Guerra in Ucraina, Visa e Mastercard sospendono operazioni e servizi di rete in Russia

Economia
©IPA/Fotogramma

In questo modo, le carte emesse dalle banche russe non saranno più supportate dalla rete Mastercard e Visa e anche qualsiasi carta dei due circuiti emessa al di fuori del Paese non funzionerà presso i commercianti o gli sportelli automatici russi. Il presidente Usa Biden, a colloquio con Zelensky, ha accolto con favore la decisione

ascolta articolo

Visa e Mastercard hanno deciso di sospendere le operazioni e i servizi di rete in Russia. Lo riferiscono due comunicati delle aziende. La decisione - si legge in una nota - deriva dalla recente azione per bloccare più istituti finanziari dalla rete di pagamento Mastercard, come richiesto dalle autorità di regolamentazione a livello globale. Con questa azione, le carte emesse dalle banche russe non saranno più supportate dalla rete Mastercard. Inoltre, anche qualsiasi Mastercard emessa al di fuori del Paese non funzionerà presso i commercianti o gli sportelli automatici russi. (TUTTE LE NEWS LIVE - GLI SCENARI - LO SPECIALE - I VIDEO - IL RACCONTO DEGLI INVIATI).

La nota di Mastercard

vedi anche

Sanzioni alla Russia, Mosca rischia il default? L’analisi

"Non prendiamo questa decisione alla leggera. Mastercard opera in Russia da oltre 25 anni. Abbiamo quasi 200 colleghi che rendono questa azienda così fondamentale per molti stakeholder", si legge nella nota. "Per più di una settimana, il mondo ha assistito agli eventi scioccanti e devastanti risultanti dall'invasione russa dell'Ucraina. I nostri colleghi, i nostri clienti e i nostri partner sono stati colpiti in modi che la maggior parte di noi non poteva immaginare", scrivono nel comunicato. "Questi sono stati e continueranno a essere giorni molto difficili, soprattutto per i nostri dipendenti e le loro famiglie in Ucraina; per i nostri colleghi con parenti e amici della regione; per i nostri colleghi in Russia; e per il resto di noi che stiamo guardando da lontano. Mentre facciamo questo passo, ci uniamo a tanti altri nella speranza e nell'impegno per un futuro più positivo, produttivo e pacifico per tutti noi", conclude la nota. 

Biden a Zelensky: “Bene stop servizio Visa-Mastercard”

Joe Biden ha parlato con il presidente ucraino Volodymyr Zelensky per oltre mezz'ora. Nel colloquio, Biden ha messo in evidenza le azioni intraprese con i suoi alleati e l'industria privata per aumentare i costi sulla Russia per l’invasione in Ucraina. In particolare, riferisce la Casa Bianca, "ha accolto con favore la decisione di Visa e Mastercard di sospendere il servizio in Russia". Biden ha messo in rilievo che la sua amministrazione sta aumentando la sicurezza, l'assistenza umanitaria ed economica all'Ucraina e sta lavorando a stretto contatto con il Congresso per garantire ulteriori finanziamenti. Ha anche ribadito la sua preoccupazione per il recente attacco russo a una centrale nucleare ucraina e ha lodato l’abilità e il coraggio degli operatori ucraini che hanno mantenuto i reattori in condizioni di sicurezza. Biden e Zelensky hanno anche discusso "le recenti trattative fra Russia e Ucraina".

Economia: I più letti