TUTTE LE NEWS

TUTTI I VIDEO

Video

TUTTE LE FOTO

Babylon Berlin: Una città in rivoluzione. FOTO


Babylon Berlin, lo spionaggio nella Repubblica di Weimar

Berlino, 1929. Sono passati dieci anni dalla fine della Grande guerra e la Repubblica di Weimar è appena nata....

La capitale, la vera protagonista di Babylon Berlin, vive a pieno regime i Ruggenti Anni Venti, ma inizia a fare i conti con la nascita del nazionalsocialismo, digerisce a stento la presenza dei rivoluzionari russi fedeli a Lenin e resta falcidiata da piaghe come corruzione ed estrema povertà.

È questo il teatro in cui è ambientata Babylon Berlin, la nuova serie prodotta da Sky Deutschland in onda su Sky Atlantic dal 28 novembre.

L’appuntamento con questa produzione, frutto del lavoro del trio composto da Tom Tykwer, Handloegten e Achim von Borries è alle 21:15.

Basta sintonizzarsi su Sky per e mettersi comodi per affrontare un viaggio nella Berlino degli anni ’20 e vivere le suggestive atmosfere di quella che lo stesso Achim von Borries ha definito come “La capitale del mondo, una città internazionale, magica e cosmopolita”.

 

 

Babylon Berlin, tra corruzione, malavita e pornografia

 

La storia di Babylon Berlin, serie presentata in anteprima anche al Festival del cinema di Roma, è ispirata al romanzo Der nasse Fisch di Volker Kutscher e racconta le indagini di Gereon Rath (Volker Bruch), un ispettore di polizia reduce dalla prima guerra mondiale e affetto, manco a dirlo, da shock post traumatico.

Rath è in trasferta da Colonia e la sua missione è quella di risolvere un presunto caso di estorsione che ha come scenari il mondo della malavita e quello della pornografia.

Ma la sua sarà una vera e propria discesa negli inferi di una città sporca e corrotta. E la vita del protagonista di Babylon Berlin ne uscirà radicalmente cambiata.

L’antefatto che dà il via alla storia è un caso di presunta estorsione che presto si rivelerà ben più contorto di quanto possa apparire a prima vista. Gereon Rath, aiutato dalla dattilografa Charlotte Ritter (Liv Lisa Fries) e dal collega Bruno Wolter (Peter Kurth), scoprirà un sottobosco in cui corruzione, traffico illecito di armi e conflitti sociali sono la regola quotidiana.

Un mondo parallelo che metterà a dura prova la sua tenuta mentale e lo costringerà a vivere in bilico tra lealtà e giustizia e a combattere non solo i vizi della Berlino peccatrice, ma anche i suoi stessi demoni e un passato che non può essere dimenticato.

 

 

Una costosa produzione tedesca

 

Babylon Berlin è la più costosa produzione tedesca e la seconda serie tv più costosa prodotta in una lingua diversa dall’inglese.

Secondo l’Economist si tratta della più ambiziosa produzione della tv tedesca, con un budget di 40 milioni per la produzione di 16 episodi.

Un dato che non è sfuggito alle grandi società di distribuzione come HBO Europe, Netflix, Group AB,Telefonica che non hanno perso tempo ad acquistarla.

Non a caso, Beta Film, in qualità di coproduttore e gestore della distribuzione internazionale, ha recentemente annunciato che Babylon Berlin è stata già venduta in 60 paesi del mondo, Inghilterra, Stati Uniti e paesi scandinavi in testa.

Leggi tutto