Albizzate, il crollo non è stato causato dagli ultimi interventi sulla struttura

Lombardia

È quanto emerge dai primi accertamenti effettuati dai due ingegneri nominati consulenti dalla Procura di Busto Arsizio, impegnati da ieri mattina sul campo per le verifiche del caso al fine di risalire alle cause della tragedia, nella quale hanno perso la vita una donna di 38 anni e due dei suoi tre figli, di 5 anni e 15 mesi

Non sono stati gli ultimi due interventi straordinari per l'apposizione di pannelli voltaici e l'installazione di un condizionatore a causare il crollo del cornicione che ha travolto e ucciso Fauzia Taoufiq, di 38 anni, e due dei suoi tre bambini, di appena 5 anni e 15 mesi, ad Albizzate, in provincia di Varese. È quanto emerge dai primi accertamenti effettuati dai due ingegneri nominati consulenti dalla Procura di Busto Arsizio, impegnati da ieri mattina sul campo per le verifiche del caso al fine di risalire alle cause della tragedia. Le ipotesi ancora aperte sono quindi una falla nella progettazione o la mancata manutenzione nel corso degli anni.

Due indagati

approfondimento

Crollo ad Albizzate, il padre dei bambini morti: “Ho visto un macello”

Al momento, nel registro degli indagati aperto per omicidio plurimo e disastro colposo sono state iscritte due persone, ossia l’ad della società proprietaria dell’immobile e il responsabile del progetto di riqualificazione in area commerciale dell'ex cotonificio. Vi sarebbero stati altri possibili profili di responsabilità, ma i presunti possibili ulteriori indagati sono tutti deceduti.

Milano: I più letti