Coronavirus Lombardia, Galli: "Errore a febbraio fu credere di averla scampata"

Lombardia
©Kika Press

"Dobbiamo evitare, che il Coronavirus circoli, in alcune aree, senza che ci sia accorga. La lezione dovremmo averla imparata", ha detto il direttore del Dipartimento Malattie infettive dell'Ospedale Sacco di Milano

Il nuovo live con tutti gli aggiornamenti

 

"Il più grosso errore che ho fatto è stato pensare, intorno al 20 febbraio, che l'avessimo scampata. Mentre, nel momento in cui abbiamo scoperto l'infezione nel nostro paese, c'erano già migliaia di casi nel Lodigiano e nella Bergamasca", ha detto Massimo Galli, direttore del Dipartimento Malattie infettive dell'Ospedale Sacco di Milano.

Intanto, con 9.879 tamponi effettuati, sono 119 i nuovi casi positivi al Coronavirus registrati oggi in Lombardia. Nessun decesso nelle utime 24 ore.
L'imprenditore Flavio Briatore è stato ricoverato all'ospedale San Raffaele di Milano dopo aver contratto il coronavirus. Si trova in un reparto non di terapia intensiva. Nei giorni scorsi era emerso un focolaio nel locale di proprietà di Briatore, il Billionaire, dove erano stati registrati oltre 60 casi (TUTTI GLI AGGIORNAMENTI).

18:30 - Gallera: “Vaccini anti-influenza in tempi stabiliti”

"La campagna per le vaccinazioni antinfluenzali prenderà il via il prossimo mese di ottobre, come già comunicato in precedenza, in linea con le disposizioni del Ministero della Salute. Ad oggi abbiamo già acquistato 2,4 milioni di vaccini, l'80% in più dello scorso anno. Gli inutili e irresponsabili allarmismi generano solo confusione". Lo afferma l'assessore al Welfare della Regione Lombardia Giulio Gallera. A lanciare l'allarme sulla mancanza dei vaccini anti-influenzali in Lombardia era stato nelle scorse settimane il Pd, mentre il consigliere regionale di Azione Niccolò Carretta oggi ha rilanciato: "Ho la netta sensazione che Regione Lombardia non abbia affrontato agosto nella giusta maniera, ovvero predisponendosi per un approvvigionamento rapido e massiccio di vaccinazioni contro l'influenza stagionale. Mi dico sinceramente allarmato e spero che l'assessore Gallera possa presto tranquillizzare me e tutti i cittadini lombardi".

18:00 - In Lombardia 119 contagi e nessun decesso

Con 9.879 tamponi effettuati, sono 119 i nuovi casi di coronavirus accertati in Lombardia. Di questi 23 sono risultati “debolmente positivi”. Nessun decesso in regione nelle ultime 24 ore: le vittime da inizio pandemia sono 16.857. Invariato rispetto a ieri il numero dei ricoverati in terapia intensiva, 15, mentre aumenta quello delle persone in cura presso altri reparti, giunto a 158 (+5). I guariti/dimessi sono 196. È quanto rendo noto la Regione.

14:11 - Fase 3, l'assessore De Corato: "La ciclabile fa paura a cittadini"

"L'assessore alla mobilità del comune di Milano, Marco Granelli, può dire quello che vuole e anche dare i numeri sulla pista ciclabile che collegherà San Babila a Sesto, ma la verità è che i milanesi di questo percorso, così fatto, hanno paura e continueranno a preferire la loro auto per recarsi al lavoro. Secondo una ricerca dell'Univeristà Bicocca e di Pirelli, la percentuale di lavoratori che dopo il lockdown preferirà utilizzare la propria auto per arrivare sul posto di lavoro passerà dal 20 al 70%". E' questo il commento dell'assessore regionale alla Sicurezza, immigrazione e polizia locale, Riccardo De Corato, in merito alla prosecuzione dei lavori della pista ciclabile in viale Monza verso Sesto San Giovanni. "Io sono favorevole alle piste ciclabili - ha aggiunto - ma se fatte in modo da garantire la sicurezza di ciclisti e pedoni, evitando di creare disagi e situazioni di pericolo per gli automobilisti. È per questo che come dirigente nazionale di Fratelli d'Italia mi sono rivolto alla Magistratura, perché ritengo che queste piste ciclabili, così fatte, siano rischiose per gli utenti della strada".

12:57 - Vigevano, si rifiuta di mettere la mascherina al supermercato: denunciato

È entrato in un supermercato di Vigevano (Pavia) senza mascherina. All'invito dei dipendenti del centro commerciale di coprire naso e bocca per rispettare le norme anti-Covid, ha reagito dando in escandescenza e mettendosi a urlare davanti gli altri clienti. Il giovane, un 24enne senegalese, ha anche respinto con rabbia una mascherina che gli era stata offerta. Sul posto, a quel punto, sono arrivati gli agenti del commissariato di Vigevano, ma il 24enne si è anche rifiutato di fornire le proprie generalità ai poliziotti. A quel punto è scattata per lui una denuncia per rifiuto di fornire indicazioni sulla propria identità, e anche una sanzione amministrativa per non aver adottato le misure anti-contagio.

12:53 - Scuola, a Bergamo seimila prenotazioni per i test

Sono già oltre seimila le persone del mondo della scuola, tra docenti e personale non docente, che si sono prenotate per l'effettuazione del test sierologico in vista della riapertura dei plessi scolastici nella provincia più colpita d'Italia dal coronaviru: il dato della Bergamasca è il più alto della Lombardia (6.235 persone, il 29% del totale, che è pari a 21.672 unità). I test sono iniziati ieri e andranno avanti fino al 5 settembre. "La possibilità di sottoporsi al test sierologico su base volontaria riguarda l'intero mondo della scuola: scuole dell'infanzia, primarie e secondarie pubbliche statali e non statali, paritarie e private, istituti di istruzione e formazione professionale, compreso il personale degli asili nido - ricorda Massimo Giupponi, direttore generale Ats Bergamo -. Il test è il cosiddetto 'pungidito' che consente di avere una risposta entro 10/20 minuti". Solo chi dovesse risultare positivo al test sierologico dovrà sottoporsi a tampone: chi risulterà negativo, potrà affrontare serenamente il rientro a scuola e l'avvio dell'anno scolastico.

12:28 - Flavio Briatore positivo, è ricoverato al San Raffaele

Flavio Briatore è ricoverato dopo aver contratto il coronavirus all'ospedale San Raffaele di Milano. Briatore, 70 anni, si trova in un reparto non di terapia intensiva. E' quanto hanno detto all'ANSA fonti vicine all'imprenditore. Sono più di 50 i positivi trovati al Billionaire, il suo locale in Sardegna.

12:08 - Massimo Galli: "Errore a febbraio fu credere di averla scampata"

"Il più grosso errore che ho fatto è stato pensare, intorno al 20 febbraio, che l'avessimo scampata. Mentre, nel momento in cui abbiamo scoperto l'infezione nel nostro paese, c'erano già migliaia di casi nel Lodigiano e nella Bergamasca". Proprio "questo dobbiamo evitare, che il Coronavirus circoli, in alcune aree, senza che ci si accorga. La lezione dovremmo averla imparata". A ricordare l'illusione iniziale, comune a molti, che l'epidemia di Covid fosse molto lontana dall'interessare l'Italia, è stato Massimo Galli, direttore del Dipartimento Malattie infettive dell'Ospedale Sacco di Milano, durante Agorà Estate, su Rai3

7:17 - In Lombardia 110 positivi e un decesso

Con 7.722 tamponi effettuati, sono 110 i nuovi casi positivi al Coronavirus registrati in Lombardia nelle ultime 24 ore. Di questi, otto "debolmente positivi" e tre a seguito di test sierologico. Sono 15 i ricoveri in terapia intensiva, i pazienti negli altri reparti sono invece 153. Con un decesso il totale complessivo dei morti è di 16.857. Per quanto riguarda le Province, Milano fa segnare 53 casi (di cui 31 in città) Bergamo 16; Monza 14, Como 10, Brescia sei. Varese quattro, Lecco, Pavia e Cremona due, mentre non si sono verificati casi a Lodi, Mantova e Sondrio.

Milano: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24