Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video

Etna, terremoto di magnitudo 4.8 a nord di Catania: crolli e feriti lievi. FOTO

La scossa si è registrata alle 3:19 a nord del capoluogo etneo. Crollate alcune case e una vecchia chiesa. Una famiglia in una frazione di Zafferana Etnea: “Siamo vivi per miracolo
  • Una scossa di magnitudo 4.8 è stata registrata nella notte tra martedì e mercoledì, alle 3.19, a nord di Catania, tra Viagrande e Trecastagni. Il terremoto ha causato crolli e alcuni feriti lievi. Tanta la gente dei paesi dell’Etna che, impaurita, si è riversata in strada – Etna, terremoto di magnitudo 4.8 a nord di Catania
  • L’ipocentro del terremoto era a un chilometro di profondità e questo ha contribuito ad amplificare l'effetto della scossa, che è stata avvertita in modo chiaro anche a Taormina, nel Siracusano e nel Ragusano. I danni maggiori sono stati segnalati nella zona di Zafferana Etnea, dove ci sono stati cedimenti di case e chiese vecchie. Altre antiche costruzioni sono crollate anche a Fleri, Pennisi, Santa Venerina – La mappa della pericolosità sismica
  • A Fleri, frazione di Zafferana Etnea, mentre una famiglia composta da madre, padre e due figli minorenni dormiva, sono crollate le pareti di una casa. “Siamo vivi per miracolo”, hanno raccontato. Poco distante un uomo di 80 anni è stato estratto vivo dalle macerie. Stessa dinamica anche a Pisano Etneo – Crolla casa mentre dormono: "Siamo vivi per miracolo"
  • Le diverse scosse sono riconducibili all'eruzione in corso da due giorni sull’Etna. Il vulcano ha fatto registrare un'ulteriore impennata dei valori dei tremori dei suoi condotti magmatici interni, segnale della presenza di grande “energia” e di magma in movimento che spinge sulle pareti dell'edificio vulcanico – Etna, terremoto di magnitudo 4.8 a nord di Catania
  • VEDI ANCHE

    Sciame sismico, l'Etna si risveglia: esplosioni e colonna di cenere. FOTO

    Sfoglia la gallery >

    Oppure

    VAI ALLA SEZIONE FOTO

SCELTI PER TE