Bergamo, infermiere denunciato per furto a paziente Covid poi morto

Lombardia

A quanto emerso dalle indagini condotte dalla polizia locale di Romano, l'uomo avrebbe sottratto il bancomat a un 66enne di Cividate (Bergamo) ricoverato nell'ospedale dove l'indagato lavora

Avrebbe sottratto il bancomat a un paziente Covid, poi deceduto, riuscendo a impossessarsi di oltre 6 mila euro: con questa accusa un infermiere di 41 anni, residente a Boltiere (Bergamo) è stato denunciato per furto aggravato ai danni di persona incapace di intendere e volere. Il 41enne avrebbe agito con la complicità della fidanzata, una 24enne di Fara d'Adda (Bergamo) denunciata per lo stesso reato.(CORONAVIRUS: LA DIRETTA - GLI AGGIORNAMENTI IN LOMBARDIA)

L'accusa

A quanto emerso dalle indagini condotte dalla polizia locale di Romano, l'uomo avrebbe sottratto il bancomat a un 66enne di Cividate (Bergamo) ricoverato nell'ospedale dove l'indagato lavora e poi deceduto per Covid. Dal conto corrente del malato sono stati registrati ammanchi per 6 mila euro, con cui la coppia avrebbe acquistato pc, tv e altri apparecchi hi-tec. 

Milano: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito.

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.