Collina, dai campi da gioco fino alla Uefa: la sua carriera. FOTO

L'ex fischietto ha lasciato il ruolo di designatore degli arbitri per le competizioni europee, che ricopriva dal 2010, per "motivi personali". Dai premi, al rapporto con i giocatori, fino agli impegni benefici: ecco la storia del 58enne
  • ©Getty Images
    Pierluigi Collina si è dimesso dal ruolo di designatore Uefa. Al suo posto un altro italiano: Roberto Rosetti. Per lui, una carriera ricca di soddisfazioni e traguardi importanti, sia in campo sia fuori - Uefa, Collina si dimette da designatore arbitri. Al suo posto Rosetti
  • ©Getty Images
    Il suo volto è universalmente riconosciuto come icona del movimento arbitrale. Collina è stato più volte votato miglior fischietto del mondo e anche dopo aver lasciato il campo ha sempre avuto ruoli importanti a livello nazionale e internazionale - La notizia su Sky Sport
  • ©Getty Images
    Collina era stato nominato designatore Uefa il 3 luglio del 2010, mentre nel 2017 aveva ottenuto anche l’incarico di presidente della commissione arbitri Fifa - Uefa, Collina si dimette da designatore arbitri. Al suo posto Rosetti
  • ©Getty Images
    È stato il fischietto italiano più famoso a livello internazionale ed è diventato un punto di riferimento per i colleghi che hanno seguito i suoi passi. Tra questi anche Nicola Rizzoli, votato miglior arbitro nel 2014 e nel 2015 - Uefa, Collina si dimette da designatore arbitri. Al suo posto Rosetti
  • ©Getty Images
    Collina ha sempre avuto un bel rapporto con le grandi star del calcio, sia in veste di arbitro sia in veste di autorità e designatore arbitrale. Sono stati numerosi i campioni che hanno elogiato pubblicamente le doti umane del viareggino. Nella foto, con Cristiano Ronaldo- La notizia su Sky Sport
  • ©Getty Images
    Collina è sposato con Gianna e ha due figlie. La sua popolarità l’ha portato anche sulle copertine di importanti videogiochi. È stato l’unico arbitro ad ottenere questo riconoscimento - Uefa, Collina si dimette da designatore arbitri. Al suo posto Rosetti
  • ©Getty Images
    Tra le soddisfazioni professionali più grandi, la finale del Mondiale arbitrata nel 2002. Al termine del match fu lui a consolare il portiere della Germania, Oliver Khan, dopo la sconfitta contro il Brasile - La notizia su Sky Sport
  • ©Getty Images
    Stessa scena del 1999 quando, durante la finale di Champions League tra Bayern Monaco e Manchester United, fu Collina a rialzare i calciatori tedeschi sconfitti all'ultimo minuto - Uefa, Collina si dimette da designatore arbitri. Al suo posto Rosetti
  • ©Getty Images
    Tra gli episodi che hanno maggiormente caratterizzato la carriera di Collina, c’è quello del diluvio di Perugia. Il fischietto decise di far giocare la partita al termine della quale la Juventus perse al Renato Curi lo scudetto del 2000 - La notizia su Sky Sport
  • ©Getty Images
    Il volto di Pierluigi Collina è sempre stato associato anche a eventi benefici e iniziative di carattere umanitario, in prima linea durante questo tipo di manifestazioni - Uefa, Collina si dimette da designatore arbitri. Al suo posto Rosetti