Coronavirus, Zangrillo: “Quadro clinico di Berlusconi confortante”

Lombardia

Il leader di Forza Italia è stato ricoverato all'ospedale San Raffaele di Milano nella notte di giovedì 3 settembre con una polmonite bilaterale e dopo essere risultato positivo a Covid-19

"Oggi, venerdì 11 settembre 2020, la permanenza in ospedale del presidente Berlusconi prosegue ed è caratterizzata da un quadro clinico generale confortante", si legge nel bollettino sulle condizioni di Silvio Berlusconi, firmato da Alberto Zangrllo, primario di Terapia intensiva del San Raffaele di Milano, l'ospedale dove il leader di Forza Italia è stato ricoverato nella notte di giovedì 3 settembre con una polmonite bilaterale da coronavirus. (LA FOTOSTORIA DI BERLUSCONI - LE TAPPE DELLE SUE ULTIME SETTIMANE - GLI AGGIORNAMENTI LIVE SUL CORONAVIRUS)

Botta e risposta tra Zangrillo e Selvaggia Lucarelli

Botta e risposta polemico tra la giornalista Selvaggia Lucarelli e Zangrillo. Dopo che il medico, sempre riferendosi alla situazione di Berlusconi, ha dichiarato che “a marzo-aprile sarebbe morto”, la giornalista ha ribattuto: “Zangrì, facciamo che a marzo intanto Berlusconi avrebbe trovato posto in una terapia intensiva, mentre un altro 83enne…”. A stretto giro è arrivata la replica dello stesso Zangrillo: "Lei è una donna volgare e cattiva. Lo dico a difesa dei medici e degli infermieri che hanno lavorato al mio fianco, senza sosta per salvare l'ultimo degli ultimi. Dio abbia perdono di Lei”. Lucarelli ha di nuovo commentato: “Strano, perché quando mi scrive o mi telefona per cercare di addolcirmi mi chiama ‘gentilissima’. Avrà capito che con me certi tentativi sono clinicamente morti”.

Milano: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24