Ballottaggio elezioni comunali 2017: a Genova vince il centrodestra

3' di lettura

Nel capoluogo ligure il nuovo sindaco è Marco Bucci, trionfatore con il 55,2% dei voti. Sconfitto lo sfidante del centrosinistra Gianni Crivello. LIVEBLOG - SPECIALE - SPOGLIO

Marco Bucci è il nuovo sindaco di Genova. Il candidato di centrodestra ha ottenuto il 55,2% dei voti contro il 44,8% del rivale di centrosinistra, Gianni Crivello. (LO SPECIALE ELEZIONI)

Chi è il nuovo sindaco

Bucci è un manager di 57 anni laureato in chimica farmaceutica, ha vissuto tra Europa e Stati Uniti, ed è amministratore unico di Liguria Digitale. Nel suo piano per Genova, dice di voler realizzare una “città del lavoro” che sia anche sicura e pulita. Il candidato del centrodestra ha ricevuto il sostegno del leader della Lega Nord, Matteo Salvini, che è stato nel capoluogo ligure e ha invitato i cittadini a votare, ricordando: "Non decidere per il sindaco è la peggiore delle scelte”. (I RISULTATI A GENOVA DEL PRIMO TURNO)

La polemica sui saluti fascisti

Durante le due settimane che hanno separato i genovesi dal secondo voto, i candidati si sono confrontati sui loro programmi. E non sono mancate le polemiche: una lista di sostegno a Crivello ha postato su Facebook un’immagine che immortala dei saluti fascisti fatti al termine di un dibattito pubblico con l’avversario Bucci. “Sappiamo da mesi che Bucci ha, tra le fila dei suoi sostenitori, noti fascisti”, ha scritto la lista Genova che osa sul suo profilo Facebook. Ma, sempre sul social network, non si è fatta aspettare la risposta di Bucci: “Ricostruzioni false e fantasiose sul comportamento che alcuni nostri sostenitori avrebbero tenuto durante e dopo il confronto”.

Elezioni a Genova: i risultati del primo turno

Dopo il primo turno, nel capoluogo ligure nessun candidato era riuscito a superare la soglia del 50% più uno necessaria per diventare sindaco. Al primo posto, con il 38,80%, si era posizionato Bucci, mentre al secondo, con il 33,39%, Crivello. La prima tornata elettorale aveva visto anche l'esclusione del Movimento 5 Stelle che, nella città di Beppe Grillo, si è posizionato al terzo posto con il candidato Luca Pirondini, fermo al 18,07% dei voti. Pirondini era stato scelto dai pentastellati dopo il caso di Marika Cassimatis, scelta alle Comunarie online come candidata di M5S ma poi esclusa dalla corsa per volere dello stesso Grillo. Cassimatis aveva allora deciso di correre da sola, con una lista civica, raccogliendo l’1,08% dei consensi. (TUTTI I CANDIDATI A GENOVA)

Data ultima modifica 26 giugno 2017 ore 03:01

Leggi tutto