Coronavirus, Borrelli: “Il trend dei contagiati è in ribasso, anche in Lombardia”

Cronaca

Alle 18 del 16 marzo sono 23.073 i positivi al Covid-19 in Italia, 2.470 in più rispetto a ieri. I nuovi guariti sono 414 (2.749 in totale), mentre le vittime registrate nelle ultime 24 ore sono 349 (2.158 dall'inizio dell'emergenza)

"414 guariti, più di ieri, e 2470 nuovi positivi, meno di ieri, anche se mancano dati Puglia e provincia autonoma di Trento. Ma come vedete anche dai dati della Lombardia il trend è in ribasso”. Lo ha detto il commissario e capo della Protezione Civile Angelo Borrelli nel corso della quotidiana conferenza stampa per fare il punto sulla diffusione del Covid-19 in Italia (GLI AGGIORNAMENTI - SPECIALE - MAPPE E GRAFICI DEL CONTAGIO). Intanto, alle 18 del 16 marzo sono 23.073 i positivi al Covid-19 in Italia, 2.470 in più rispetto a ieri. I nuovi guariti sono 414 (2.749 in totale), mentre le vittime registrate nelle ultime 24 ore sono 349 (2.158 dall'inizio dell'emergenza). (MILANO NOTTURNA NELLE IMMAGINI DALL'ALTO DEI CARABINIERI - LE CITTÀ ITALIANE DESERTE - LE IMMAGINI DELLE WEBCAM - COME DIFENDERSI DAL CONTAGIO: DOMANDE E RISPOSTE) "Ci stiamo regolando anche con le strutture private - ha detto il commissario - che stanno dando un grande contributo e hanno aumentato i posti messi a disposizione del servizio pubblico".

Borrelli: “Tante aziende si propongono per produrre mascherine”

"A breve - ha detto ancora Borrelli - si avvierà la produzione nazionale di mascherine, che è prevista anche nel decreto. Ricevo richieste di tantissime aziende che si propongono di produrle". Poi, interpellato sul decreto: "Le risorse messe in campo dal governo sono sicuramente quelle necessarie, se ne serviranno altre saranno sicuramente messe a disposizione dal governo". (LA CAMPAGNA DI SKY #IORESTOACASA - IL DECRETO CURA ITALIA - GALLERA: PIÙ CASI NUOVI A BRESCIA CHE A BERGAMO - A BERGAMO 522 CASI IN UN GIORNO)

Locatelli (Iss): la decrescita dei contagi è positiva se si consolida per 1 o 2 giorni

Sul numero in ribasso dei contagiati è intervenuto anche Franco Locatelli del Consiglio superiore di sanità (Iss): "Una decrescita degli aumenti... È un bell'ossimoro. È un dato che guardiamo con fiduciosa attenzione. Un segnale di quanto potrebbero darci tutte le misure che abbiamo ricordato. Va consolidato nel giro dei prossimi 1-2 giorni. L'auspicio è continuare a vedere un decremento dell'incremento e allora saremmo anche più confidenti di aver raggiunto un risultato importante per il Paese".

1.851 in terapia intensiva

La Protezione Civile ha riferito che sono 1.851 i malati ricoverati in terapia intensiva, 179 in più rispetto a ieri. Di questi 823 sono in Lombardia. Sono 11.025 i ricoverati con sintomi e 10.197 le persone in isolamento domiciliare.

I contagiati Regione per Regione

Dai dati della Protezione civile emerge che le persone attualmente affette da Covid-19 in Italia sono:

Lombardia 10861,  Emilia Romagna 3088, Veneto 2274, Marche 1185, Piemonte 1405, Toscana 841, Liguria 575, Lazio 472, Campania 363, Friuli V.G. 346, Trento 367, Bolzano 235, Puglia 212, Sicilia 203, Umbria 159, Abruzzo 165, Calabria 87, Sardegna 105, Valle d’Aosta 103, Molise 15, Basilicata 12.

Per quanto riguarda le vittime, ecco i dati regione per regione:

Lombardia 1420, Emilia Romagna 346, Veneto 69, Marche 57, Piemonte 111, Toscana 14, Liguria 50, Lazio 19, Campania 9, Friuli V.G. 22, Trento 6, Bolzano 6, Puglia 16, Sicilia 2, Umbria 1, Abruzzo 4, Calabria 1, Sardegna 2, Valle d’Aosta 2, Molise 1

Cronaca: i più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito.

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.