Lockdown a Milano, Ricciardi: "È necessario". Fontana: "Non ci sono le condizioni"

Cronaca

Il consigliere del ministero della Salute ritiene essenziale una nuova chiusura totale del capoluogo lombardo, ma il governatore lombardo la esclude. Sul tema è intervenuto anche il sindaco Sala: "Adesso non sono d'accordo, la situazione non è così critica. Anche nella peggiore delle ipotesi avremmo 10-15 giorni di tempo per decidere un eventuale lockdown"

Walter Ricciardi ha sostenuto questa mattina che per Milano sarebbe necessario un nuovo lockdown. Il professore ordinario di Igiene all'Università Cattolica del Sacro Cuore e consulente del ministero della Salute ritiene che solo con questa misura, accompagnata da altre iniziative collaterali, si potrebbero diminuire i contagi con risultati visibili in appena otto giorni. Il parere di Ricciardi ha acceso il dibattito, nel quale sono interventi il sindaco Giuseppe Sala e il governatore della Lombardia Attilio Fontana (GLI AGGIORNAMENTI IN DIRETTA - MAPPE E GRAFICI - L'EMERGENZA IN LOMBARDIA E A MILANO).

Sala: ora nessun lockdown

approfondimento

Coronavirus, Ricciardi: lockdown necessario per Napoli e Milano

Giuseppe Sala ha commentato al Corriere della Sera le parole di Walter Ricciardi dicendosi assolutamente contrario a una chiusura di Milano adesso. "Non mi hanno consultato, non credo che sia così e lo dico anche nel rispetto di Ricciardi - ha aggiunto il sindaco -, ho appena ricevuto un sms di un virologo di cui mi fido molto che dice che ieri c'erano circa 80 pazienti intubati a Milano e 200 in Lombardia. Anche nella peggiore delle ipotesi avremmo 10-15 giorni per decidere un eventuale lockdown".

"Chiusura tra 15 giorni? Non ho elementi per dirlo"

approfondimento

Covid Lombardia, Fontana: "Lockdown? Non ci sono le condizioni"

Giuseppe Sala ha continuato osservando che "la media intensità di cura è il punto che intasa gli ospedali, con una massa enorme di ricoveri. Non credo che il problema sia irrisolvibile e che ci debba portare a un lockdown generale adesso". Su un'eventuale chiusura totale tra 15 giorni, il sindaco ha risposto che "non ha elementi per dirlo".

Fontana: "Non ci sono le condizioni"

Sull'ipotesi di un nuovo lockdown dovuto all'emergenza coronavirus, il presidente della Regione Lombardia Attilio Fontana ha dichiarato di escludere "che ci siano le condizioni per prevedere ipotesi di questo genere".

Cronaca: i più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24