"Nati liquidi", 10 citazioni dall'ultimo libro di Bauman

In un libro intervista Thomas Leoncini ha raccolto gli ultimi pensieri del sociologo Zygmunt Bauman sulla generazione della cosiddetta "società liquida", caratterizzata dall'incertezza e della trasformazione. Ecco 10 citazioni dal libro "Nati Liquidi", Pubblicato postumo da Sperling & Kupfer. LA GALLERY - L'ESTRATTO a cura di Stefania Leo

  • Il corpo, i tatuaggi, il bullismo, il web, l'amore e il sesso che cambiano: Thomas Leoncini ha raccolto per Sperling & Kupfer l'ultima riflessione del sociologo Zygmunt Bauman, scomparso nel gennaio scorso. Oggetto del dialogo: quella generazione che non ha conosciuto altra società se non quella liquida - È morto Zygmunt Bauman, teorico della società liquida
  • ©Getty Images
    Sui tatuaggi: "Il tatuaggio, miracolo dei miracoli, segnala al contempo l’intenzionale stabilità (forse anche l’irreversibilità) dell’impegno e la libertà di scelta che contraddistingue l’idea di diritto all’autodefinizione e al suo esercizio". (nella foto, Zygmunt Bauman) - Bauman: "Sicuri che il trionfo della privacy sia reale?"
  • ©Fotogramma
    Sulla chirurgia estetica: "La cultura contemporanea della società dei consumatori è governata dal precetto «se puoi farlo, devi farlo». L’idea di non avvalersi delle opportunità disponibili di «migliorare» l’aspetto del proprio corpo (leggi: avvicinarlo alla moda attualmente dominante) viene fatta sentire come un qualcosa di ripugnante, spregevole; tende a essere ampiamente vista come degradante, lesiva del valore e della stima sociale del «colpevole»". (nella foto, Zygmunt Bauman al 28° Salone Interazione del Libro di Torino) - Vip e chirurgia estetica, sì o no?
  • ©Fotogramma
    Sull'antisemitismo: "Molto più tardi, quando iniziai a leggere libri di sociologia e imparai a pensare da sociologo, capii che l’esclusione di tre ragazzi ebrei in una scuola che contava parecchie centinaia di alunni era stata per i nostri persecutori l’altra faccia della medaglia della loro identificazione del sé". (nella foto, Zygmunt Bauman al 28° Salone Interazione del Libro di Torino) - Cyberbullismo, in un anno 235 casi con minori vittime di reato
  • ©Fotogramma
    Sul bullismo: "Il bisogno di bullismo, e soprattutto di suoi oggetti e moventi, esiste da sempre e non finirà mai". (nella foto, Zygmunt Bauman al 28° Salone Interazione del Libro di Torino) - "Fai la tua parte per un web migliore": Miur contro cyberbulli
  • ©Fotogramma
    Sul male nella società: "Il male è stato veramente e pienamente banalizzato, e ciò che più conta, tra le conseguenze, è che noi siamo stati o saremo presto resi insensibili alla sua presenza e alle sue manifestazioni. Fare il male non richiede più motivazioni". (nella foto, Brend incontro con Zygmunt Bauman, Brescia 26 Giugno 2015) - Oms: sono oltre 300 milioni le persone che soffrono di depressione
  • ©Fotogramma
    Sull'amore contemporaneo: "L’incertezza di cui dicevamo è la rovina dei legami interpersonali contemporanei (incluse, e in modo massimamente eclatante e doloroso, le relazioni d’amore)". (nella foto, Zygmunt Bauman) - Tinder Select, l'app di incontri con la selezione all'ingresso
  • ©Fotogramma
    Sui legami amorosi: " Non è possibile aumentare la propria sicurezza senza decurtare la propria libertà, né aumentare la propria libertà senza cedere un po’ della propria sicurezza". (nella foto, Zygmunt Bauman, alla associazione Cometa di Como) - Bauman: "Sicuri che il trionfo della privacy sia reale?"
  • ©Fotogramma
    Sul femminismo: "La posta in gioco nei contemporanei conflitti di genere non è più il potere e il dominio di uno dei due sessi sull’altro. Al femminismo interessa sì la parità (di condizione sociale, opportunità, prestigio e autorità), ma il suo filo conduttore veramente cruciale è che si spera di avere una chance di prevalere". (nella foto, Zygmunt Bauman, alla associazione Cometa di Como) - Emma Watson dopo le critiche: topless? Femminismo è libertà di scelta
  • ©Getty Images
    Sulle trasformazioni sociali: "Tutti i mutamenti socioculturali sono prodotti da un meccanismo di «distruzione creatrice» che comporta, necessariamente, adattamento e ribellione". (nella foto, Zygmunt Bauman con Vincente del Bosque alla cerimonia di premiazione del Principe de Asturias) - È morto Zygmunt Bauman, teorico della società liquida
  • ©Getty Images
    Le ultime note di Bauman a Leoncini: "Poco prima della sua scomparsa, mi ha scritto: «Questo libro sarà sulle tue spalle, deve venire bello e genuino come mi hai promesso»". (nella foto, Zygmunt Bauman con Alain Touraine alla cerimonia di premiazione del Prince of Austrias) - La scheda del libro "Nati Liquidi"