La sonda Cassini cattura nuove immagini degli anelli di Saturno. FOTO

Lanciata nell'ottobre 1997 per una missione che vede coinvolte Nasa, Esa  e la nostra Asi, Cassini è stata la prima sonda a raggiungere il gigante di gas. Ad aprile di quest'anno, portato a termine il suo compito, si disintegrerà "tuffandosi" nell'atmosfera del pianeta. LA FOTOGALLERY

  • Nuove immagini da Saturno sono state catturate dalla sonda Cassini che in questi anni ha ritratto come mai prima il pianeta, i suoi imponenti anelli e le sue lune, scoprendo anche nuovi satelliti naturali. Questa immagine, in particolare, mostra la regione esterna dell'anello B con una risoluzione doppia a quella a cui finora era stata osservata (Foto: NASA/JPL-Caltech/Space Science Institute) - A quasi 20 anni dal lancio, la sonda si prepara a un addio spettacolare
  • Dafni, una delle lune di Saturno, è qui ritratta tra gli anelli di gas. La foto, che mostra anche alcuni crateri, è stata scattata il 16 gennaio 2017. Come Atlas e Pan, un altro paio dei satelliti del pianeta, Dafni sembra avere uno stretto crinale attorno al suo equatore e un manto di materiale sulla superficie liscia, probabilmente un accumulo di particelle provenienti dagli anelli (Foto: NASA/JPL-Caltech/Space Science Institute) - Le immagini della Nasa
  • Questa è un'altra delle nuove immagini scattate dalla sonda Cassini, in cui si vede un dettaglio dell'anello A di Saturno. Le minuscole macchie luminose sono dovute ai raggi cosmici e alle radiazioni vicino al pianeta. L'anello A di Saturno ospita una "cintura di eliche" causata da nuove lune in formazione (Foto: NASA/JPL-Caltech/Space Science Institute) - Altre foto di Saturno
  • Ancora un'immagine dell'anello B, il cui bordo esterno è perturbato dalla risonanza gravitazionale dovuta alla luna di ghiaccio Mimas: per ogni orbita di Mimas, infatti, questo anello compie due giri attorno al pianeta, e il risultato di questa combinazione di forze fa sì che le particelle subiscano una perturbazione (Foto: NASA/JPL-Caltech/Space Science Institute) - Un nuovo satellite della Nasa
  • Questo è Mimas, uno dei principali satelliti di Saturno. Dall'immagine si può vedere il cratere Herschel, che prende il nome dal suo scopritore, l'astronomo William Herschel. Secondo gli esperti, le lune del gigante gassoso potrebbero ospitare la vita (Foto: NASA/JPL-Caltech/Space Science Institute) - Mondi alieni
  • Nessun telescopio sulla Terra sarebbe mai riuscito a catturare immagini a una tale definizione e, soprattutto, con questo taglio. Questa foto, scattata il 28 ottobre 2016 a una distanza di circa 1,3 milioni di chilometri da Saturno, porta sempre la firma di Cassini (Foto: NASA/JPL-Caltech/Space Science Institute) - La Terra vista dallo spazio
  • Un'onda di densità nell'anello A di Saturno, che ruota a circa 134.500 chilometri dal pianeta. L'onda di densità è un'oscillazione che si propaga attraverso il disco, allo stesso modo in cui le onde si muovono sulla superficie del mare (Foto: NASA/JPL-Caltech/Space Science Institute) - La vita su Marte
  • La luce arriva al polo nord del pianeta. L'intera regione è colpita dal sole in questa immagine scattata alla fine dell'anno scorso. "Queste foto – ha spiegato a El Pais Matthew Tiscareno, uno degli scienziati del progetto – rappresentano l'apertura di una finestra totalmente nuova nell'osservazione del pianeta e in particolare dei suoi anelli. Nei prossimi mesi ci aspettiamo di ricevere dati ancora più emozionanti" (Foto: NASA/JPL-Caltech/Space Science Institute) - L'articolo di El Pais su Cassini