Coronavirus Pavia, legali Diasorin: "Non risulta alcuna indagine per epidemia colposa"

Lombardia
©Ansa

Così gli avvocati: "Il decreto di perquisizione e sequestro e gli altri atti messi a disposizione dei difensori della società non contengono riferimenti alcuni a tale fattispecie. Si ricorda, altresì, che l'accordo fra DiaSorin e il Policlinico San Matteo riguardante la validazione dei test molecolari e sierologici anti Covid-19 risulta tuttora pienamente valido e efficace"

Contrariamente a quanto riportato dagli organi di stampa nella giornata di ieri, gli avvocati della Diasorin dichiarano "che non risulta alcuna indagine per ipotesi di epidemia colposa da parte della Procura di Pavia nei confronti di soggetti riferibili a Diasorin stessa". Nella nota dei legali Marco De Luca e Francesco Centonze, del Foro di Milano, si legge infatti: "Il decreto di perquisizione e sequestro e gli altri atti messi a disposizione dei difensori della Società non contengono riferimenti alcuni a tale fattispecie. Si ricorda, altresì, che l'accordo fra DiaSorin e il Policlinico San Matteo riguardante la validazione dei test molecolari e sierologici anti Covid-19 risulta tuttora pienamente valido e efficace, a tenore e in conseguenza della decisione del Consiglio di Stato pubblicata il 16 luglio 2020 che ha sospeso l'esecutività della sentenza del TAR per la Lombardia che ne aveva precedentemente annullato gli effetti". (TUTTI GLI AGGIORNAMENTI – LA SITUAZIONE IN LOMBARDIA).

Le indagini

I magistrati, nel frattempo, stanno cercando di capire se la partenza solo a fine aprile dei test possa aver contribuito al mancato contenimento della diffusione del coronavirus. In particolare si sta facendo luce sul periodo compreso tra il 23 marzo (data in cui venne sottoscritto l'accordo tra il San Matteo e la società piemontese) e il 17 aprile, giorno in cui arrivò l'autorizzazione al marchio CE indispensabile per effettuare i test sierologici. Sono 8 gli indagati dalla Procura di Pavia: l'avviso di garanzia è giunto nei giorni scorsi ai vertici del San Matteo e della Diasorin. La guardia di finanza ha effettuato perquisizioni e sequestri di documenti negli uffici del Policlinico di Pavia e dell'azienda di Saluggia (in provincia di Vercelli).

Milano: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24