Covid, nella provincia di Milano 1.311 nuovi casi

Lombardia
©Fotogramma

Dei nuovi contagi, 495 sono in città. La situazione nella regione è la seguente: Bergamo 104,  Brescia 269, Como 457, Cremona 74, Lecco 68, Lodi 121, Mantova 86, Monza e Brianza 323, Pavia 299, Sondrio 95 e Varese 454

Il nuovo LIVE con tutti gli aggiornamenti di oggi a Milano

 

Sono 3.751 i nuovi positivi a fronte di un numero di tamponi effettuati di 36.271 (10,3%) registrati in Lombardia nelle ultime 24 ore mentre sono 347 i morti per un totale di 22.626. A Milano i nuovi casi di Covid registrati sono 1.311, di cui 495 in città. La situazione nella regione è la seguente: Bergamo 104,  Brescia 269, Como 457, Cremona 74, Lecco 68, Lodi 121, Mantova 86, Monza e Brianza 323, Pavia 299, Sondrio 95 e Varese 454.

Nasce l'iniziativa di solidarietà di quartiere "Conta su di me" lanciata dall'app per vicini di casa Nextdoor per combattere l'isolamento da pandemia. Una sorta di spazio virtuale dove poter offrire e ricevere aiuto. (TUTTI GLI AGGIORNAMENTI - LA SITUAZIONE IN LOMBARDIA - MAPPE E GRAFICI DEI CONTAGI)

18:48 - Nella provincia di Milano 1.311 nuovi casi 

Sono 3.751 i nuovi positivi a fronte di un numero di tamponi effettuati di 36.271 (10,3%) registrati in Lombardia nelle ultime 24 ore mentre sono 347 i morti per un totale di 22.626. Diminuiscono - spiega la Regione Lombardia - i ricoverati, sia nei reparti (-197) sia nelle terapie intensive (-19). In terapia intensiva rimangono 836 pazienti e quelli non in terapia intensiva 7.025. A Milano i casi sono 1.311, di cui 495 a Milano città; a Bergamo 104; a Brescia 269, a Como 457, a Cremona 74, a Lecco 68, a Lodi 121, Mantova 86, Monza e Brianza, 323, a Pavia: 299 a Sondrio 95 e a Varese, infine, 454.

17:03 - Milano, bilancio in pareggio ma minori entrate per 740 milioni di euro 

Via libera del Consiglio comunale di Milano, con 25 voti favorevoli e 14 contrari, alla delibera di Variazione del Bilancio finanziario 2020. La manovra prevede minori entrate correnti per il Comune per 740 milioni di euro dovute all'emergenza sanitaria da Covid-19 e alle misure intraprese dall'amministrazione per affrontarla. Si tratta di circa il 30 per cento delle entrate correnti complessive dell'ente. Le minori entrate sono state compensate in buona misura da trasferimenti del Governo, congiuntamente a risparmi propri del Comune, provenienti dall'avanzo di bilancio, dal taglio di spese correnti e dalla rinegoziazione di mutui impostata con Cdp. "Siamo però riusciti in una piccola impresa amministrativa: chiudere il bilancio di quest'anno in pareggio non solo senza alcun taglio ai servizi per i cittadini, come ci eravamo impegnati a fare, ma erogando più di 37 milioni di aiuti, oltre agli importanti sgravi fiscali approvati su Cosap, Irpef e Tari - ha commentato il capogruppo del Pd, Filippo Barberis - Il 2021 sarà certamente un anno molto difficile. Anche per questo oggi abbiamo voluto chiedere al Governo di consentirci di sospendere il rimborso della quota capitale del debito per i prossimi tre anni. Una richiesta che ci consentirebbe nel prossimo triennio risparmi per quasi 500 milioni sulla spesa corrente da reinvestire per accompagnare la ripresa della città e per sostenere i soggetti e le categorie più colpite dalla crisi".

14:18 - Ricominciate oggi le visite al Pio albergo Trivulzio

Non hanno potuto portare con sé dei doni o abbracciare i propri cari anziani ricoverati, ma dopo avere effettuato il tampone rapido e ricevuto esito negativo, sono potuti rimanere in loro compagnia in aree predisposte, anche se solo per venti minuti. Sono ricominciate oggi, e andranno avanti per il periodo delle festività natalizie salvo peggioramenti della situazione epidemiologica, le visite dei familiari al Pio Albergo Trivulzio, l'istituto milanese per la terza età al centro di un'ondata di contagi e morti la scorsa primavera. Per oggi sono state programmate una visita al mattino e una al pomeriggio e avendo dato priorità agli ospiti "anagraficamente più anziani e con situazioni di fragilità clinica e psicologica individuate dal medico di sezione". Tra le precauzioni per evitare il contagio, oltre al tampone, l'uso dei dispositivi di protezione individuale che verranno forniti direttamente dal Pio Albergo. Per quanto riguarda i divieti, quello di portare "doni/presenti anche di piccole dimensioni", di avere "contatti fisici" con il paziente ricoverato e di introdurre "strumenti o dispositivi elettronici che non siano forniti dall'azienda". 

13:17- A Milano riapre centro isolamento per bimbi e genitori

A Milano anche nella seconda ondata dell'epidemia di Covid apre il centro Zumbimbi, dedicato all'isolamento dei minori e di genitori soli con bambini risultati positivi, che non hanno la possibilità di isolarsi nella propria abitazione. Per il servizio è stato messo in sicurezza e isolamento un intero piano del residence sociale della cooperativa sociale La Cordata di via Zumbini, per un totale di 12 stanze protette, cui si aggiungono quattro camere riservate agli operatori. La struttura potrà accogliere fino a un massimo di 24 minori tra i 6 e i 17 anni, garantendo tutte le procedure di tutela sanitaria sia per gli ospiti sia per gli operatori, educatori e psicologi opportunamente formati. A oggi sono tre i ragazzi ospitati, segnalati dall'amministrazione. Durante il lockdown di marzo e aprile furono in tutto 36. Nella struttura saranno ospitati anche ragazzi segnalati dal Tribunale dei minorenni che vivono o stanno per entrare nelle strutture residenziali socio-educative della città, nel caso fossero positivi ma il loro isolamento non potesse essere garantito. "Questo di via Zumbini è un servizio che riteniamo molto utile, perché garantisce ai più piccoli in difficoltà un ambiente confortevole e rassicurante, oltre che sicuro dal punto di vista sanitario", ha commentato l'assessore alle Politiche sociali e abitative del Comune, Gabriele Rabaiotti. In convenzione con il Comune di Milano e con Ats, Zumbimbi può contare anche sulla collaborazione con il Pronto Soccorso pediatrico dell'ASST Santi Paolo e Carlo, che mette a disposizione i propri medici per consulenze sanitarie in caso di necessità. 

12:30 - A Milano per Natale tre concerti in giardini ospedali

In vista del Natale a Milano torna la musica con tre concerti particolari, gratuiti e aperti al pubblico, che si svolgeranno in un palco mobile che verrà allestito nei giardini di tre grandi ospedali in prima linea nell'emergenza Covid e non solo; il San Paolo, il San Carlo e Niguarda. L'iniziativa dei concerti dedicati a medici e infermieri si chiama PIANO H ed è realizzata con Piano City Milano grazie al contributo di DOC Generici. Rientra nel progetto più ampio "Un po' di cura per chi cura" pensato da Victory Project Eventi per sostenere con gesti concreti chi lavora in prima linea nella lotta al Coronavirus. L'avvio sarà il 16 dicembre alle 15 all'ospedale San Paolo con l'esibizione del pianista e compositore Angelo Trabace. Il giorno dopo al San Carlo, alla stessa ora, si esibirà Thomas Umbaca, mentre venerdì alle 18 a Niguarda sarà la volta di Roberta Di Mario, pianista e compositrice, e The Gospel Family.

10:24 - Nasce "Conta su di me", app per solidarietà di quartiere

Nasce l'iniziativa di solidarietà di quartiere "Conta su di me" lanciata dall'app per vicini di casa Nextdoor per combattere l'isolamento da pandemia. Una sorta di spazio virtuale dove poter offrire e ricevere aiuto. In poche settimane dal lancio, l'iniziativa ha coinvolto oltre 520 persone tra Milano, Roma, Bologna, Torino e Firenze. Durante il lockdown dello scorso marzo, le ricerche sulla piattaforma contenenti la parola "aiuto" e le sue accezioni avevano registrato un aumento del 300%. Di qui la nascita della Mappa della Solidarietà le cui visualizzazioni, dall'inizio della campagna "Conta su di me", sono passate da 800 a 8000 al giorno. Parallelamente, gli aiuti offerti sono aumentati di 19 volte, passando da una media giornaliera di 20 a una di 380, mentre le richieste di supporto sono cresciute di circa sei volte, passando da 70 a 400.

7:26 - In provincia di Milano 1.109 casi, 438 in città

Sono 3.425 i nuovi contagi registrati in Lombardia su 36.077 tamponi effettuati. In terapia intensiva ci sono 855 pazienti mentre in totale i ricoverati con sintomi sono 7.222. In isolamento domiciliare 110.719 persone. Dall'inizio della pandemia sono stati effettuati 4.143.566 tamponi. A Milano sono stati riscontrati 1.109 casi di cui 438 in città

Milano: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24