Alex Zanardi, il medico a Sky TG24: "Condizioni stabili, quadro neurologico imprevedibile"

Cronaca

Il campione resta in coma farmacologico. Sabino Scolletta, direttore del Dipartimento emergenza urgenza dell'ospedale di Siena, dove l'atleta è ricoverato, dopo l’incidente in handbike: “Quando è arrivato in pronto soccorso è apparso subito in condizioni critiche, molto instabili. Il quadro clinico è andato via via a stabilizzarsi durante la notte in terapia intensiva e le funzioni cardiorespiratorie e metaboliche si sono normalizzate. Ma va valutato nei prossimi giorni"

Alex Zanardi resta in coma farmacologico, il suo quadro clinico è stabile, ma il quadro neurologico è imprevedibile. A dirlo a Sky TG24 è Sabino Scolletta, direttore del Dipartimento emergenza urgenza dell'ospedale di Siena, dove il campione è ricoverato, dopo l’incidente stradale in handbike. “Quando è arrivato in pronto soccorso - ha spiegato Scolletta - è apparso subito in condizioni critiche, molto instabili. Il quadro clinico è andato via via a stabilizzarsi durante la notte in terapia intensiva e le funzioni cardiorespiratorie e metaboliche si sono normalizzate” (STORIA DEL CAMPIONE -  LE IMMAGINI DEL LUOGO DELL'INCIDENTE - LE PAROLE PRIMA DELLA GARA - IL BOLLETTINO OSPEDALIERO).

"Adattato a ventilazione meccanica"

leggi anche

Alex Zanardi, la moglie Daniela al fianco del campione in ospedale

 

Zanardi, continua Scolletta” “rimane intubato, collegato a un ventilatore meccanico, però è piuttosto adattato alla ventilazione meccanica e ciò ci soddisfa”. Per il medico, però “resta critico e imprevedibile il quadro neurologico, siamo costretti a mantenerlo sedato per mantenere stabili le funzioni vitali e verosimilmente tra alcuni giorni potremmo ridurre i sedativi, ma questo lo decideremo in base alle condizioni cliniche che osserveremo nei prossimi giorni”.

"Resta in coma farmacologico"

vedi anche

Alex Zanardi, programmi tv, libri e cinema: le sue passioni. FOTO

Per Scolletta “l’instabilità emodinamica che (Zanardi) aveva manifestato nei primi momenti dall’arrivo al pronto soccorso ha poi lasciato spazio alla stabilità e ciò va osservato come punto positivo. Il dato fondamentale rimane quello neurologico che purtroppo è imprevedibile, potrebbe mutare perché la situazione è tale che le lesioni cerebrali possono a volte comportare alterazioni cardiorespiratorie. Si tratta di un paziente che rimane in coma farmacologico da valutare nei prossimi giorni, impossibile dire tra quanti giorni”.

Cronaca: i più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito.

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.