Coronavirus, nuovo flash mob: a Roma si canta “Azzurro” da finestre e balconi. VIDEO

Cronaca

Alle ore 18 di sabato, in tutta Italia sono risuonate le note della canzone di Adriano Celentano, un nuovo gesto collettivo, dopo l’inno di Mameli, gli strumenti suonati e gli applausi ai medici

Dopo l’inno nazionale, gli strumenti suonati all'unisono e gli applausi ai medici, l’Italia si è “virtualmente” riunita alle ore 18 di sabato 14 marzo per un nuovo flash mob collettivo organizzato mentre il Paese è bloccato a causa dell’emergenza coronavirus (LO SPECIALE - GLI AGGIORNAMENTI). A quell’ora tantissimi italiani, dai propri balconi e dalle finestre, hanno intonato “Azzurro” di Adriano Celentano, una delle canzoni più celebri e conosciute del repertorio della musica italiana del Dopoguerra. Qualcuno ha acceso le casse, altri hanno cantato, per un gesto, organizzato via Facebook, che ha unito il Paese alle prese con l’isolamento forzato per prevenire l’aumento dei contagi (IL FLASH MOB DI SANGIORGI E I NEGRAMARO).

Gli altri flash mob

Venerdì alle 18 era stata la volta dell’inno di Mameli e degli strumenti suonati, oggi a mezzogiorno tanti italiani si sono uniti in un applauso per ringraziare medici e infermieri. Da Roma a Milano, in piccole e grandi città molti cittadini hanno partecipato. In molti balconi è apparso anche lo striscione o le lenzuola con sopra scritto “andrà tutto bene” (LE FOTO). Il prossimo appuntamento è per domenica 15, quando alle ore 15 quando gli italiani sono invitati a intonare “Il cielo è sempre più blu” di Rino Gaetano.

Cronaca: i più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito.

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.