Daisy Osakue parteciperà agli Europei di Berlino, c’è l’ok dei medici

2' di lettura

La campionessa italiana di lancio del disco, colpita a un occhio da un uovo lanciatole nella notte tra il 29 e il 30 luglio, rischiava di essere assente alla competizione a causa delle dosi massicce di cortisone usato per guarire dalla lesione

Daisy Osakue, la discobola azzurra colpita a un occhio da un uovo lanciato da una macchina con tre giovani a bordo a Moncalieri nella notte tra il 29 e il 30 luglio, potrà partecipare agli Europei di atletica, in programma da lunedì 6 agosto a Berlino. Lo apprende l'Ansa in ambienti sportivi. Daisy ha appena ricevuto l'ok dai medici (CHI E' L'ATLETA).

Rischiava a causa del cortisone

L'atleta azzurra rischiava l'esclusione dalla competizione europea a causa dell'elevata dose di cortisone utilizzato per guarire dalla lesione all'occhio provocata dall'uovo che le hanno lanciato in faccia. Era stato lo stesso presidente Malagò a parlare dell'eventualità: "Lei - aveva spiegato il dirigente parlando dell'atleta - deve fare una dose massiccia di cortisone e malgrado ci sia la possibilità dell'esenzione, la quantità è troppo elevata. Quello che è successo è un fatto estremamente grave'', aveva detto Malagò.

Identificati i tre aggressori

Ieri, intanto, sono stati identificati i tre aggressori della ragazza. Sono tre giovani italiani che in caserma hanno subito ammesso: "Siamo stati noi, l'abbiamo fatto per goliardia". "Hanno spento il cervello", ha detto il padre di uno di loro, consigliere comunale del Pd e, per questo motivo, "beccato" dal ministro degli Interni Matteo Salvini.

Leggi tutto
Prossimo articolo

SCELTI PER TE

    Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

    Clicca l'icona e seleziona

    "Aggiungi a Schermata Home"

    Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

    Clicca l'icona e seleziona

    "Aggiungi a Home"