Coronavirus, morto un altro detenuto del carcere di Rieti: è il quarto

Cronaca

È deceduto un altro uomo tra quelli che erano stati ricoverati in gravi condizioni all'ospedale De Lellis della città laziale. I farmaci assunti dalle persone finite nel nosocomio sono stati sottratti dall'infermeria della struttura detentiva

È morto un altro detenuto tra quelli che erano stati ricoverati in gravi condizioni all'ospedale De Lellis di Rieti dopo la rivolta scoppiata nel carcere di Vazia nella tarda mattinata di lunedì 9 marzo (GLI AGGIORNAMENTI - LE MISURE PER LE CARCERI - BONAFEDE: IN RIVOLTA 6MILA DETENUTI). L'uomo è deceduto per overdose. Sale così a quattro il bilancio dei decessi a seguito della protesta nel penitenziario (SPOSTAMENTI LIMITATI: IL NUOVO DECRETO -  LO SPECIALE - LA DIRETTIVA DEL VIMINALE SUI CONTROLLI - ANTIVIRUS, L'ITALIA CHE RESISTE - LA SITUAZIONE IN ITALIA: GRAFICI E MAPPE - LA MAPPA ANIMATA DELLA DIFFUSIONE GLOBALE - LE RIVOLTE).

Morti per overdose quattro detenuti

Anche gli altri 3 detenuti del carcere reatino ricoverati in ospedale sono morti per overdose di farmaci. I prodotti assunti, secondo quanto è stato ricostruito dal Dap, sono stati sottratti nell'infermeria dello stesso carcere nel momento in cui la struttura era fuori controllo.

Cronaca: i più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito.

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.