nostro vuole essere un piccolo atto di conforto e di speranza per il futuro e l'anno a venire". Il panettone creato per gli ospedali coniuga la dolcezza dell'amarena con il gusto deciso del cioccolato fondente.

15:46 - A Milano la campagna "A Natale regalate la scuola"

È arrivata anche davanti ai cancelli e ai portoni chiusi di teatri, musei e cinema milanesi la campagna "A Natale regalate la scuola" lanciata dal comitato Priorità alla Scuola di Milano. La campagna chiede il potenziamento immediato di spazi, trasporti pubblici e monitoraggio sanitario per garantire l'apertura di tutte le scuole in sicurezza e restituire il diritto all'istruzione a ragazze e ragazzi a casa da febbraio 2020.

15:42 - Milano contingenta presenze in Galleria per le festività

Saranno contingentate le presenze nella Galleria Vittorio Emanuele, il 'salotto' di Milano che collega piazza Duomo a piazza della Scala, con flussi obbligati di uscita. Lo ha stabilito il Comitato Provinciale per l'Ordine e la Sicurezza pubblica, riunito oggi dal prefetto Renato Saccone per dettare le linee delle attività di controllo da attivare fino al 6 gennaio. Previsti presidi delle forze dell'ordine, con stazioni mobili nel centro del capoluogo lombardo, e più controlli negli esercizi pubblici per vigilare sul pieno rispetto delle misure anti Covid.

15:31 - Test gratuiti per senzatetto in rifugio Caritas Milano

A Milano sono disponibili test rapidi gratuiti per i senzatetto che chiedono ospitalità al Rifugio Caritas che si trova vicino alla stazione Centrale. Questo è possibile grazie ad un accordo tra Caritas Ambrosiana e l'Istituto Auxologico Italiano che ha l'obiettivo di tutelare la salute delle persone più emarginate di fronte all'emergenza sanitaria provocata dalla pandemia da Covid 19, oltre che di consentire ad educatori e volontari di operare in sicurezza. Dall'inizio della pandemia, le condizioni di salute degli ospiti del Rifugio vengono accertate tutte le sere. Attualmente un medico volontario e gli stessi educatori verificano che chi entra nella struttura non presenti sintomi riconducili al Covid e segnalano ai medici del Pronto soccorso i casi dubbi. Se al momento dell'ingresso dell'ostello chi chiede ospitalità dovesse avere la febbre, sarà isolato in una stanza della struttura e sottoposto la mattina seguente ad un test antigenico rapido tramite un tampone rino-faringeo. In caso di positività, la persona sarà inviata in uno dei Covid Hotel gestiti dall'Ats.

12:30 - Nasce il cocktail bar in diretta su Instagram

Un cocktail bar virtuale con live streaming su Instagram per consentire alle persone di ordinare i drink, assistere alla loro preparazione in diretta e vederseli recapitare a casa durante l'emergenza Coronavirus. È l'idea messa a punto dallo Star Zagros Kebabbar di Milano per ricreare l'atmosfera e il fascino della preparazione della bevanda, che a volte assume caratteri quasi alchemici, e per mantenere la dimensione di convivialità tipica dei locali. Il bancone virtuale dell'"Instabar" sarà online durante i fine settimana nelle serate di venerdì, sabato e domenica, dalle 21.30 alle 23, sulla pagina Instagram del locale finchè non verranno riaperte a pieno regime le attività serali. I drink ordinabili durante le sessioni live, che spaziano dai grandi classici ai signature elaborati dal locale, vengono recapitati nelle case dei milanesi in apposite buste contenenti la miscela, il ghiaccio e le guarnizioni, per poi poterli ricomporre nel bicchiere secondo le istruzioni date dai bartender.

8:00 - Galli: “È stata gridata vittoria un po' troppo presto”

"È stata gridata vittoria un pochino troppo presto rispetto a una discesa che non poteva essere considerata consolidata e sufficiente per dire che ne eravamo fuori, anche se le misure stavano funzionando, e proprio perché stavano funzionando valeva la pena di maneggiarle con cura, prima di rilassarle del tutto", ha detto a Sky TG24 Massimo Galli, primario infettivologo dell'ospedale Sacco di Milano. "Sono d'accordo con il fatto che non si discuta proprio ora" di obbligatorietà dei vaccini, ha proseguito Galli: "Finisce per essere un aspetto divisivo nel momento in cui credo che a tutti interessi trovare la quadra per quanto attiene la possibilità di informare bene, in modo trasparente, le persone, di modo che possano aderire spontaneamente e con convinzione a questa vaccinazione". In Europa "abbiamo un buco di 80 milioni di dosi, che dovevano venire, almeno 40 di queste 80, prima e che invece arriveranno necessariamente dopo. Questo implica dei ritardi", ha aggiunto Galli, spiegando che "dobbiamo coesistere con questo accidenti di virus ancora un po'. Nell'arco di un anno probabilmente riusciremo a fare il grosso delle vaccinazioni, ma quell'anno ci vorrà tutto e forse anche un altro pezzetto del successivo. Da come stanno messe le cose - ha concluso - è difficile pensare che si possa fare davvero prima".

Milano: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24