Coronavirus Lombardia: sospesi allenamenti Olimpia per caso sospetto

Lombardia
©LaPresse

"Il soggetto - spiega il club con una nota - è asintomatico ed è stato isolato immediatamente. Tutto il gruppo squadra è stato sottoposto ad ulteriore tampone"

Il nuovo LIVE con tutti gli aggiornamenti di oggi in Lombardia

 

È emerso un caso sospetto di Covid-19 nel gruppo squadra dell'Olimpia Milano: allenamenti sospesi per la squadra di Ettore Messina. 

Con 16.561 tamponi effettuati, sono stati 269 i nuovi casi positivi al Coronavirus registrati in Lombardia. Nessun decesso.
L'imprenditore Flavio Briatore è stato ricoverato all'ospedale San Raffaele di Milano dopo aver contratto il coronavirus. Si trova in un reparto non di terapia intensiva. Nei giorni scorsi era emerso un focolaio nel locale di proprietà di Briatore, il Billionaire, dove erano stati registrati oltre 60 casi. (TUTTI GLI AGGIORNAMENTI)

17:20 - Quasi 14mila test in aeroporti lombardi

Sono quasi 14mila i test eseguiti negli aeroporti della Lombardia per i viaggiatori che rientrano dai 4 paesi a rischio, e cioè Grecia, Croazia, Spagna e Malta. In particolare a Malpensa, dove l'orario è stato esteso fino alle 19.30, sono stati eseguiti 10.800 tamponi, a Linate 1.024, nello spazio allestito accanto alla Fiera di Bergamo per chi proviene dallo scalo di Orio al Serio 1.859. E' quanto ha comunicato l'assessore regionale al Welfare Giulio Gallera. Il 93% dei cittadini testati è italiano: il 56% rientrava dalla Grecia, il 40% dalla Spagna, il 2% dalla Croazia e altrettanti da Malta. Fra gli stranieri sottoposti a tampone, il 52% proviene dalla Spagna, il 43 dalla Grecia e il 5% dalla Croazia.

17:12 - In Lombardia 269 nuovi casi

Con un numero molto elevato di tamponi effettuati (16.561) sono in crescita i casi positivi in Lombardia: ci sono infatti 269 nuovi contagiati, contro i 119 di ieri con 9.879 tamponi. Non ci sono nuovi decessi e quindi il totale complessivo resta fermo a 16.857 morti in regione. In aumento i ricoveri in terapia intensiva (17, +2), senza variazioni quelli negli altri reparti (158) Delle nuove positività "circa 2/3 sono determinate da rientri in Lombardia dall'estero - ha spiegato l'assessore regionale al Welfare Giulio Gallera - Ben 214 dei casi positivi odierni sono riferiti a persone con età inferiore a 50 anni, 28 di questi sono minorenni".

16:32 - Migliorano condizioni del 17enne bergamasco

Migliorano le condizioni del ragazzo di 17 anni, di Albano Sant'Alessandro, che lunedì 17 agosto si era sentito male e che era poi risultato positivo al coronavirus. Ora il tampone è negativo: il giovane non è più intubato e, anche se non è ancora fuori pericolo, pian piano sembra si stia riprendendo. Una buona notizia che ha rincuorato il padre, la madre e il fratello diciottenne, che stanno vivendo ore di grande apprensione. Il ragazzo, inizialmente ricoverato all'ospedale di Seriate, era stato trasferito al Policlinico di Milano, dov'è tuttora ricoverato in Terapia intensiva. Nessuna delle persone entrate in contatto con lui, tra familiari e amici che avevano partecipato anche a una festa di Ferragosto, erano risultati positivi al Covid-19.

16:32 - Tampone negativo su 17enne bergamasco ricoverato 

Migliorano le condizioni del ragazzo di 17 anni, di Albano Sant'Alessandro, che lunedì 17 agosto si era sentito male e che era poi risultato positivo al coronavirus. Ora il tampone è negativo: il giovane non è più intubato e, anche se non è ancora fuori pericolo, pian piano sembra si stia riprendendo. Una buona notizia che ha rincuorato il padre, la madre e il fratello diciottenne, che stanno vivendo ore di grande apprensione. Il ragazzo, inizialmente ricoverato all'ospedale di Seriate, era stato trasferito al Policlinico di Milano, dov'è tuttora ricoverato in Terapia intensiva. Nessuna delle persone entrate in contatto con lui, tra familiari e amici che avevano partecipato anche a una festa di Ferragosto, erano risultati positivi al Covid-19.

13:46 - San Raffaele: "Briatore positivo dopo ricovero"

"L'IRCCS Ospedale San Raffaele rende noto che il signor Flavio Briatore si è rivolto all'Ospedale per una specifica patologia diversa da Covid-19 e che è stato sottoposto prima del ricovero, come tutti i pazienti, al tampone rinofaringeo per il rilevamento del Coronavirus SARS-Cov-2". Lo si legge in una nota del San Raffaele in cui si precisa che "il tampone è risultato positivo e di conseguenza al signor Briatore è stato applicato il protocollo standard che prevede l'isolamento e l'utilizzo dei dispositivi di protezione individuale necessari in caso di positività, sia per la sicurezza del paziente, sia per la tutela del personale di reparto e degli altri pazienti ricoverati. L'Ospedale ribadisce che la modalità di ricovero applicata risponde a tutti i requisiti di sicurezza necessari nel rispetto delle norme anti-contagio".
Flavio Briatore si è rivolto quindi al San Raffaele di Milano per una patologia diversa dal Covid-19, come precisano nella nota Giulio Melisurgo, medico curante, e Pasqualino D'Aloia, direttore delle professioni sanitarie del San Raffaele. Una volta arrivato nell'ospedale, è stato sottoposto prima del ricovero, come tutti i pazienti, al tampone rinofaringeo per il rilevamento del coronavirus SarsCov2, risultato poi positivo. Per questo gli è stato applicato il protocollo standard, che prevede l'isolamento e l'utilizzo dei dispositivi di protezione individuale necessari in caso di positività.

12:49 - Basket: sospetto caso Covid, Olimpia Milano sospende allenamenti

C'è un caso sospetto di Covid-19 nel gruppo squadra dell'Olimpia Milano: allenamenti sospesi per la squadra di Ettore Messina che domani alle 17 debutterà al Forum d'Assago in Supercoppa nel derby contro Cantù, prima partita di basket in Italia dallo scorso 7 marzo. "Il soggetto - spiega il club con una nota - è asintomatico ed è stato isolato immediatamente. Tutto il gruppo squadra è stato sottoposto ad ulteriore tampone e l'attività della squadra è attualmente sospesa in attesa dell'esito degli esami previsto per la serata di oggi". L'Olimpia nel weekend era tornata da Cagliari dove aveva vinto un torneo contro Sassari e Venezia.

9:35 - Camionista di Bergamo scrive al Papa che lo incontra

Alla morte dei genitori, positivi al Coronavirus, a cui non ha potuto nemmeno dire addio, come è successo a tanti in provincia di Bergamo, Carlo Chiodi ha raccontato la sua sofferenza in una lettera a Papa Francesco, che lo ha invitato con la famiglia a Roma lo scorso fine settimana e dopo la messa a Santa Marta li ha incontrati in forma privata. Di questo incontro ha parlato anche il Pontefice durante l'Angelus quando ha esortato a non dimenticare le vittime del Covid. "Questa stessa mattinata - ha detto - ho sentito la testimonianza di una famiglia che ha perso i nonni, senza poter congedarli, salutarli. In uno stesso giorno". "Ricordiamo le famiglie che hanno sofferto per questo" ha poi aggiunto. A papa Francesco, riferisce l'Eco di Bergamo, Carlo, che di mestiere fa il camionista, accompagnato dalla moglie e dai due figli, ha regalato la bandiera 'Noi amiamo Bergamo', un libro del suo medico di base, con alcune storie di vittime del virus, e una confezione di aceto balsamico fortificato prodotto nel suo paese, Carobbio. Il Papa "mi ha detto che il pianto e la collera sono umani, che arrabbiarsi è lecito e che rappresenta una forma di preghiera quando si è soli e si prova dolore. Ha continuato dicendo che trattenersi e convincersi di non soffrire non è la soluzione, ci si deve liberare dei pesi che attanagliano il cuore". "Ha ammesso di sentire dentro di sé il dolore del mondo e - ha concluso - che prega ogni giorno Dio per comprendere il senso di questa sofferenza. Durante l'udienza tremavamo, siamo rimasti a bocca aperta per l'umanità del Papa". 

7:21 - Fase 3: Gallera, vaccini anti-influenza in tempi stabiliti

"La campagna per le vaccinazioni antinfluenzali prenderà il via il prossimo mese di ottobre, come già comunicato in precedenza, in linea con le disposizioni del Ministero della Salute. Ad oggi abbiamo già acquistato 2,4 milioni di vaccini, l'80% in più dello scorso anno. Gli inutili e irresponsabili allarmismi generano solo confusione". Lo afferma l'assessore al Welfare della Regione Lombardia Giulio Gallera. A lanciare l'allarme sulla mancanza dei vaccini anti-influenzali in Lombardia era stato nelle scorse settimane il Pd, mentre il consigliere regionale di Azione Niccolò Carretta oggi ha rilanciato: "Ho la netta sensazione che Regione Lombardia non abbia affrontato agosto nella giusta maniera, ovvero predisponendosi per un approvvigionamento rapido e massiccio di vaccinazioni contro l'influenza stagionale. Mi dico sinceramente allarmato e spero che l'assessore Gallera possa presto tranquillizzare me e tutti i cittadini lombardi". Nella nota della Regione Gallera spiega che "daremo la precedenza ai soggetti più fragili agli over 65, alle categorie più a rischio, ai medici, infermieri, operatori sanitari e socio sanitari, e ai bambini fino ai 6 anni offrendo loro gratuitamente i migliori prodotti acquisiti sul mercato mondiale e disponibili per l'avvio della campagna. In particolare per i bambini fino ai 6 anni avremo un nuovissimo vaccino spray che in altre parti del mondo viene utilizzato con ottimi risultati. Per gli over 65 sono stati acquistati, fra gli altri, 800.000 vaccini tetravalenti e per i cittadini over 65 più fragili oltre 150.000 dosi di una tipologia di vaccino ad alta protezione". Dunque, assicura l'assessore "la campagna vaccinale sarà condotta nei tempi stabiliti dal Ministero della Salute in modo da garantire una copertura adeguata alla popolazione fino al successivo mese di marzo, considerando che il picco influenzale è previsto dopo la metà di gennaio". La distribuzione ai medici e ai pediatri di famiglia avverrà anche quest'anno attraverso la rete delle farmacie lombarde.

Milano: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24