Fca, oggi i conti del II trimestre: Manley atteso dagli analisti

Economia

Attesi i conti del secondo trimestre della galassia del Lingotto, dopo le difficoltà di lunedì e il rimbalzo il Borsa del 24 luglio. Il nuovo ad Manley atteso dalle domande degli analisti

Addio a Sergio MarchionneSEGUI LA DIRETTA DI SKY TG24 - COSÌ HA CONQUISTATO GLI USA 

Nel terzo giorno dell'era Mike Manley (CHI È) per Fca è il momento dei conti del secondo trimestre. Poi, l'amministratore delegato che ha preso il posto di Sergio Marchionne, risponderà alle domande degli analisti. In Borsa occhi puntati sul titolo Fca. Dopo il rimbalzo e il tentativo di recupero di ieri martedì 24 luglio, il titolo ha aperto di nuovo in calo. 

Attesa per i conti del secondo trimestre

Dopo il difficile lunedì, prima giornata di contrattazione senza Sergio Marchionne (LA SCHEDA - LE FRASI - LE AUTO - I NUMERI) ricoverato in una clinica svizzera in condizioni critiche, in cui hanno bruciato 1,5 miliardi di euro, tutti i titoli del gruppo hanno recuperato nella giornata di martedì 24 luglio. Il messaggio del gruppo Agnelli - mentre resta il silenzio sulle condizioni di Sergio Marchionne - è stato subito chiaro: la nomina di Mike Manley alla guida di Fca è all'insegna della continuità, l'azienda è in grado di andare avanti da sola e non è alla ricerca di un'alleanza. Il sito Lettera43 ha dato in esclusiva la notizia, non confermata ufficialmente, che Marchionne sarebbe stato colpito da embolia cerebrale. Secondo quanto riportato, al manager sarebbe stato diagnosticato un sarcoma invasivo alla spalla. Durante l'operazione una complicazione clinica gli avrebbe inibito le funzioni cerebrali in maniera irreversibile.

Manley atteso dagli analisti

Dopo la diffusione dei conti sul secondo trimestre, Mike Manley risponderà alle domande degli analisti finanziari nella sua prima conference call nella nuova veste di amministratore delegato di Fca. Con lui ci sarà il responsabile finanziario Richard Palmer che, in questi anni in analoghi appuntamenti, ha sempre affiancato Marchionne. La conference call ha una sua rilevanza perché Manley potrebbe dare con le sue risposte i primi segnali attesi dal mercato sulle scelte che intende fare per la società e per l'Italia. Per questo a Torino, al Lingotto, l'uomo Jeep ha continuato a mettere a punto le strategie operative con i manager di prima linea di Fca che fanno parte del Gec, il Group Executive Council, organismo decisionale del gruppo. Al centro delle domande degli analisti potrebbe esserci anche l'addio di Alfredo Altavilla, responsabile dell'area Emea per Fca, che ha lasciato l'azienda "per perseguire altri interessi professionali". In una nota ufficiale il gruppo l'ha "ringraziato per il contributo prestato", facendogli "i migliori auguri per il proseguimento della sua carriera".

I sindacati chiedono certezze

A chiedere un segnale per le fabbriche italiane sono i sindacati che hanno subito posto l'accento sull'urgenza del nuovo modello per Mirafiori e Pomigliano. "Abbiamo intenzione di aprire una nuova epoca delle relazioni industriali nel gruppo, un'epoca che rimetta al centro il lavoro e i lavoratori, le loro condizioni materiali, l'occupazione e il salario", afferma la Fiom torinese che ha dato il via con le assemblee alla Maserati di Grugliasco alla discussione per il rinnovo del contratto specifico di primo livello in scadenza a fine anno. 

Economia: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito.

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.