Festa del Cinema Roma. Un programma per trovare gli Oscar del futuro

6' di lettura

Il direttore artistico Antonio Monda ha annunciato i film in concorso nella prossima edizione della kermesse, che si terrà nella Capitale dal 26 ottobre al 5 novembre: una selezione che in molti casi strizza l'occhio all'Academy

Niente quota Italia, solo ricerca del cinema di qualità a trecentossessanta gradi: è questo ciò che emerge dalla presentazione dei 39 film in concorso alla Festa del Cinema di Roma. La manifestazione, che partirà il 26 ottobre e terminerà il 5 novembre, ha voluto selezionare i migliori prodotti cinematografici in circolazione. Tra questi, alcuni sembrano già pronti per concorrere agli Oscar. Insieme alle proiezioni ci saranno anche 12 incontri ravvicinati con alcuni big del cinema mondiale come Xavier Dolan, Nanni Moretti e Jake Gyllenhaal. Inoltre, sarà presente anche David Lynch, che riceverà il premio alla carriera dalle mani di Paolo Sorrentino. Ecco il programma della dodicesima edizione.

I film in odore di Oscar

L'anno scorso, il debutto alla Festa del Cinema di Roma portò bene a "Moonlight", premiato dall'Academy come miglior film. E chissà che anche quest'anno, la buona tradizione non possa ripetersi per qualche pellicola: sugli schermi della capitale arriveranno infatti diversi potenziali concorrenti per la vittoria finale agli Oscar. Tra questi vanno citati sicuramente "Hostiles" di Scott Cooper, con Christian Bale e Rosamund Pike; "Detroit" della regista premio Oscar Kathryn Bigelow; "Logan Lucky" di Steven Soderbergh con Channing Tatum, Adam Driver, Hilary Swank, Daniel Craig, Seth MacFarlane e Riley Keough; "Mudbond" di Dee Rees; "Last Flag Flying" di Richard Linklater

Gli italiani in concorso

''In una selezione contraria all'allargamento - ha dichiarato in conferenza stampa Antonio Monda, direttore artistico della Festa del Cinema di Roma fresco di rinnovo - non volevamo una quota Italia come riserva indiana. E questo vista anche la catastrofe al box office. Meglio così puntare su due film che ci hanno convinti". I due lavori in questione sono "Una questione privata" dei Fratelli Taviani, presentato in anteprima l'8 settembre 2017 al Toronto International Film Festival, e "The Place" di Paolo Genovese, che sarà il film a cui spetterà l'onore di chiuderà la dodicesima edizione del Festival.

Le prime date del programma ufficiale

Intanto sono state diffuse le prime indicazioni del programma ufficiale del Roma Film Festival. Confermati i due film di apertura: il 26 ottobre alle ore 11 in Sala Petassi sarà proiettato "Hostiles" di Scott Cooper, mentre alle 20 sarà il turno di Kathryn Bigelow con "Detroit". "Una questione privata" dei fratelli Taviani verrà proiettato il 27 ottobre alle ore 9 in Sala Sinopoli, mentre i film di Paolo Genovese "The Place" sarà il film di chiusura del festival. Verrà proiettato il 4 novembre alle 9 in Sala Sinopoli (qui il programma completo finora confermato).

Una festa tra sport e musica

Ci sono due fil rouge per questa edizione della Festa del Cinema di Roma: uno è la musica, l'altro lo sport. Alla musica sono dedicati i documentari "Trouble no more" su Bob Dylan e "Maria Callas - In her own words", nel quale si ripercorre la vita della celebre soprano. Sul fronte sport, saranno presentati il film "Borg/McEnroe" che ripercorre la storica rivalità tra il tennista svedese e quelloamericano, e il documentario "Love Means Zero" dedicato a Nick Bollettieri, nella cui scuola di tennis sono passati i principali campioni degli ultimi vent'anni. In "Ferrari: un mito immortale", poi verrà raccontato il mondo del cavallino rosso di Maranello. Spazio anche per il pattinaggio con "I, Tonya", dedicato alla pattinatrice Tonya Harding.

Le due anteprime Sky: Spielberg e Babylon Berlin

Durante la manifestazione verrà inoltre presentato il documentario "Spielberg", prodotto da HBO e prossimamente trasmesso su Sky Cinema. Attraverso 30 ore di interviste nasce infatti il primo prodotto dedicato allo storico ideatore di E.T, Indiana Jones e Jurassic Park. Nel documentario si parla anche delle sue fondamentali collaborazioni con Francis Ford Coppola, Brian De Palma, George Lucas, Martin Scorsese e Tom Hanks. Il film fa parte degli Eventi Speciali. Ci sarà inoltre un'anteprima dedicata alla serie "Babylon Berlin", che andrà in onda su Sky Atlantic a partire dal 28 novembre. Al progetto - tratto dai romanzi di Volker Kutscher sulle indagini dell'ispettore di polizia Gereon Rath nella Berlino anni Venti - hanno lavorato Tom Tykwer, Henk Handloegten e Achim von Borries. La presentazione della serie fa parte della sezione "Tutti ne parlano", dedicata a quei prodotti audiovisivi che arrivano a Roma sulla scia di un buon esordio internazionale.

Incontri ravvicinati

La dodicesima edizione della Festa del Cinema dedica inoltre ampio spazio agli incontri con registi, attori e grandi personalità del mondo della cultura e dello sport. Tra questi, il nome più altisonante è quello di David Lynch. Il regista di "Twin Peaks" riceverà il premio alla carriera. Tra gli altri, sempre nella sezione Incontri Ravvicinati, il pubblico potrà incontrare Xavier Dolan, Jake Gyllenhaal, Ian McKellen, Phil Jackson, Michael Nyman, Chuck Palahniuk, Vanessa Redgrave, Christoph Waltz. Tra gli italiani, a dialogare con i fan saranno Rosario Fiorello, Nanni Moretti e Gigi Proietti.

Eventi speciali

Tra gli Eventi Speciali ci sarà la serata evento "Scelto da... Bernardo Bertolucci", dedicata a "Da’wah" (L'invito), un documentario scritto e diretto da Italo Spinelli, in cui si parla di un collegio islamico nella reggenza di Pasuruan, Giava Orientale, in Indonesia. Il film racconta una delle giornate che precedono la pausa del Ramadan, quando i ragazzi tornano a casa. Prima della proiezione, il lungometraggio verrà presentato da Bernardo Bertolucci.

I numeri della Festa del Cinema di Roma

Tra film e documentari, i lungometraggi in concorso sono 39 e coinvolgono 31 Paesi del mondo. Durante la dodicesima edizione della kermesse ci saranno 24 anteprime internazionali e 10 europee. Andranno inoltre in scena quattro eventi di pre-apertura (tra cui la proiezione del film "Terapia di coppia per amanti", uno dei film più attesi dell'autunno), quattro restauri e omaggi, una retrospettiva dal titolo "La Scuola Italiana", sette proiezioni nell'ambito dell'iniziativa "Film della nostra vita" (quest'anno il tema è il musical), cui vanno aggiunti diciassette eventi collaterali  (tra cui la mostra "I volti di Totò"). Il budget della manifestazione per il 2017 è rimasto invariato: 3 milioni e 419mila euro. Volto della dodicesima edizione della Festa del Cinema sarà Audrey Hepburne, ritratta in uno scatto di David Seymour.

Data ultima modifica 19 ottobre 2017 ore 08:58

Leggi tutto
Prossimo articolo

le ultime notizie di skytg24