United Airlines risarcirà il passeggero maltrattato

Proteste contro la United Airlines dopo il maltrattamento di un passeggero in overbooking (Getty Images)
2' di lettura

David Dao, l'uomo trascinato a forza fuori da un velivolo della compagnia americana, riceverà un indennizzo. L'entità della somma però è riservata

Prima le scuse, adesso il risarcimento. David Dao, il medico 69enne che il 9 aprile era stato filmato mentre veniva violentemente trascinato fuori da un volo della United Airlines ha raggiunto un "accordo amichevole" con la compagnia aerea.

Il risarcimento a David Dao

Ad annunciare l'accordo è stato l'avvocato del passeggero, secondo quanto riferiscono i media Usa. In una nota, il legale si è complimentato con la United Airlines per essersi assunta la "piena responsabilità" dell'incidente, compresa l'istituzione di nuove direttive ai dipendenti per la gestione dei casi di overbooking. Dietro “l'accordo amichevole”, ovviamente, c'è un indennizzo. Il cui importo è però top secret.

Cambiano le regole

A causa delle maniere forti con cui Dao era stato portato fuori dall'aereo la compagnia ha registrato una picchiata in borsa da un miliardo di dollari. Scottata dalla vicenda, United ha deciso di cambiare le regole. L'overbooking è ancora possibile, ma la compagnia ha impartito al personale nuove regole di condotta nei casi futuri. E, soprattutto, ha moltiplicato l'offerta in denaro a chi decidesse liberamente di rinunciare al proprio posto a bordo: il vettore pagherà fino a 10mila dollari. L'idea del premio, oltre a una questione di immagine, è legata a un episodio accaduto pochi minuti dopo la cacciata di Dao, riportato da Bloomberg. Un passeggeto dello stesso volo si era offerto di rinunciare al proprio posto in cambio di mille dollari. L'offerta è stata declinata solo perché non avrebbe risolto il problema. Per superare l'overbooking, infatti, sarebbe servito un secondo volontario. Tutti gli altri passeggeri, però, hanno preferito tenere le cinture allacciate.  

Leggi tutto