Coronavirus, news. Dpcm, ipotesi stretta su spostamenti. Oggi torna Italia divisa in fasce

Il governo conferma coprifuoco alle 22, stop all'asporto dai bar dopo le 18, arriva la "zona bianca". In mattinata incontro regioni-esecutivo. In fascia arancione Lombardia, Veneto, Emilia-Romagna, Sicilia e Calabria fino al 15 gennaio. Speranza: "Siamo nella fase di recrudescenza del virus, nel Dpcm nuove misure". Verso rinvio dell'apertura degli impianti sciistici. Tasso positivi/test al 13,3%

1 nuovo post
Torna la divisione in "fasce" in tutta Italia fino al 15 gennaio. Sono 5 le regioni in zona arancione: Lombardia, Veneto, Emilia-Romagna, Sicilia e Calabria. Il resto del Paese è in zona gialla rafforzata. Prime ipotesi dopo la riunione di maggioranza con Conte per discutere le prossime norme Covid in vista di due nuovi provvedimenti, che saranno probabilmente un Dl e un Dpcm. Secondo le indiscrezioni emerse, tra le misure in discussione ci sarebbe lo stop agli spostamenti anche tra Regioni gialle, il divieto di asporto dalle 18 per i bar e l'introduzione della zona bianca per le regioni con contagi bassi. Speranza: "Siamo nella fase di recrudescenza del virus, nel Dpcm ci saranno nuove restrizioni".
L'ultimo bollettino sui contagi da coronavirus segna 18.627 nuovi contagi su 139.758 tamponi, i morti nelle ultime 24 ore sono 361. In aumento le terapie intensive, +22 per un totale di 2.615. I ricoveri ordinari aumentano di 167 unità,per un totale di 23.427 posti occupati nei reparti Covid. Il rapporto positivi-tamponi sale al 13,3% (BOLLETTINO - MAPPE - GRAFICHE). Dai prossimi giorni i test rapidi faranno parte del bollettino quotidiano. 
Vaccini, De Luca: "In Campania dosi esaurite". Somministrate oltre 583 mila dosi di vaccino in Italia. Arcuri: "Entro la fine di marzo saranno vaccinati 6 milioni di italiani".

Le ultime notizie:

Per ricevere le notizie di Sky TG24:

  • La newsletter sulle notizie più lette notizie (clicca qui
  • Le notifiche su Facebook Messenger (clicca qui
  • Le notizie audio con i titoli del Tg (clicca qui)
- di Costanza Ruggeri

Il liveblog si chiude qui, per tutti gli aggiornamenti vai al nuovo liveblog di lunedì 11 gennaio

- di Steno Giulianelli

In Italia tornano i colori delle regioni. Cosa si può fare: le Faq

Nella pagina dedicata, Palazzo Chigi chiarisce in alcune domande e risposte cosa è consentito fare e cosa no fino al 15 gennaio. Dall’11 al 15 torna la divisione in fasce: Calabria, Emilia Romagna, Lombardia, Sicilia e Veneto saranno "arancioni" mentre gli altri territori saranno in giallo "rafforzato". Dal 16 sarà in vigore un nuovo dpcm
- di Steno Giulianelli

Per ricevere le notizie di Sky TG24:

  • La newsletter sulle notizie più lette notizie (clicca qui
  • Le notifiche su Facebook Messenger (clicca qui
  • Le notizie audio con i titoli del Tg (clicca qui)
- di Steno Giulianelli

Bollettino del 10 gennaio: in Italia 18.627 casi su 139.758 tamponi, 361 morti. TUTTI I DATI - MAPPE - GRAFICHE

Nelle ultime 24 ore sono stati registrati 18.627 nuovi positivi, contro i 19.978 di ieri. Sono stati di meno i test effettuati: 139.758 contro 172.119. La percentuale di positivi sale al 13,3% (ieri 11,6%). Sono 361 i morti, con i decessi totali che arrivano a 78.755. Il numero dei positivi dall'inizio della pandemia, compresi morti e guariti, sale a 2.276.491. I guariti sono 1.617.804. Le persone in terapia intensiva sono 2.615 (+22)
- di Steno Giulianelli

Bonaccini: incidenza contagi non deve essere nei parametri per le regioni. Come potrebbero cambiare le zone dal 16 gennaio

"Quel limite non l'ha chiesto nessuna regione e, se volete la mia impressione, non entrerà fra quelli utilizzati per decidere la colorazione o lo spostamento delle Regioni". Lo ha detto il presidente dell'Emilia-Romagna e della conferenza delle Regioni Stefano Bonaccini, parlando dell'ipotesi, avanzata da Iss e Cts, di far entrare direttamente in zona rossa le regioni con un'incidenza di 250 contagi settimanali ogni 100mila abitanti. "Domattina ci confronteremo con il governo - ha detto - e come sempre cercheremo di fare il meglio possibile" 
- di Steno Giulianelli

Domani in Italia tornano i colori delle regioni. Cosa si può fare: le Faq

Nella pagina dedicata, Palazzo Chigi chiarisce in alcune domande e risposte cosa è consentito fare e cosa no fino al 15 gennaio. Il 9 e 10 gennaio colore unico per tutto il Paese, con divieto di spostamento fra regioni e la possibilità di fare visita a parenti o amici solo all'interno del proprio Comune. Dall’11 al 15 torna la divisione in fasce: Calabria, Emilia Romagna, Lombardia, Sicilia e Veneto saranno "arancioni" mentre gli altri territori saranno in giallo "rafforzato". Dal 16 sarà in vigore un nuovo dpcm
- di Steno Giulianelli

Covid, come potrebbero cambiare le zone dal 16 gennaio: le ipotesi regione per regione. Leggi di più

A partire dall’11 gennaio entrano in fascia arancione Lombardia, Veneto, Emilia-Romagna, Sicilia e Calabria. Ma con i parametri sull’Rt modificati dal governo e con le ipotesi sul tavolo per cambiare altri criteri, sono diverse le regioni - comprese quelle già arancioni - che rischiano un passaggio a un colore diverso. Ecco come comportarsi nelle varie zone
- di Steno Giulianelli

Vaccino, ore 23 aggiornamento: in Italia somministrate 643.219 dosi

Sono 643.219 le persone finora vaccinate contro il Covid in Italia, 396.709 donne e 246.510 uomini. Il dato e' aggiornato alle 22:41 di oggi ed e' contenuto nel report online del Commissario straordinario per l'emergenza sanitaria. Hanno ricevuto il vaccino 518.150 operatori sanitari, 83.394 unita' di personale non sanitario e 41.675 ospiti di Rsa.
 
- di Steno Giulianelli

Covid, in aumento i ricoverati con sintomi e i pazienti in terapia intensiva. LE GRAFICHE

Secondo il bollettino del ministero della Salute del 10 gennaio, sono 2.615  le persone ricoverate in rianimazione: +22 rispetto a ieri. Gli ingressi del giorno sono 181. I ricoverati nei reparti non critici sono 23.427 (+167). Nelle ultime 24 ore sono stati registrati 18.627 nuovi casi su 139.758 tamponi (ieri 19.978 su 172.119). La percentuale di positivi sale al 13,3% (era 11,6%). Sono 361 i decessi (78.755 in totale). Il numero dei positivi dall'inizio della pandemia, compresi morti e guariti, sale a 2.276.491. 
- di Steno Giulianelli

Animali domestici, nel 2021 aumenta il tetto per le detrazioni fiscali

La legge di Bilancio 2021 ha aumentato la cifra massima per le spese veterinarie detraibili portandola a 550 euro. Resta la franchigia di 129,11 euro, la detrazione Irpef al 19% è applicata sull'importo eccedente questa somma e arriva massimo a 80 euro. LA SCHEDA
- di Steno Giulianelli

Vaccini, domani arrivano nuove dosi. Arcuri: entro marzo 6 mln vaccinati

Entro la fine di marzo 6 milioni di italiani saranno vaccinati ed entro la fine dell'anno il nostro paese potra' contare su 60 milioni di dosi dei farmaci di Pfizer e Moderna, sufficienti a proteggere 30 milioni di persone. Il Commissario per l'emergenza Domenico Arcuri rilancia l'obiettivo del governo e ribadisce che non ci sono al momento problemi per l'approvvigionamento delle dosi, grazie all'accordo siglato dall'Unione europea con le due case farmaceutiche americane per il raddoppio delle forniture previste per il 2021 e l'arrivo imminente del vaccino di AstraZeneca, la cui commercializzazione dovrebbe essere autorizzata dall'Ema entro la fine di gennaio.
 
- di Steno Giulianelli

Covid, Bonaccini frena sui nuovi criteri per le restrizioni: “Limite 250 casi non ci sarà”. Leggi di più

"Quel limite non entrerà fra quelli utilizzati per decidere la colorazione delle regioni”, dice il presidente dell’Emilia-Romagna e della Conferenza delle Regioni riguardo all’ipotesi dell’entrata automatica in zona rossa con un’incidenza di 250 casi di positività settimanali ogni 100mila abitanti. Annuncia un vertice con il governo lunedì. Tra i temi, i ristori e la scuola: “Lavoriamo per riaprire il prima possibile”. Sulle tensioni nella maggioranza: “Spero si mettano d'accordo e si riparta il prima possibile”
- di Steno Giulianelli

Covid, oltre 90 mln casi nel mondo, i morti sono quasi 2 mln

Il numero di casi confermati di Covid-19 sono ormai piu' di 90 milioni: il triste bilancio e' il frutto del conteggio della Johns Hopkins University, l'universita' indipendente americana che tiene un aggiornamento dei casi dall'inizio della pandemia. I morti nel mondo sono arrivati a 1,931 milioni. 
- di Steno Giulianelli

Piano pandemico, Zambon: Guerra mi chiedeva di falsificarlo

"Non si trattava di buona fede, mi chiedeva di coprire o di falsificare qualcosa".Lo ha affermato il ricercatore Oms Zambon, a 'Non e' l'arena' sul piano pandemico riferendosi a Ranieri Guerra. "Quando ricevetti la mail - afferma - con tono intimidatorio pensai che Guerra fosse in buona fede, e chiesi una verifica su tutti i piani pandemici dal 2006. Poi mi accorsi che non si trattava di buona fede ma di un copia e incolla. Guerra stava cercando di coprire o mi chiedeva di falsificare qualcosa in un periodo in cui lui era stato direttore per la prevenzione. Quindi io vedevo un conflitto di interesse rispetto al ruolo che occupa oggi. 
- di Steno Giulianelli

Speranza: valuteremo riapertura musei in zone gialle

E' una proposta che il ministro Franceschini ha fatto e che e' alla nostra attenzione. La valuteremo ancora nelle prossime ore. Dobbiamo valutare se non sia il caso di dare qualche primissimo segnale, ma ne discuteremo nelle prossime ore". Lo ha detto il ministro della Salute Roberto Speranza intervistato  su rai 3 in relazione all'ipotesi avanzata dal ministro dei Beni Culturali Franceschini di riaprire i musei nelle regioni gialle". 
- di Steno Giulianelli

Vaccino, ore 21 aggiornamento: in Italia somministrate 627.946 dosi

Sono 627.946 le persone finora vaccinate contro il Covid in Italia, 367.821 donne e 260.125 uomini. Il dato e' aggiornato alle 20:41 di oggi ed e' contenuto nel report online del Commissario straordinario per l'emergenza sanitaria. Hanno ricevuto il vaccino 506.727 operatori sanitari, 79.900 unita' di personale non sanitario e 41.319 ospiti di Rsa.
 
- di Steno Giulianelli

Speranza: per vaccino anziani contattati da medici e Ssn

"Gli anziani verranno contattati per la vaccinazione anti-Covid attraverso i medici di medicina generale e i dipartimenti di prevenzione. Abbiamo un elenco esatto di queste persone, i loro indirizzi e ci metteremo in contatto con loro attraverso le strutture del Ssn e quando sara' necessario attiveremo anche la nostra capacita' di andare nei luoghi dove queste persone vivono". Lo ha detto il ministro della Salute, Roberto Speranza, a Che tempo che fa su Rai3.
 
- di Steno Giulianelli

Bellanova a vertice Chigi: subito ristori e Recovery

Decidere "con urgenza" il piano dei ristori per tutte le attivita' interessate dalle misure restrittive causa Covid e per le filiere collegate. E' quanto avrebbe chiesto Teresa Bellanova, di Iv, nella riunione a Palazzo Chigi con il premier Giuseppe Conte e gli altri capi delegazione di maggioranza. A fine riunione, a quanto viene riferito, Bellanova ha chiesto di "accelerare l'invio del testo del Recovery plan e di smetterla con gli appelli a decidere presto visto che non c'e' base concreta su cui decidere" mancando ancora il testo. 
- di Steno Giulianelli

Speranza: incontrato medici base, disponibili a vaccinare

"Quando avremo a disposizione un numero di vaccini molto alto, i medici di medicina generale, che ho incontrato in parte pochi minuti fa, sono disponibili ad essere protagonisti, cosi' come i pediatri di libera scelta ed abbiamo una disponibilità di massima a vaccinare da parte delle farmacie e siamo pronti ad eseguire le vaccinazioni anche in luoghi straordinari. Ma abbiamo bisogno della materia prima, cioè il vaccino". Lo ha detto il ministro della Salute, Roberto Speranza, a Che tempo che fa su Rai3. 
- di Steno Giulianelli

Cronaca: i più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.