Restauro da record per la “Cappella Sistina del Regno Unito". FOTO

L'opera dell'artista James Thornhill all'Old Royal Naval College di Greenwich, considerata la risposta britannica a quella di Michelangelo, verrà riparata nei prossimi tre anni grazie a un investimento di tre milioni di sterline. LA FOTOGALLERY

  • ©LaPresse
    È cominciato giovedì 30 marzo il restauro di quella che dai critici è definita la “Cappella Sistina del Regno Unito”: un affresco dipinto da James Thornhill all'inizio del XVIII secolo. L'opera si trova nella sala inferiore dell'Old Royal Naval College di Greenwich, vicino a Londra. Raffigura re Guglielmo III e Maria II Stuart - La storia degli affreschi dell'Old Royal Naval College
  • ©LaPresse
    La sezione che verrà restaurata misura più di tre metri quadri, mentre l'intero soffitto affrescato è largo 30 metri e lungo 15. Dipinto fra il 1708 e il 1714, celebra “Il trionfo della pace e della libertà sulla tirannia”. Al centro dell'opera ci sono i sovrani che nel 1694 avevano fondato il “Royal hospital for seamen”, ricovero per marinai successivamente trasformato nell'attuale accademia - Lo spettacolo della Cappella Sistina
  • ©LaPresse
    Protagoniste del lavoro di riabilitazione dell'opera sono le restauratrici Denise Invamoto e Valentina Giatto: avranno il compito di ripulire dagli strati di polvere l'affresco riportandolo agli splendori di trecento anni fa - La mostra del selfie a Londra
  • ©LaPresse
    L'affresco dell'Old Royal Naval College di Greenwich raffigura i sovrani britannici, ma anche figure allegoriche e mitologiche, che vengono accostate a personaggi realmente esistiti. L'uomo che rappresenta la tirannia, schiacciato ai piedi di Guglielmo III, ha ad esempio le sembianze di Luigi XIV di Francia. Il “Re Sole”, tra il XVII e il XVIII secolo, cercò di imporre la propria egemonia sull'Europa, prima di venire sconfitto proprio dalla Gran Bretagna (insieme a Prussia e Impero Asburgico) nella Guerra di successione spagnola - Londra, asta di arte erotica
  • ©LaPresse
    James Thornhill ha utilizzato per la sua composizione la tecnica del “chiaroscuro”, giocando molto sulla prospettiva e sulle illusioni architettoniche. Per lo stile pittorico e l'utilizzo ingente di allegorie, il suo affresco è considerato una delle opere più rappresentative del tardo Barocco - Il restauro della barca del faraone Cheope
  • ©LaPresse
    Nel 1806 il salone inferiore dell'Old Royal Naval College ospitò la salma di Horatio Nelson: l'ammiraglio che sconfisse Napoleone nella battaglia di Trafalgar del 1805 e morì durante i combattimenti colpito da un cecchino francese. Il corpo di lord Nelson rimase tre giorni nel palazzo per permettere ai londinesi di tributare un ultimo saluto all'ammiraglio, prima di essere sepolto nella cattedrale di St. Paul - Il restauro dell'Adorazione dei Magi