Maltempo, oggi allerta gialla in 5 regioni. In arrivo stasera una tempesta da Ovest

Cronaca
©IPA/Fotogramma

La Protezione Civile ha diramato per oggi l’allerta gialla per ischio idraulico e temporali in Calabria, Campania, Sardegna e Sicilia, mentre in Basilicata per rischio idrogeologico. Alcune isole delle Eolie sono isolate da 36 ore. Massima attenzione per una perturbazione intensa che arriverà nella serata di oggi e potrebbe colpire duramente la Liguria , nel settore di Levante, ma anche Lazio e Veneto

ascolta articolo

Prosegue il maltempo in alcune zone d’Italia, con la Protezione Civile che ha diramato per oggi l’allerta gialla in 5 regioni: Basilicata, Calabria, Campania, Sardegna e Sicilia. Secondo un’analisi Coldiretti dello European Severe Weather Database (ESWD) sono 134 gli eventi estremi che hanno colpito il nostro Paese nel mese di novembre con trombe d’aria, tempeste di vento, violenti temporali e bombe d'acqua (LE PREVISIONI).

Allerta gialla per rischio idraulico e temporali

leggi anche

Maltempo, piogge e trombe d’aria al Sud. In Cilento si contano i danni

La Protezione Civile ha stabilito un’allerta gialla per rischio idraulico in Calabria (Versante Jonico Meridionale e Versante Tirrenico Meridionale), Campania (Piana Sele e Alto Cilento, Basso Cilento, Tusciano e Alto Sele, Penisola sorrentino-amalfitana, Monti di Sarno e Monti Picentini), Sardegna (Logudoro, Bacini Montevecchio - Pischilappiu, Bacino del Tirso) e Sicilia (Nord-Occidentale e isole Egadi e Ustica, Nord-Orientale, versante tirrenico e isole Eolie, Centro-Settentrionale, versante tirrenico). Diramata l’allerta gialla anche per rischio temporali nelle stesse zone di Calabria e Sicilia.

Allerta gialla per rischio idrogeologico

leggi anche

Maltempo nel Salernitano, chiuso ponte tra Serre e Altavilla Silentina

È stata diffusa l’allerta gialla per rischio idrogeologico per le seguenti zone: Basilicata (Basi-B, Basi-E2, Basi-A2, Basi-E1, Basi-A1, Basi-D, Basi-C), Calabria (Versante Jonico Meridionale, Versante Tirrenico Meridionale), Campania (Piana Sele e Alto Cilento, Basso Cilento, Tanagro, Tusciano e Alto Sele, Alta Irpinia e Sannio, Penisola sorrentino-amalfitana, Monti di Sarno e Monti Picentini, Alto Volturno e Matese, Piana campana, Napoli, Isole e Area vesuviana), Sardegna (Logudoro, Campidano, Bacini Montevecchio - Pischilappiu, Iglesiente, Gallura, Bacino del Tirso) e Sicilia (Nord-Occidentale e isole Egadi e Ustica, Nord-Orientale, versante tirrenico e isole Eolie, Centro-Settentrionale, versante tirrenico).

Scuole chiuse a Bitonto

leggi anche

Maltempo in Sicilia, violenta grandinata sulle Eolie

Scuole chiuse nella giornata di oggi a Bitonto, nel Barese. Lo ha disposto con un’ordinanza il sindaco, Francesco Paolo Ricci, spiegando che "si rende necessario, infatti, ridurre la circolazione dei veicoli in seguito alla chiusura di via Solferino, arteria strategica, dove nel pomeriggio (di ieri, ndr) a causa dell'intensa pioggia caduta è crollata una porzione del marciapiede e del muretto. Disagi e allagamenti si registrano in varie zone del centro urbano e delle frazioni" di Mariotto e Palombaio.

Alcune isole delle Eolie sono isolate da 36 ore 

Dopo la violenta grandinata e la pioggia torrenziale di ieri, le Eolie fanno il conto con il forte vento e con il mare in tempesta. L'unica nave che, al momento, ha collegato l'arcipelago con la costa settentrionale della Sicilia è partita alle 7 da Lipari per Vulcano-Milazzo. Alicudi, Filicudi e la frazione di Ginostra sono isolate da oltre 36 ore. Gravi disagi nelle scuole dove i docenti sono, in larga maggioranza, pendolari. A Stromboli, il fiume di fango sceso ieri dalla montagna ha reso impraticabile la strada di Piscità, subito transennata e per la quale l'amministrazione comunale ha disposto un intervento di somma urgenza per renderla di nuovo agibile. Difficoltà per la circolazione si registrano anche in altre vie dell'isola e si teme che la pioggia, che da stamattina è tornata a cadere, possa causare ulteriori disagi. A Lipari, infine, sotto l'azione delle acque meteoriche, ha ceduto un'ampia parte della strada comunale che conduce al cimitero di Pianoconte.

In arrivo una tempesta intensa

leggi anche

Meteo, le previsioni di lunedì 21 novembre: perturbazione in arrivo

Da stasera e per le successive 24 ore l'Italia sarà sferzata dal passaggio di una tempesta molto rapida ma forte e intensa, proveniente da Ovest. Massima attenzione per alcune regioni, in particolare la Liguria, nel settore di Levante. Secondo gli esperti, la perturbazione colpirà anche la Sardegna, la Toscana, il Lazio nella zona del Golfo di Gaeta, la Campania, soprattutto nel Cilento, l’Abruzzo, la Basilicata e il Molise. Al Nord previsti forti venti di scirocco: massima attenzione nel Bellunese. Con un bollettino emesso stamattina, il Centro maree del Comune di Venezia ha confermato per domani una previsione di acqua alta di 150 centimetri (marea sostenuta) alle 9.40. Si renderà necessaria l'attivazione del Mose, il sistema di paratoie mobili che difende la città.

Cronaca: i più letti