ArcelorMittal deposita atto per il recesso dell'affitto dell'ex Ilva

Lombardia
Foto di archivio (ANSA)

I legali della società hanno presentato in Tribunale a Milano i documenti per rescindere il contratto di locazione, preliminare all'acquisto dell'impresa di Taranto. Domani verrà assegnata la causa

I legali di ArcelorMittal hanno depositato in Tribunale a Milano l'atto di citazione per il recesso del contratto di affitto, preliminare all'acquisto, dell'ex Ilva. Il procedimento è sul tavolo del presidente del Tribunale di Milano, Roberto Bichi. Con il deposito, la causa è stata iscritta a ruolo e domani Bichi - come apprende l'ANSA da fonti qualificate - assegnerà il procedimento, in base a rigidi criteri tabellari, a una delle due sezioni specializzate in materia di imprese. 

Le cause del recesso

A inizio novembre 2019 ArcelorMittal, dopo lungo tira e molla con il Governo, ha annunciato la volontà di lasciare lo stabilimento e resistuirlo allo Stato italiano: tra le ragioni della decisione pesano soprattutto il ritiro dello scudo penale (COS'E') e le decisioni dei giudici tarantini che, secondo l'azienda, "renderebbero impossibile attuare il suo piano industriale".  

Milano: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24