Smog, stop anche a diesel Euro 4 a Milano: divieti rigidi a Cremona

Lombardia

I provvedimenti di primo livello, scattati nel capoluogo lombardo, sono stati estesi anche nelle province di Lodi e Mantova. Per via dello sciopero regionale del settore ferroviario, mercoledì 8 gennaio sono state revocate le limitazioni per i veicoli più inquinanti

Restano ancora attive a Milano le misure anti inquinamento adottate in seguito all'aumento dei livelli di Pm10 (L'ALLERTA IN LOMBARDIA). Nella giornata odierna, dunque, nel capoluogo lombardo e in provincia è confermato lo stop alla circolazione dei veicoli più inquinanti, motori diesel Euro 4 compresi. Nonostante la tregua concessa dallo smog nella giornata di domenica 5 gennaio, non sussistono ancora le condizioni per revocare i divieti temporanei di primo livello scattati lo scorso venerdì 3 gennaio, i quali sono stati estesi anche nelle province di Lodi e Mantova. Limitazioni revocate, invece, a Monza, Bergamo e Pavia (LA SITUAZIONE NEL NORD ITALIA).

La situazione a Cremona

Divieti più rigidi a Cremona, dove a restare fermi sono anche i veicoli commerciali. In città e in provincia sono infatti partite le misure temporanee di secondo livello, dopo 10 giorni consecutivi di polveri sottili oltre soglia.  

Limitazioni dei veicoli più inquinanti revocate mercoledì 8 gennaio

La Regione, in una nota, ha comunicato che a causa dello sciopero regionale del settore ferroviario, sono revocate per la giornata di mercoledì 8 gennaio le misure di limitazione della circolazione dei veicoli più inquinanti per tutta la Lombardia.  

Milano: I più letti