Saldi estivi 2020, le date regione per regione: dove si inizia a luglio e dove ad agosto

Economia
©Ansa

La Conferenza delle Regioni, presieduta da Stefano Bonaccini, aveva dato un indirizzo comune: posticipare l'avvio degli sconti al primo agosto 2020. Alcuni governatori però non si sono allineati: in Sicilia e in Calabria si parte da oggi primo luglio. E in altre aree del Paese è già possibile acquistare articoli a prezzi ribassati, anche con l’escamotage delle cosiddette “vendite promozionali”

L’emergenza coronavirus (AGGIORNAMENTI IN DIRETTA - SPECIALE) ha fatto slittare in molte regioni italiane l’avvio della stagione dei saldi estivi. A maggio la Conferenza delle Regioni, presieduta da Stefano Bonaccini, aveva dato un indirizzo comune: posticipare la data di inizio degli sconti dal primo agosto 2020. Alcuni governatori hanno però deciso di non allinearsi e già dai primi di luglio in alcune regioni si parte con i saldi, mentre in altre è possibile acquistare alcuni articoli a prezzi ribassati, anche con l’escamotage delle cosiddette “vendite promozionali”.

I saldi estivi in Lombardia

leggi anche

Bonus vacanze 2020, la guida per richiederlo tramite l'App IO

 In Lombardia i saldi estivi prenderanno il via il primo agosto, mentre le vendite promozionali potranno avvenire anche nei 30 giorni precedenti i saldi estivi, dal 2 al 31 luglio. Lo stabilisce una delibera approvata dalla Giunta regionale di Attilio Fontana.


I saldi estivi in Liguria

La Regione Liguria ha stabilito che i saldi estivi 2020 iniziano sabato 1 agosto e terminano lunedì 14 settembre. Concessa una deroga al divieto di vendite promozionali nei 40 giorni antecedenti i saldi.

 

I saldi estivi in Veneto

Anche la giunta regionale del Veneto ha deliberato di posticipare l'avvio dei saldi al 1° agosto, consentendo al tempo stesso, in via straordinaria e in deroga alla normativa regionale, lo svolgimento delle vendite promozionali nei trenta giorni antecedenti alle vendite di fine stagione.

I saldi estivi nelle Marche

leggi anche

Bonus da mille euro, come richiederlo all'Agenzia delle Entrate

Nelle Marche, secondo quanto stabiilito da un decreto del presidente Luca Ceriscioli, nei 30 giorni antecedenti i saldi di fine stagione (che per il 2020 iniziano il primo agosto), è possibile effettuare le vendite promozionali in deroga alla legge, in considerazione della particolare situazione di sofferenza economica del settore commercio.

 

I saldi estivi nel Lazio

Il Consiglio regionale del Lazio con una modifica al Testo Unico del commercio consente ai commercianti di derogare al divieto di promuovere vendite promozionali nei trenta giorni che precedono l'inizio dei saldi estivi, che quest'anno partiranno il primo agosto.


I saldi estivi in Puglia

La Giunta regionale pugliese ha deciso il posticipo della data di inizio dei saldi estivi all'1 agosto 2020, invariata invece la data di conclusione, fissata al 15 settembre 2020. Con la stessa delibera, il governo regionale ha, inoltre, confermato il divieto di vendite promozionali.

I saldi estivi in Calabria

leggi anche

Bonus vacanze, superecobonus e limite contanti: novità dal 1° luglio

In Calabria, con una delibera di giunta, si è deciso di far partire l’1 luglio i saldi estivi 2020. “La decisione - si legge sul sito della Regione - preventivamente condivisa con le Associazioni di categoria interessate, è finalizzata a sostenere le imprese del settore del commercio, particolarmente colpite dal blocco totale delle attività determinato dell’epidemia da coronavirus, ed a favorire il riavvio delle attività economiche mediante l’incremento degli scambi ed il rilancio dei consumi”.

 

I saldi estivi in Sicilia

I saldi iiniziano il primo luglio, anche in Sicilia, secondo quanto deciso dall'assessore regionale alle Attività produttive Mimmo Turano dopo un confronto con le associazioni di categoria.  "La data del primo luglio - ha spiegato l'assessore - è il frutto di un'attenta valutazione fatta con le associazioni del mondo del commercio delle specifiche esigenze del nostro territorio. Lo scopo è di riattivare il circolo virtuoso dei consumi prima che i siciliani vadano in vacanza e di sfruttare l'arrivo dei turisti nel mese di luglio".

Economia: I più letti