Coronavirus, Lapo Elkann a Sky Tg24: “Con ‘Never Give Up’ aiutiamo chi non ha da mangiare”

Cronaca

L’imprenditore presenta la sua iniziativa benefica, lanciata in collaborazione con la Croce Rossa Italiana: “Tra il Portogallo e l’Italia siamo riusciti quasi a raggiungere 700mila euro, l’obiettivo è raccogliere buoni pasto e buoni spesa per le famiglie in difficoltà”

“La generosità è la chiave del presente e del futuro e penso che sia doveroso aiutare e supportare il Paese”. A dirlo è Lapo Elkann che, intervistato a Sky Tg24, ha raccontato la sua iniziativa benefica “Never Give Up”, lanciata dalla sua fondazione Laps in collaborazione con la Croce Rossa Italiana nel quadro dell'emergenza coronavirus (GLI AGGIORNAMENTI - LO SPECIALE - LE GRAFICHE - LA DIFFUSIONE GLOBALE IN UNA MAPPA ANIMATA). “L’obiettivo era raccogliere buoni pasto e buoni spesa per le famiglie disagiate che non hanno da mangiare, che sono tante, tantissime, e ogni euro donato è di aiuto a famiglie che non hanno di che mangiare e non hanno di che sopravvivere”, ha spiegato Elkann. A prestare il volto alla campagna sportivi come Cristiano Ronaldo, Bebe Vio, Federica Pellegrini, Charles Leclerc e Alessandro Del Piero. Ma anche artisti tra cui Fedez, Valeria Golino e Giuliano Sangiorgi (LE FOTO SIMBOLO - LE TAPPE - I PAESI CON IL MAGGIOR NUMERO DI CONTAGI - IL MONDO DELLA MODA SI MOBILITA CON LE DONAZIONI).

Raccolti quasi 700mila euro

“Tra il Portogallo e l’Italia siamo riusciti quasi a raggiungere 700mila euro - ha raccontato Lapo Ekann - Aiutare è l’obbligo che sento dentro al cuore, ma credo che aiutare sia fondamentale in un momento come questo, aiutare nelle difficoltà come quelle che stiamo vivendo e aiutare anche poi dopo nel rilancio”. Per questo, ha spiegato, “con Laps stiamo pensando anche ad altre attività per donne e bambini” e non solo in Italia: “Stiamo supportando anche altri Paesi come il Portogallo e altri Paesi ce lo hanno chiesto e hanno chiesto la campagna, dunque ci offriremo gratuitamente di aiutarli”. “Ringrazio tutti gli italiani che hanno aderito alla campagna - ha concluso - e hanno donato 1 euro o 5 euro, qualsiasi cifra, e mando un abbraccio agli infermieri, ai dottori e a tutte le persone che lavorano e combattono ogni giorno per salvaguardarci da questo male”.

“Mi aspetto molto di più dai nostri politici”

Elkann ha lanciato poi un appello alla politica italiana: “Non è il momento del protagonismo ma è il momento dell’unione che fa la forza, è il momento della chiarezza”. “Mi aspetto molto di più dai nostri politici - ha aggiunto - Se vogliamo andare a parlare con l’Europa bisogna andare a parlare con coerenza, con insistenza, forza e determinazione, caparbietà e resilienza. Ma soprattutto con una linea chiara e che sia consistente”. “Io non ho una grande fiducia nella politica - ha concluso - ma mi auguro che le forze si uniscano per far sì che l’Europa ci supporti, perché l’Europa si sta sgretolando e sarebbe un gran peccato perché l’Italia ha bisogno dell’Europa, del supporto europeo, e credo sia il fiore all’occhiello dell’Europa, rappresentiamo il bello, il buono, l’artigianato”.

Cronaca: i più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito.

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.