Coronavirus, Commissione d’inchiesta sulle morti sospette al Pio Albergo Trivulzio

Cronaca

L’organismo, di cui fa parte anche l’ex magistrato Gherardo Colombo, dovrà fare chiarezza sulla gestione dell’emergenza della struttura di Milano. Contagiati anche operatori sanitari

Sarà una commissione d’inchiesta Regionale a indagare sul Pio Albergo Trivulzio di Milano. Su come la struttura ha gestito l’emergenza Coronavirus, sulle morti sospette e sui contagi tra gli operatori sanitari. “E’ necessario indagare, valutare e capire se ci sono state delle responsabilità”, ha detto il presidente della Regione Fontana. Un’altra commissione si occuperà invece delle altre 15 Rsa che hanno ospitato pazienti Covid dimessi dagli ospedali, sulla base di una delibera regionale (AGGIORNAMENTI - LO SPECIALE - I NUMERI DELL'ITALIA - MAPPA DEL CONTAGIO). 

Le indagini

Alla “Baggina” (come viene chiamato a Milano il Pat) sono stati 70 i morti a marzo, 27 per sospetto Covid solo nella prima settimana di aprile. Una situazione che ha portato a indagare anche gli ispettori del ministero della Salute e la Procura di Milano, che ha aperto numerosi fascicoli sulla presunta cattiva gestione dell'emergenza nelle residenze e sulla strage di anziani.

Chi fa parte della Commisione sul Pio Albergo Trivulzio

Il presidente sarà Vittorio Demicheli, direttore sanitario dell'Ats di Milano. Dell’organismo fanno parte anche gli ex magistrati Giovanni Canzio, presidente Orac (Organismo Regionale Anti Corruzione), indicato dalla Regione, e Gherardo Colombo, indicato dal Comune.

Cronaca: i più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito.

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.