Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video

Aprilia: sparano da finestra, feriscono migrante. Denunciati 3 ragazzi

Recentemente, sempre ad Aprilia, un uomo di nazionalità marocchina è morto dopo un inseguimento in auto (Foto d'archivio Fotogramma)
2' di lettura

Il colpo è stato sparato con un'arma ad aria compressa. Due minorenni coinvolti. La vittima colpita a un piede

Ad Aprilia, in provincia di Latina, un uomo del Camerun è stato ferito da un colpo di fucile ad aria compressa. Il fatto è avvenuto nel giorno di Ferragosto ad Aprilia, già recentemente teatro della morte di un 43enne di nazionalità marocchina al termine di un inseguimento in auto. La nuova persona colpita, un uomo di nazionalità camerunense, stava camminando nel centro della cittadina quando è stato raggiunto al piede da un piccolo proiettile di piombo che gli ha causato una lesione: la ferita è stata considerata guaribile in cinque giorni dai medici che lo hanno visitato.

Denunciati tre giovani

Dopo aver chiesto aiuto entrando in un'attività commerciale, all'arrivo dei carabinieri la vittima ha indicato un'ipotetica zona dalla quale poteva essere partito il colpo. I militari, dopo alcune verifiche e diverse perquisizioni, hanno individuato tre giovani, un ventenne e due minorenni, che sono stati tutti denunciati per lesioni aggravate. Secondo le prime ricostruzioni, il gruppo di ragazzi stava provando il fucile ad aria compressa dalla finestra della propria abitazione: da lì sarebbe partito il colpo che ha colpito l'uomo.

I precedenti

Questo è solo l'ultimo di una serie di episodi recenti di violenza ai danni di stranieri, migranti o italiani di colore. A partire dallo scorso febbraio, quando a Macerata Luca Traini ha sparato dalla sua auto in corsa contro diversi migranti. Oltre ai due fatti di Aprilia, gli ultimi casi sono quello di Partinico, in provincia di Palermo, dove due operai hanno picchiato un senegalese di 19 anni, e quello di Napoli, dove un 22enne senegalese con permesso di soggiorno è stato colpito da degli spari. Sempre delle ultime settimane la denuncia di un prete di Pistoia, che ha parlato di spari contro un migrante. C'è stato poi infine il caso dell'atleta azzurra di lancio del disco Daisy Osakue, colpita all'occhio da un uovo lanciato da una macchina.

Leggi tutto
Prossimo articolo
Segui Sky TG24 sui social:

SCELTI PER TE

    Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

    Clicca l'icona e seleziona

    "Aggiungi a Schermata Home"

    Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

    Clicca l'icona e seleziona

    "Aggiungi a Home"