Auguri Quentin Tarantino, reinventore del Pulp cinematografico. FOTO

Nato a Knoxville, Tennessee, il 27 marzo 1963, uno dei registi più amati compie 55 anni. Amante degli "spaghetti western", ha cambiato il cinema di genere con film come Le Iene e Kill Bill. Grande musica, sangue e citazionismo sono il suo marchio. LA FOTOGALLERY
  • ©LaPresse
    La Iena del cinema spegne 55 candeline. Quentin Tarantino, figlio di un musicista e attore di origini italiane, è uno dei registi più amati a livello mondiale. I suoi film, pieni di lunghi dialoghi, violenza e citazioni, hanno una cifra stilistica riconoscibile da tutti, tanto che al regista viene riconosciuto il ruolo di reinventore del cinema pulp - Margot Robbie potrebbe interpretare Sharon Tate nel nuovo film di Tarantino
  • Tarantino ama il cinema. Nel 1984, mentre studia recitazione, inizia a lavorare come commesso in un videonoleggio, a Los Angeles dove guarda centinaia di film. Nel 1986 prova l'esordio da regista ma il suo "My Best Friend's Birthday" viene distrutto per un errore di laboratorio. Dopo aver scritto diverse sceneggiature esordisce con "Le Iene" nel 1992. Il film racconta le avventure di 6 rapinatori in abito nero e ha già uno stile riconoscibile: violenza estrema, dialoghi barocchi, humor nero, flashback - Brad Pitt nel nuovo film di Tarantino su Charles Manson
  • Nel 1994 esce la pellicola che lo ha reso per molti un mito, "Pulp Fiction". E' qui che lavora per la prima volta con i suoi due attori "feticcio", Uma Thurman e Samuel L. Jackson. Il film segna anche il rilancio di John Travolta, protagonista insieme alla Thurman di un'epica scena di ballo. Tarantino vince una Palma d'oro al festival di Cannes e un Oscar per la miglior sceneggiatura originale - Variety: DiCaprio reciterà nel fim di Tarantino su Charles Manson
  • Nei due anni seguenti Tarantino appare come attore in alcuni film, come "Desperado" e "Dal tramonto all'alba", entrambi diretti dal suo amico Robert Rodriguez. Nel 1997 torna alla regia con "Jackie Brown", omaggio al genere blaxploitation che si rivela un insuccesso. In molti lo considerano un passo falso, ma il film verrà rivalutato qualche anno più tardi - Quentin Tarantino vorrebbe fare un film di "Star Trek"
  • Dopo 6 anni di pausa e alcuni progetti teatrali e televisivi, Tarantino torna alla grande nel 2003 con "Kill Bill". Un'opera monumentale e lunghissima, costata moltissimo alla Miramax, che il regista si rifiuta di tagliare. Esce così in due volumi a distanza di un anno uno dall'altro. E' una storia piena di sangue con una continua mescolanza di stili (comprese alcune scene di animazione), con innumerevoli rimandi ai film di kung fu orientali e agli spaghetti western - Il film di Tarantino su Charles Manson uscirà il 9 agosto 2019
  • ©LaPresse
    Per girare i due capitoli di Kill Bill la produzione ha accontentato Tarantino in tutto e per tutto. Per realizzare le 95 uccisioni presenti nel film sono stati utilizzati più di 1700 litri di sangue finto. Uma Thurman, la Sposa, è la protagonista indiscussa - Molestie sessuali, Tarantino molla Weinstein e passa alla Sony
  • ©LaPresse
    Nel 2007 Tarantino dà vita insieme a Robert Rodriguez a un film horror in due episodi, "Grindhouse". Il suo si chiama "A prova di morte" e ha come protagonista Kurt Russell. Effetti speciali volutamente grossolani e rimandi ai B-movie del passato non portano comunque il successo sperato - Caso Weinstein, Tarantino: "Sapevo, avrei potuto fare di più"
  • Nel 2009 arriva sul grande schermo "Bastardi senza gloria", risultato di un lungo lavoro di Tarantino che aveva iniziato a scrivere il film ancora prima di Kill Bill. Ispirato a "Quel maledetto treno blindato" di Enzo G. Castellari, riscrive l'occupazione nazista della Francia in chiave pulp. Oltre al tenente Aldo Raine interpretato da Brad Pitt, la pellicola rivela il talento dell'attrice francese Mélanie Laurent e dell'austriaco Christoph Waltz, che vince un Oscar come miglior attore non protagonista - Quentin Tarantino: "Ancora due film e poi smetto"
  • Con "Django Unchained", uscito nel Natale del 2012, Tarantino decide di cimentarsi nel suo genere preferito, il western. E lo fa ispirandosi al celebre film degli anni '60 interpretato da Franco Nero, che compare anche qui in un piccolo cameo. Anche grazie alle interpretazioni di Jamie Foxx, Christoph Waltz e di un Leonardo Di Caprio in versione latifondista crudele, il film si rivela il maggior successo di Tarantino al botteghino - Cinema, Quentin Tarantino: "Mi ritiro dopo il decimo film"
  • Dopo qualche ritardo a causa di una fuga di notizie sulla sceneggiatura, a inizio 2016 esce il secondo western di Tarantino, "The Hateful Eight". 187 minuti di virtuosismo cinematografico, con la scena quasi sempre ambientata all'interno di uno spazio chiuso, un emporio, dove si consuma il destino di una banda di fuorilegge - La Weinstein Company ha dichiarato bancarotta
  • ©Getty Images
    Nell'estate del 2017 il regista americano ha ufficializzato il fidanzamento con la cantante israeliana Daniella Pick, che ha conosciuto nel 2009 e che è 21 anni più giovane di lui - Quentin Tarantino, nozze in vista con Daniela Pick. FOTO
  • ©Getty Images
    Tarantino ha lavorato per molti anni con Harvey Weinstein. Dopo l'esplosione dello scandalo sulle molestie sessuali, il regista ha dichirando di aver sottovalutato la situazione, ammettendo che avrebbe potuto fare di più. Uma Thurman, anche lei vittima di Weinstein, ha accusato Tarantino di non esserle stato vicino e ha svelato che durante la produzione di Kill Bill ha rischiato la vita in un incidente automobilistico sul set - Franco Nero: "Tarantino mio fan da quando aveva 14 anni"
  • ©LaPresse
    Tarantino ha più volte manifestato l'intenzione di ritirarsi come regista prima di compiere 60 anni e ha dichiarato che girerà ancora due film. Nel frattempo sta girando "Once Upon a Time in Hollywood", ambientato alla fine degli anni '60. Nel cast Leonardo Di Caprio, un attore di serie western, e Brad Pitt, il suo stuntman. Il film parlerà anche della celebre vicenda di Charles Manson e uscirà nelle sale il 9 agosto 2019 - Molestie sessuali, Uma Thurman: "Anche io aggredita da Weinstein"